Coltivazione ciliegio

Come coltivare il ciliegio

La coltivazione del ciliegio avviene in quasi tutti i paesi ed è un albero originario dell'Europa. Può raggiungere anche i 10 metri di altezza e ha una chioma arrotondata, soprattutto in età adulta. La sua caratteristica principale è l'abbondante fioritura che avviene in primavera, quando la chioma si riveste di fiori bianchi molto belli e delicati. L'albero del ciliegio viene venduto come mini fusto, con un'altezza di circa 60 cm e per avere degli ottimi frutti è necessario che passino almeno due anni dalla sua messa in dimora. Non è un albero molto adatto per i climi particolarmente freddi. In commercio sono disponibili differenti varietà che hanno delle caratteristiche diverse soprattutto nel frutto. Questi maturano in estate, con il caldo e la produzione è molto abbondante soprattutto se l'albero viene curato in maniera adeguata.
frutti ciliegio

SAFLAX - Set per la coltivazione - Ciliegio del Giappone / Sakura - 30 semi - Prunus serulata

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,75€


Messa a dimora per la coltivazione del ciliegio

cilieigio fiorito La messa a dimora per la coltivazione del ciliegio deve avvenire in un periodo di tempo abbastanza lungo che va da ottobre ad aprile. Generalmente si pianta entro 8 giorni dall'acquisto del fusto, altrimenti si può riporre per un brevissimo periodo in una zona d'ombra. Occorre fare prima una buca profonda circa 50 centimetri e larga 80 per permettere un buon assestamento della terra. E' più conveniente togliere i sassi e le radici di erbe che crescono spontanee. Per avere un terreno più concimato è meglio aggiungere sul fondo della buca scavata almeno 150 grammi di cornunghia, mescolando anche la terra con il concime e il letame. Se si desidera piantare altri ciliegi o altre piante è necessario rispettare delle distanze precise che variano dai 4 ai 7 metri per permettere all'albero di non avere ombra e di avere lo spazio giusto per poter crescere.

  • Il frutto del ciliegio dopo l'innesto Quello a spacco è il tipo d'innesto ciliegio periodo che va praticato durante le stagioni con un clima più mite, ovvero l'autunno e la primavera. Infatti, durante l'innesto, come vedremo in seguito, a...
  • Giardino fiorito con lago naturale Per rendere il proprio ambiente esterno elegante ed interessante da ammirare e da far ammirare è necessario sapere e riconoscere quali possono essere le migliori piante da giardino utilizzabili. Ogni ...
  • Splendido esempio di gelsomino fiorito Il gelsomino appartiene alla specie delle Oleaceae. E' originario del bacino del Mediterraneo e di Paesi asiatici come Cina ed India. Alle nostre latitudini cresce senza problemi e, pur preferendo pos...
  • Piante grasse Praticamente quasi tutte le piante producono fiori e semi (tranne soltanto i muschi e le conifere). Questo vale anche per le piante grasse che, nonostante l'aspetto a volte poco "dolce", molto spesso ...

Mini serra per bonsai - estremo oriente- con semi di ciliegio, murraya paniculata e acero palmato

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9€


Coltivazione ciliegio: Consigli per la coltivazione del ciliegio

coltivazione ciliegio I consigli per la coltivazione del ciliegio permettono di avere un albero sano e rigoglioso, con dei frutti più buoni e una fioritura più abbondante. Innanzitutto dopo la messa a dimora è necessario che venga lasciato crescere in maniera naturale senza effettuare potature. Soltanto dopo il primo inverno si possono effettuare dei tagli ai rami più ingombranti mantenendo la sua forma. Alcuni trattamenti devono essere effettuati per evitare che i parassiti o altri animali danneggino irrimediabilmente la pianta. La mosca da ciliegio è quella che può creare più danni e quindi occorre aggiungere delle esche a base di feromone. In autunno, prima del freddo è più opportuno concimare il terreno con elementi organici, mentre in primavera si dovranno usare quelli che sono più adatti al frutto. Il ciliegio può crescere sia in vasi che nel terreno a seconda della varietà.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO