Peonie coltivazione

Peonie coltivazione: cosa sapere per iniziare

La peonia ha una storia particolarmente affascinante, che affonda le sue radici negli antichi fasti del Celeste Impero. In Cina, infatti, gli imperatori l'avevano eletta regina dei loro giardini, facendola curare con grande attenzione e amandola al punto da farla riprodurre nelle famose porcellane. Queste piante coloratissime e molto profumate, nonostante il loro aspetto delicato, sono resistenti e capaci di sopportare temperature rigide, per questo si sono diffuse anche in Europa. Esistono due tipologie principali di peonie coltivazione: le peonie erbacee e le peonie arboree. Come suggerito degli stessi nomi, ognuna delle due presenta caratteristiche proprie delle piante erbacee e delle arboricole legnose. Entrambe possono essere riprodotte grazie alla semina, ma questo procedimento è ormai poco utilizzato, poiché richiede una lunga cura: dal momento che il seme impiega circa due anni per la germinazione, le prime piante si otterranno solo dopo circa sette o otto anni. Le minacce di questa pianta non sono molte. Si tratta in genere di due sole malattie, la Anguillosi fogliare e la Muffa grigia.
Peonia

TACKLIFE Tagliasiepi Elettrico, 600W Professional Tagliasiepi, Lunghezza della Lama 55cm, Distanza tra I Denti 2cm, 180° Impugnatura Regolabile in 5 Posizioni - GHT1A

Prezzo: in offerta su Amazon a: 71,79€
(Risparmi 28,11€)


Coltivazione delle peonie erbacee

Giardino peonie Il periodo ideale per l'impianto della peonia erbacea va dal mese di ottobre a quello di febbraio. La pianta ha radici carnose che necessitano di spazio, quindi è bene disporre le piantine ad almeno sessanta centimetri di distanza l'una dall'altra. I primi getti si vedranno in primavera e la pianta arriva a crescere orizzontalmente fino a un metro d'altezza. Essendo erbacea, comunque, la parte aerea si essicca durante l'inverno, e quindi va tagliata. Così la pianta, pur crescendo, rimane sempre delle stesse dimensioni. Il periodo della fioritura comincia tra aprile e maggio e dura circa un mese. Anche se questa pianta è più spesso utilizzata per la decorazione dei giardini, grazie al loro lungo stelo i fiori possono essere tagliati e utilizzati nelle composizioni. Per questa varietà di peonie coltivazione può essere fatta in pieno sole o in zone ombreggiate per le aree geografiche con climi più caldi. La pianta va irrigata, soprattutto d'estate, ma senza eccessi perché sopporta male il ristagno d'acqua.

  • Peonia in piena fioritura Le peonie sono piante per giardino appartenenti alla famiglia delle Peoniacee. Le specie di questo genere si dividono in due grandi gruppi: peonie erbacee e peonie arbustive (o legnose). Le peonie erb...
  •  piantine di Lithops Le piante grasse da appartamento sono amate da moltissime persone per un motivo molto semplice. Di solito non richiedono cure particolari e hanno bisogno di pochissima acqua; per questo, in genere, so...
  • Euphorbia amygdaloides purpurea Fra tutte le piante grasse da appartamento e da balcone, l'Euphorbia stupisce per la grande varietà di forme e di peculiarità: questa pianta grassa, infatti, conta circa 2.000 specie che differiscono ...

3x Guanti da Giardinaggio Garden Eden | per Piantare e Lavorare in Giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,95€


Consigli su come eseguirla

Fiori peonie La peonia arborea è molto resistente e facile da far crescere. Come l'erbacea, è meglio impiantarla nel periodo che va da ottobre a febbraio. Similmente occorre scegliere la posizione: pieno sole in genere, mezz'ombra per le zone con clima più caldo. L'arbusto, però, non ama particolarmente il vento, quindi è opportuno innestarlo in luoghi riparati. In genere è meglio piantare la peonia arborea in un terreno neutro, anche se l'estrema robustezza della pianta le consente di crescere sia in terreni leggermente alcalini che leggermente acidi. Anche questa varietà non va eccessivamente irrigata perché mal sopporta il ristagno d'acqua. La peonia arborea si comporta come tutte le piante a cespuglio, quindi crescerà sia verticalmente che orizzontalmente, grazie ai rami legnosi. Se non potata, può raggiungere i 2 metri di altezza. Per queste peonie coltivazione può essere fatta ad arbusto singolo oppure in siepe. Sono molto decorative pure nei mesi senza fioritura, grazie alle loro foglie pennate. Per i giardinieri più esperti, la peonia arborea può anche essere riprodotta per innesto a spacco o per divisione dei vecchi ceppi, operazioni da effettuarsi entrambe a settembre.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO