Rivestimenti da esterno

Come scegliere i rivestimenti da esterno

I rivestimenti da esterno si trovano in numerosi materiali differenti ma hanno caratteristiche comuni proprio per la loro destinazione d'uso: infatti devono saper resistere agli agenti atmosferici e alle condizioni climatiche avverse. Per questo quando si scelgono i rivestimenti da esterno si deve fare attenzione al fatto che siano duri e capaci di resistere all'azione del sole, del vento, della pioggia e del gelo. Inoltre bisogna valutare il carico che devono andare a sopportare, cioè il semplice calpestio oppure anche il passaggio o la sosta di mezzi. Infine, perché abbiano una lunga durata nel tempo, è necessario considerare quale sia il supporto (erba, ghiaia o sabbia) e il terreno su cui si effettuerà la messa in posa; per i rivestimenti da esterno si consiglia una posa sopraelevata così da non dover demolire il pavimento preesistente e da poter effettuare una manutenzione molto facile.
Rivestimento da esterno in gres

casa pura Pavimento per Esterno ad Incastro | Pavimentazione Giardino | mattonelle | piastrella autobloccante | Legno di Acacia | Set da 11, 30x30cm - 1 m² | Arden

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,95€


I rivestimenti da esterno in gres porcellanato

Piastrelle per esterno I materiali utilizzati per i rivestimenti da esterno sono il legno, il cotto, la pietra e il calcestruzzo, ma il più usato è il gres porcellanato in piastrelle: si tratta di un prodotto molto versatile, duro e adattabile, oltre che disponibile in vari formati, tonalità, colori e texture. Infatti può riprodurre perfettamente l'aspetto del legno, delle pietre naturali e della ceramica. I rivestimenti da esterno in gres porcellanato sono ingelivi e antiscivolo, resistono perfettamente agli sbalzi di temperatura, alle abrasioni, all'umidità, agli agenti chimici e ai graffi. Li si utilizza spesso lungo i bordi piscina, nei patii, nei percorsi pedonali del giardino e nei cortili. Il gres è disponibile con differenti finiture superficiali che danno un risultato finale diverso: ad esempio, se ha una finitura naturale è maggiormente antiscivolo, mentre quella a tutta massa mimetizza perfettamente le eventuali crepe e rotture.

  • Posa in opera di un massetto Per realizzare un pavimento a regola d'arte non è sufficiente riuscire a mettere in posa con professionalità mattonelle, piastrelle o parquet. Il segreto per avere un pavimento uniforme e piano, già p...
  • Esempio di pavimento in graniglia I pavimenti in graniglia sono stati adottati a partire dalla fine dell'Ottocento in abitazioni di grande pregio: infatti sono soluzioni di arredo eleganti e ricercate, adatte sia agli ambienti interni...
  • Pavimento della cucina La cucina è un ambiente che non può mancare in una casa, anche se a volte viene ridotta a semplice angolo cottura: qui si prepara e si cuoce il cibo, anzi spesso vi viene anche consumato. Inoltre la s...
  • Piastrellare il pavimento Piastrellare è il nome che si dà al lavoro di posa delle piastrelle sul pavimento o sulle pareti della casa o di qualunque altro locale. Non è necessario rivolgersi a un piastrellista perché è un'oper...

Lucchetto da Esterno in Zinco, Finitura in Ottone, Rivestimento Protettivo Esterno Antiruggine di 45 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,93€


I rivestimenti da esterno in pietra: le caratteristiche

Pavimento da esterno in pietra Quando si sceglie il materiale per i rivestimenti da esterno bisogna prima valutare quale stile si vuole adottare e quale effetto finale si vuole ottenere. Ad esempio un pavimento esterno in legno dà un tocco rustico al giardino e alla casa; lo stesso vale per uno in sasso o in pietra non lavorata. Se invece si sceglie la resina o la pietra lavorata si ottiene uno stile contemporaneo o moderno. La pietra è comunque tra i prodotti naturali quello più adatto per realizzare i rivestimenti da esterno: infatti non necessita di interventi particolari di manutenzione, è impermeabile, è ecosostenibile ed è presente in numerose varietà e colori; può essere liscia o ruvida, con sfumature particolari o in tinta unita. È impiegata soprattutto per rivestire i pavimenti e i muri esterni. Molto versatile, si adatta in qualunque contesto.


Rivestimenti da esterno: I rivestimenti da esterno di cotto: le caratteristiche

Pavimento in cotto per esterni Se i rivestimenti da esterno riguardano percorsi pedonali nel giardino, loggiati, cortili, scale, terrazzi o balconi, si deve scegliere sempre un materiale uguale o in sintonia con quello degli ambienti interni per quanto riguarda lo stile. Un esempio di questa continuità lo si può ottenere con il cotto, soprattutto se l'abitazione è in stile rustico. Tuttavia bisogna sempre tenere a mente che, a differenza delle piastrelle per interni, quelle da esterni devono essere certificate come ingelive perché altrimenti possono rompersi, rovinarsi o scheggiarsi a causa delle basse temperature. Il cotto può essere di produzione artigianale (con piastrelle diverse l'una dall'altra e uniche dal punto di vista estetico) o industriale: in questo caso le piastrelle sono fatte in serie. Lo si ritrova nelle pavimentazioni di scale, terrazze e balconi, lungo i bordi piscina e nelle fasce che delimitano dal punto di vista estetico un'area particolare, ad esempio una zona pranzo outdoor.



COMMENTI SULL' ARTICOLO