Bonsai quercia

Caratteristiche e tipologie dei Bonsai quercia

La quercia è un albero che spicca per le sue dimensioni, per la sua maestosità, infatti il suo nome deriva dal greco e significa proprio "albero maestoso". Si tratta di una pianta molto diffusa in Italia, soprattutto al Nord. Le specie di bonsai quercia più note sono il Quercus Pubescens, il Fraineto, il Cerris e il Robur. Nonostante la tecnica del bonsai sia originaria del Giappone, i bonsai quercia sono molto più diffusi in Europa, mentre nell'isola nipponica sono molto più rare. Essendo la quercia un albero particolarmente resistente, si adatta anche alla tecnica del bonsai. Il punto debole della coltivazione di un bonsai quercia è invece rappresentato dai rami che sono soggetti ai parassiti. Le radici invece sono facilmente modellabili, e anche il tronco si presta molto a questa coltivazione.
Bonsai quercia

$ 1,22 Ottieni il 30 giapponesi semi di albero bonsai di pino e 5 rari semi di quercia bonsai solo il venerdì nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Concimazione e annaffiatura

Suggestivo bonsai Il bonsai quercia ha particolari esigenze di annaffiatura e concimazione. Per quanto riguarda l'annaffiatura, questa varia al mutare di diversi fattori: la grandezza del vaso, la quantità di terriccio utilizzato, le condizioni climatiche, lo stato di salute del bonsai. Come regola generale bisogna evitare che il terriccio si secchi; inoltre le annaffiature saranno più frequenti nel periodo estivo e limitate in quello invernale. Allo stesso modo, occorre annaffiare maggiormente un bonsai quercia se la sua chioma è più folta, di meno se la chioma è più rada. Bisogna evitare sia il disseccamento del terreno, sia i ristagni d'acqua che possono portare il proprio bonsai quercia a marcire. La concimazione invece va effettuata tutti i mesi quando il bonsai quercia si trova in periodo vegetativo, da maggio a ottobre.

  • Bonsai Ficus Ginseng Il Ginseng Ficus, chiamato anche Banyan fico o Ficus Retusa, è una delle varietà più comuni di Ficus Microcarpa. Si tratta di un bonsai tra i più amati, non solo perché è facile da curare, ma anche pe...
  • Esempi di talee per bonsai Per creare un bonsai da una talea la prima cosa da fare sarà preparare la base per la prima fase di sviluppo. Servirà quindi una cassetta di polistirolo a cui si praticheranno dei fori lungo tutto il ...
  • Bonsai in vaso I bonsai sono piante ed alberi in miniatura che grazie alla potatura ed alla riduzione delle radici rimangono nani. Nonostante tutto rimane inalterato l'equilibrio vegetativo e funzionale, si ha infat...
  • Esempio bonsai melo Il bonsai melo è una specie di pianta mantenuta nana grazie a particolari tecniche di potatura e coltivazione. E' uno dei bonsai più apprezzati e diffusi tra gli amanti delle piante nane, visto che in...

BONSAI QUERCIA DA SUGHERO h.34 - Quercus suber

Prezzo: in offerta su Amazon a: 59€


Rinvaso e potatura

Cura bonsai La quercia, essendo un albero particolarmente resistente, dovrà essere potato con attenzione per ottenere la forma che si desidera. In modo particolare è necessario avvalersi di tutori che, se da un lato aiutano la formazione del nostro bonsai quercia, dall'altro lato non gli creano problemi data la sua robustezza. Gli interventi di mantenimento saranno più leggeri, non appena avremo raggiunto la forma desiderata. La potatura di mantenimento del bonsai quercia infatti si limiterà ai rami spezzati o malati e può essere effettuata in qualsiasi periodo dell'anno, mentre in fase formativa va fatta durante il riposo vegetativo, ovvero fra marzo e aprile. Per quanto concerne il rinvaso, si utilizza per diminuire le radici, in particolari quelle troppo grosse per creare un insieme più armonico.




COMMENTI SULL' ARTICOLO