Modelli e tipologie di cucina a penisola

La cucina a penisola tra estetica e funzionalità

La cucina a penisola è una scelta sicuramente estetica, poiché crea movimento e personalità ad uno spazio della casa che è spesso solo uno spazio di servizio. Si può optare per una penisola a "L" o, per esempio, a ferro di cavallo, in cui la forma sembra quasi abbracciare chi occupa lo spazio di lavoro. È sicuramente un elemento bello a vedersi, ma non per questo privo di profili di funzionalità. Spesso, infatti, l'opzione è dettata dall'esigenza di creare un divisorio tra l'area attrezzata per cucinare e l'area living, nelle case in cui il salotto è open space, e fa tutt'uno con la cucina. Progettare una cucina a penisola può aprire la strada a varie soluzioni. La zona della penisola può essere attrezzata col lavello o col piano cottura o con entrambi. Può essere arredata con dei cassettoni, sempre utili in una cucina, sia come dispensa che per stipare il pentolame. Può essere vista come un semplice piano d'appoggio. Infine può essere utilizzata come tavolo su cui pranzare, o come semplice snack, per spuntini e pasti più veloci.
Penisola con lavabo e piano cottura

VERDELOOK, Lifeingarden Tavolo Pieghevole 'Catering'

Prezzo: in offerta su Amazon a: 57€


Differenze tra cucina a penisola e cucina a isola

Piccola penisola come piano d'appoggio Di solito la cucina a penisola si distingue da quella a isola perchè per realizzarla si ha bisogno di minor spazio. Inoltre è possibile crearla, come si è detto, anche in funzione di un semplice piano appoggio o di tavolo da pranzo: questo vuol dire che è anche più facile da realizzare, non essendo necessario per forza predisporre l'impianto elettrico, l'impianto idraulico e l'attacco del gas o del metano. Gli impianti infatti sono fondamentali nell'isola in cui ci sono normalmente il lavello, i fuochi e il forno, pertanto bisogna prevederli in fasi di ristrutturazione in funzione della presenza dell'isola. Nel caso di cucina a penisola, anche qualora si decidesse di utilizzare la parte di penisola per piano cottura e lavabo, è sempre possibile montare gli scarichi e gli impianti, facendoli passare sotto i mobili, fino alle pareti.

    Cinghie di sollevamento e spostamento cinture per facilitare il trasporto pesante unità, vari formati di mobili per ufficio, divisori, tracolla 2-persons mobili cinghie di sollevamento e spostamento Sistema Moving Harness culle, Black, 4

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,01€


    I vantaggi della cucina a penisola

    Elemento di cucina a penisola con cassettoni Ci sono diversi pro e contro che possono indirizzare la scelta di chi ristruttura la propria casa tra la cucina tradizionale o la cucina a penisola. Il più grande vantaggio della cucina a penisola è sicuramente estetico. Anche perchè la penisola da' quel tocco di originalità che una normale cucina tradizionale lineare non consente. Inoltre a differenza della cucina a isola, la penisola, potendo assolvere a funzioni molto differenti tra loro, può anche avere le forme e la grandezza che meglio si adattano alle scelte personali e alle esigenze di spazio. Questa grande versatilità consente di poterla utilizzare anche da un punto di vista architettonico, per esempio razionalizzando uno spazio che risulta sproporzionato perchè troppo lungo. Inoltre, come già si è detto, può assolvere alla funzione di elemento divisorio di un unico ambiente, dividendo così la zona cucina, dalla zona salotto.


    Modelli e tipologie di cucina a penisola: Gli svantaggi della cucina a penisola

    Cucina a penisola, con funzione tavolo da pranzo Ovviamente esistono anche degli svantaggi per i quali sarebbe meglio non optare per una cucina a penisola. Il primo presupposto da cui bisogna partire è che, sebbene occupi meno spazio di una cucina a isola, non tutte le cucine sono adatte ad ospitare una conformazione a penisola. Se lo spazio è poco, la penisola può rivelarsi un inutile e dannoso ingombro. Inoltre potrebbe essere poco comodo prevedere l'installazione del piano cottura sull'elemento a penisola. Infatti, se è vero che, rispetto alla cucina a isola, è più facile la predisposizione degli impianti, poiché possono sempre passare la zoccolatura dei mobili e arrivare alle pareti, dall'altro resta fermo il problema, che è comune alle due tipologie, della difficoltà a installare una cappa che scenda dal soffitto, come potrebbe accadere nel caso di un appartamento d'epoca o qualora vi sia un controsoffitto in cartongesso.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO