Orchidee Dendrobium

Orchidee Dendrobium

Le orchidee Dendrobium sono delle piante originarie dell'Asia Orientale, delle regioni bagnate dal Pacifico, dell'Himalaya, Nuova Zelanda e Australia. Questa categoria comprende circa 900 specie, le quali presentano caratteristiche botaniche e di coltura molto diverse da una specie all'altra. Il nome deriva da Dendro, tronco o albero, e bios, vita. Per quanto riguarda la morfologia, si possono trovare piante a foglie caduche o sempreverdi, singoli apparati fogliari o multipli. Ciò che invece le accomuna sono i kelki. Si tratta di una nuova piantina che si sviluppa sulla pianta madre che può essere staccata e rinvasata singolarmente quando inizia a sviluppare un apparato radicale tale da permetterle una certa autonomia. In linea generale, presso rivendite autorizzate si possono trovare diverse orchidee Dendrobium, le quali vengono suddivise in gruppi, dal primo al sesto.
Esempio orchidee Dendrobium

TERRICCIO PER ORCHIDEE DA 12 LT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,5€


Orchidee Dendrobium gruppi

Piante orchidee dendrobium Nel primo gruppo di orchidee Dendrobium rientrano le seguenti specie: Dendrobium nobile, chrysanthium, wardianum e victoriae reginae. Il Dendrobium nobile è il più famoso e nasce in Nepal, Bhutan e in India nord orientale, a un'altitudine compresa tra i 200 e i 1500 metri. Per quanto riguarda la coltivazione di questi esemplari a foglie caduche, da novembre a febbraio devono essere poste a una temperatura costante di circa 10 °C, ridotte le annaffiature e disposte in un ambiente con molta luce. Con l'arrivo della primavera si riprendono le irrigazioni. Dalla primavera all'estate si concimano con un prodotto ad alta concentrazione di azoto, mentre dalla fine dell'estate all'autunno, si utilizza un concime ad alto tasso di fosforo e potassio nella concentrazione di 1/2 grammi per litro d'acqua. Questi esemplari, come tutte le orchidee, temono i ristagni idrici, tuttavia è necessario mantenere un tasso di umidità specifico che arriva all'80% in estate e al 60% in inverno.

  • Le Orchidee Cymbidium Queste magnifiche piante provengono dai continenti asiatico, africano e oceanico e vengono annoverate nel vasto e specifico gruppo familiare delle Orchidaceae. Sono di norma piante epifite, ovvero con...
  • Le Orchidee Vanda Queste piante di natura epifita provengono specificamente dai continenti asiatico e oceanico e risultano classificate nel gruppo familiare delle Orchidaceae. Si distinguono per il brillante fogliame, ...
  • Terriccio per orchidee ideale Le orchidee sono fra le piante più apprezzate in assoluto per il loro aspetto estetico. La loro coltivazione però non è affatto semplice e richiede un gran numero di attenzioni affinché regalino splen...
  • Orchidea italiana spontanea fiorita Le orchidee italiane selvatiche sono suddivise in circa 190 specie. Sono quasi tutte piante geofite e sono caratterizzate tutte da un’altezza compresa fra un minimo di 15 a un massimo di 60 cm. Genera...

Terra Brill – Speciale terriccio per orchidee 5 L

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


Orchidee Dendrobium del 2,3 e 4 gruppo

Esempio di orchidea Dendrobium Le orchidee Dendrobium del II gruppo racchiudono i generi: anosmus, findlayanum, pierardii, parishii e aggregatum. Queste piante perdono le foglie, devono vivere in un ambiente dove le temperature sono comprese tra i 12 e i 14 °C. Il riposo vegetativo inizia in autunno e termina alla fine dell'inverno, dove la pianta inizia a sviluppare delle gemme e nuovi apparati radicali. Questo momento è fondamentale per la cura orchidea, in quanto si riprendono le annaffiature, le concimazioni e si dà maggior aria all'orchidea. Le piante del secondo gruppo, sempreverdi, devono essere irrigate costantemente ed essere posizionate in un ambiente a temperatura costante di 12-14 °C. Anche le specie del IV gruppo sono degli esemplari sempreverdi e in questa categoria rientrano: infundibulum, sandaere, daerei e loddigessii. Durante l'interno la temperatura ideale è di 12 gradi, mentre in estate di 16 °C. Come si può notare la cura orchidea varia secondo il gruppo di appartenenza.


Cura ed esposizione

Orchidee dendrobium La cura orchidea parte dal presupposto del possedere conoscenze specifiche sul genere che si vuole coltivare. Prendendo come esempio quelle che rientrano nel VI gruppo, è necessario far variare la temperatura secondo la stagione. In estate dev'essere di circa 22°C (di notte) e i 28°C durante il giorno. Il tasso di umidità dev'essere compreso tra il 60% e il 70%. Le annaffiature non devono essere interrotte, ma ridotte successivamente alla fioritura delle piante di Dendrobium. La concimazione avviene dalla fine dell'estate a tutta la stagione autunnale, mediante la somministrazione di prodotti con un'alta concentrazione di potassio e fosforo. Le annaffiature devono avvenire al mattino così da permettere l'assorbimento dell'acqua prima dell'arrivo della sera. Mentre, per quanto riguarda l'umidità, può essere favorita ponendo il vaso su un piatto di argilla espansa. In tutto ciò si devono evitare i tanto temuti ristagni idrici, dannosi e pericolosi per le orchidee Dendrobium.




COMMENTI SULL' ARTICOLO