L'intonaco isolante

Che cosa sono gli intonaci isolanti

L'intonaco isolante viene anche chiamato termoisolante ed è un prodotto utilizzato per migliorare le prestazioni energetiche di un edificio, limitando le dispersioni energetiche all'esterno. In questo modo si riducono i consumi in bolletta per il riscaldamento e il raffrescamento dell'immobile. Si tratta di una possibile alternativa al classico cappotto termico per poter realizzare una buona coibentazione di un edificio esistente oppure realizzato ex novo. L'intonaco termico consente di risolvere i problemi legati a un inefficace isolamento termico dell'immobile e si presenta come un normale intonaco. Tuttavia è dotato di una particolare composizione che impedisce le dispersioni di energia dall'interno all'esterno. Si può preparare da soli seguendo le istruzioni riportate in etichetta. In genere ha uno spessore maggiore ma le procedure di messa in posa sono le stesse dei prodotti tradizionali.
Esempio di intonaco isolante

Fischer 2999370 T-BOND Resina poliestere no-stirene per fissaggi, 300 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11€


Quali sono le caratteristiche di un intonaco isolante

Casa isolata termicamente Esistono tante soluzioni edilizie per l'isolamento termico delle pareti tra cui si può scegliere per coibentare al meglio un edificio. La scelta dipende dai risultati che si vogliono ottenere e dalla tipologia di intervento che si vuole realizzare. Le soluzioni meno incisive prevedono l'applicazione di un intonaco isolante sulla facciata esterna dell'edificio. Si tratta di un prodotto a base di leganti idraulici, ai quali sono stati aggiunti additivi vari e fibre. Si applica senza difficoltà e in maniera estremamente rapida ed efficiente sulle superfici murarie già esistenti o su quelle appena realizzate. In questo modo si regolano efficacemente gli scambi energetici tra l'interno e l'esterno di un immobile. Di conseguenza si riducono i consumi per riscaldare un edificio e quindi le spese in bolletta. Al tempo stesso gli ambienti rimangono freschi durante l'estate.

  • Parete esterna con intonaco fonoassorbente Gli intonaci fonoassorbenti sono costituiti da leganti idraulici, con un elevato potere di isolamento acustico.Affinché l'intonaco fonoassorbente sia efficace è necessario che riesca ad assorbire alme...
  • Applicazione di intonaco macroporoso Gli intonaci macroporosi permettono di ridurre il livello di umidità a cui è soggetta una muratura. Sono costituiti da uno o più strati di particolari malte la cui porosità favorisce l'evaporazione de...
  • Intonaco rustico L'intonaco è il rivestimento esterno delle pareti di una casa, sia nella parte posta all'aperto, sia nella parte interna gli ambienti. Le tipologie di intonaco oggi più usate sono numerose, le cui pec...
  • Intonaco isolante In commercio oggi esistono diverse marche e varianti di intonaco isolante. Si tratta di solito di prodotti premiscelati, che si possono applicare a mano o a macchina, in modo del tutto simile a quello...

Carta da Parati Mattoni Bianco 3D, Kasliny parete smontabile e bastone adesivo per parete in PE a schiuma per ufficio di casa di soggiorno (5 pezzi mattoni Bianca)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,99€


Come si applica l'intonaco isolante a parete

Facciata con intonaco isolante La messa in posa dell'intonaco isolante segue le stesse fasi e operazioni del normale prodotto, tuttavia le prestazioni che si ottengono sono molto superiori. Al tempo stesso la composizione particolare della miscela consente anche di avere buone capacità fonoisolanti. L'applicazione del prodotto può essere fatta in tanti modi diversi: ad esempio si procede manualmente oppure si possono impiegare apposite pompe intonacatrici dotate di mescolatore. Per intonacare superfici di una certa metratura si consiglia quest'ultima soluzione. Per preparare il prodotto bisogna seguire quanto riportato sulle schede tecniche, che comprendono anche le indicazioni riguardanti ogni zona climatica. In base al clima sono necessari diversi spessori per avere adeguati valori di trasmittanza termica così da avere una buona coibentazione.


L'intonaco isolante: Quali sono i tipi in commercio

Proteggere pareti In commercio si trovano tante tipologie diverse di intonaco isolante, che si differenziano in base alla composizione. Ad esempio i prodotti premiscelati a secco sono formati da inerti speciali leggeri (leganti idraulici e silicato purissimo), additivi e fibre. Questi prodotti si possono applicare su qualunque tipologia di muratura anche con notevoli spessori. Queste soluzioni si caratterizzano per una notevole resistenza meccanica, traspirabilità, durabilità, alte prestazioni e assoluta inerzia al fuoco proprio per il fatto di essere miscele di silicati naturali. Altre tipologie di intonaco isolante sono a base di cemento, specifici additivi e perle di polistirolo. Si applicano a mano oppure usando speciali intonacatrici e permettono di avere superfici permeabili al vapore, fresche in estate, calde d'inverno e asciutte.



COMMENTI SULL' ARTICOLO