Orchidee in casa

Orchidee in casa: Phalaenopsis

Le orchidee in casa rappresentano una soluzione perfetta per personalizzare un mobile del living, da collocare sul tavolo o semplicemente su un davanzale. Per farle vivere e vegetare bastano poche cure ma soprattutto è importante trovare le varietà adatte per gli ambienti interni. È utile rilevare, che tutte le specie richiedono di essere poste in luoghi ben illuminati, ma non alla luce diretta del sole e che presentino un microclima caldo umido. Le orchidee Phalaenopsis, formate da lunghe e grandi foglie coriacee incurvate e fiori di colore porpora, sono le più adatte per stare in un appartamento. Vivono in vasi di piccole dimensioni, richiedono di essere innaffiate frequentemente in estate o quando le radici assumono una colorazione argentea nei mesi freddi. Inoltre devono essere mantenute umide attraverso la nebulizzazione delle foglie. Il rinvaso deve avvenire in primavera, ogni due o tre anni, e comunque quando il substrato di bark diventa troppo deteriorato.
Orchidea Phalaenopsis

semi 100PCS Cymbidium, Cymbidium orchidee, fiori in vaso, ha un significato della longevità, per la casa e la decorazione del giardino A1

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Orchidee Cattleya per dare vivacità alla casa

Orchidea Cattleya ibrida Tenere le orchidee in casa vuol dire circondarsi di una natura tropicale che dona vivacità all’ambiente, come nel caso del genere Cattleya. Questa varietà si presenta con dei pseudobulbi carnosi, di 5-7 cm, fogliame cuoioso, curvato e di colore verde e fiori rosa, bianchi, gialli o rossi, a volte anche screziati o maculati. È un'orchidea che teme il freddo, deve stare in ambienti con temperature superiori ai 12°, molto illuminati e lontana dalle correnti d’aria. La pianta deve essere messa a dimora utilizzando un substrato formato da corteccia sminuzzata e fibre vegetali, ponendo pezzi di argilla espansa sul fondo per favorire il drenaggio. Da marzo a ottobre deve essere irrigata spesso, meno nel periodo invernale, l’importante e lasciare asciugare il substrato tra le varie innaffiature. Una volta al mese è necessario concimarla con un fertilizzante universale. La moltiplicazione avviene dividendo i rizomi in due e invasandoli in modo da far crescere i nuovi germogli, operazione da effettuare nel periodo compreso tra ottobre e aprile.

  • Specie di orchidea Capita molto spesso che le persone decidano di tenere in casa delle orchidee in vaso: sono piante molto eleganti dai fiori stupendi che danno alla casa un tocco raffinato. Tuttavia perché questi fiori...
  • orchidea gialla Le orchidee comprendono tutte le piante e i fiori appartenenti alla famiglia delle Orchidaceae: possono essere spontanee oppure coltivate. Questa famiglia è una delle più numerose al mondo, in quanto ...
  • Fiori di Orchidea Phalaenopsis Il genere delle Orchidee Phalaenopsis comprende all'incirca 30 specie differenti, appartenenti alla famiglia delle Orchidaceae. Il continente asiatico, la Malesia e l'Indonesia sono i territori origin...
  • Esemplari di Orchidea fantasma Le orchidee sono tra i fiori più popolari e più affascinanti del mondo. Il loro mito è alimentato dal fatto che si scoprono spesso orchidee rare e che, anche quelle più comuni, sono sempre presenti ne...

Ipae 9693810 Panchina, Resina, 145 x 49 x 74, Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,9€
(Risparmi 6,6€)


Dendrobium orchidea dall'eleganza regale

Orchidea Dendrobium Le orchidee in casa hanno la capacità di rendere accoglienti ed eleganti gli ambienti, come nel caso della Dendrobium. Una pianta dalla bellezza regale, costituita da fiori di colore bianco candido o con sfumature viola, lilla o fuxia, che durano a lungo. È un'orchidea che può essere esposta alla luce diretta del sole. L'irrigazione deve essere effettuata una volta ogni due settimane, durante la bella stagione, molto di rado nei mesi invernali, in ogni caso quando le radici diventano troppo secche. Mentre è necessario fertilizzarla ogni 15 giorni, con concime vegetale in estate, per favorire la formazione dei boccioli fiorali. Il suo invaso deve avvenire a fine inverno, inserendo un substrato di corteccia di pino, polistirolo, perlite e sfagno. Anche il rinvaso deve essere fatto nello stesso periodo, quando il contenitore diventa troppo piccolo. Per evitare stress alla pianta, è utile inumidire le radici, il giorno prima, in modo che si ammorbidiscano, prima di essere estratte.


Orchidea Cymbidium una pianta da interno resistente

Orchidea Cymbidium Tra le orchidee da appartamento la Cimbidio o Cymbidium è la più apprezzata e resistente. Essa si presenta con dei particolari fiori vellutati, quasi cerosi, di colori tenui come il bianco, il giallo e il rosa, e foglie nastriformi, lunghe e rigide. Essa per svilupparsi deve essere collocata in luogo ben arieggiato e luminoso, con una temperatura compresa tra i 15 e i 18°C. La pianta deve essere messa a dimora in primavera, in un terreno drenante, formato da sabbia, argilla e limo o in alternativa da bark. Per quanto riguarda l’innaffiature devono essere frequenti, in modo da mantenere il terreno sempre umido. Mentre la concimazione deve essere fatta tutto l’anno, con fertilizzanti a base Azoto, Potassio e Fosforo in proporzioni diverse secondo i periodi. Infatti, nella fase vegetativa è necessario un maggiore apporto di azoto, durante la fioritura di potassio. La potatura deve avvenire dopo che i fiori sono appassiti.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO