Le lampade a basso consumo

Le tipologie di lampade a basso consumo

Di lampade a basso consumo con il passare degli anni e l'avanzare delle tecnologie ne sono state introdotte diverse, dalle più che note lampade a neon per passare alle alogene a basso consumo, alle fluorescenti per arrivare alle moderne, in certi casi modernissime e tecnologiche lampade a led. Oggi a seguito dell'evolversi delle normative le vecchie lampade ad incandescenza sono definitivamente scomparse dagli scaffali dei negozi e, probabilmente, tranne rarissime eccezioni anche dalle nostre case. In molti ancora hanno installate le "vecchie" lampade fluorescenti (dai più conosciute semplicemente come lampade a basso consumo) ma tanti sono già passati alle ultime e più efficienti lampade a led, inizialmente poco diffuse ma ormai disponibili in una moltitudine di forme colori e per qualsiasi tipo di impanatura.
Evoluzione delle lampade

Bakaji Zanzariera Elettrica Antizanzare Basso Consumo Energetico 16W (2X Lampade UV) New Insect Killer Antizanzare Mosche Insetti Copertura area 40-50 mq

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,9€


I led

Una ampia gamma di colori Ormai possiamo dire che la scelta per quanto riguarda l'illuminazione, in particolar modo se parliamo di case, debba ricadere quasi esclusivamente sulla nuova tecnologia a led che, nonostante il costo non indifferente per l'acquisto della lampada stessa, porta una serie di innegabili vantaggi, vediamone alcuni:

• La durata di una lampada a led è di circa 10 volte superiore alle vecchie lampade ad incandescenza

• Le lampade a led hanno un'elevatissima efficienza e non producono calore, consumando 8/10 volte in meno ed hanno la possibilità di variare non solo l'intensità ma anche la temperatura della luce emessa (più bianca o più gialla). Quelle più innovative sono perfino in grado di cambiare anche colore.

  • Lampada alogena L'illuminazione è ciò che dà alla vostra abitazione armonia, calore, stile e, ultimamente, anche innovazione. È chiaro che l'illuminazione sia di primaria importanza e che bisogna dedicare un'attenta ...
  • Un esempio di domotica Nella domotica affluiscono numerose discipline, tra cui l'architettura, l'ingegneria edile, l'ingegneria energetica, l'automazione, l'elettrotecnica, l'elettronica e l'informatica. Come abbiamo detto,...
  • Isolamento termico per il risparmio energetico Il risparmio energetico viene realizzato attraverso tutta una serie di procedure di vario genere che si pongono tutte l'obiettivo di coibentare al meglio l'immobile: in questo modo si favorisce la ven...
  • Il risparmio dell'energia Il risparmio energetico non significa necessariamente rinunciare a qualcosa: anzi, al contrario, significa soprattutto ottimizzare le prestazioni e i consumi energetici di casa. Si tratta di piccoli c...

Brandson - Lampada riscaldante a infrarossi con piedistallo - Stufa alogena a 3 livelli di potenza + 3 elementi riscaldanti - Telecomando incluso - Irradiatore adatto a montaggio a parete

Prezzo: in offerta su Amazon a: 84,85€


I led tecnologici

Smart led con colori variabili Per chi di questa nuova tecnologia di lampade a basso consumo volesse sfruttare gli innumerevoli vantaggi, oggi sono disponibili da diversi produttori anche le versioni più tecnologiche, le ormai diffuse lampadine smart. Questo tipo di lampade sono probabilmente un gioco per i più grandi, che se utilizzato però a dovere potrebbe aggiungere ai tanti vantaggi di risparmio del led ancora altri, alcuni indubbiamente utili, altri indubbiamente futili. Le potenzialità delle smart lampade a basso consumo sono moltissime a partire dalla possibilità di controllarle dal nostro smartphone o tablet o computer, sia in casa sia (e questo è molto interessante) quando siamo fuori dalla nostra abitazione. Sarà possibile accenderle, spegnerle, regolarle e cambiare colore, ma certo il gioco non finisce qui.


Le lampade a basso consumo: Smart led e possibili applicazioni

Sistema smart led Cosa possiamo fare con le nostre nuove super e smart lampade a basso consumo ? L' elenco è probabilmente infinito perché con questi oggetti il limite è nella fantasia (e nelle possibilità che ci offre il produttore). Diciamo da subito che una illuminazione smart non è una singola lampadina e quindi non lasciamoci trarre in inganno dalle più economiche e controllabili tramite il Bluetooth dei nostri dispositivi. Un sistema smart è necessariamente costituito da un "gateway" che funge da centro di controllo per tutte le componenti che andranno a costituire il nostro nuovo sistema (lampade di ogni genere, forma e colore, sensori e interruttori con i quali combinare le azioni che le nostre lampade dovranno compiere). Sarà possibile, una volta installato il nostro sistema, iniziare ad impostare "l'intelligenza" dell'illuminazione come ad esempio accendere automaticamente le luci o solo alcune quando arriviamo nei pressi di casa ovvero spegnere tutte le luci quando andiamo via o per esempio ancora controllare dal nostro smartphone una volta lontani se per caso abbiamo lasciato qualche luce accesa e, spegnerla !



COMMENTI SULL' ARTICOLO