Puntatrice

Utilità della puntatrice

La puntatrice non è molto differente da una saldatrice elettrica, ha la forma di due pinzette in cui è riposta una lamina piegata che per contatto genera calore, così alto da fondere e tenere insieme pezzi di ferro o altri metalli. È uno degli attrezzi più completi e utilizzati nel fai da te se serve un lavoro di assemblaggio, dal primo all'ultimo componente. La puntatrice ha la finalità di fissare qualsiasi metallo senza utilizzare un trapano elettrico o delle viti con i bulloni. Dai più economici rivolti ai dilettanti o ai fanatici del fai da te, si passa ai modelli più costosi e generalmente anche più sofisticati e ingombranti, destinati alla piccola industria. In commercio si possono trovare diversi formati di puntatrici: da quelle portatili a quelle a risparmio energetico
Puntatrice portatile

Bosch Home and Garden 0603038001 Graffatrice Manuale HT 14, Graffe Tipo 53, 4-14 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,98€
(Risparmi 8,02€)


Utilizzo della puntatrice

Saldatura puntatrice Lavorare con questi apparecchi è un'operazione da non sottovalutare. Se saldare due metalli tramite un solo punto è relativamente alla portata di tutti, eseguire una saldatura continua comincia ad essere un'attività più complessa. Anzitutto bisogna ripulire i corpi metallici da impurità o da residui di oli. Se dovete saldare due corpi di forma rettangolare conviene accostare i due pezzi dopo averli puliti con un solvente e tenerli fermi tramite un morsetto. Per dei componenti di grosse dimensioni si utilizzerà una saldatrice a filo o a elettrodo, mentre in caso di materiali più sottili come il laminato, che in genere non supera i quattro o cinque millimetri di spessore, l'impiego di una puntatrice a pinze sarà più adatto, visto che è in grado unicamente di saldare per punti. Un paio di consigli precauzionali per evitare ustioni: indossate guanti resistenti ad alte temperature e mettete un grembiule simile a quello dei fabbri per riparare i vestiti dalle scorie.

  • Segare legno La storia del taglio del legno inizia più di 4000 anni fa. Con il passare del tempo, sono migliorati i materiali ed il design ed è emersa la specializzazione del taglio (veloce, rettilineo, curvo, per...
  • sempio di Tagliasiepi Vi sono svariati fattori di cui bisogna tenere conto nel momento dell'acquisto del tagliasiepi. Innanzitutto, la potenza del motore e la lunghezza della lama, oltre ad un peso non eccessivo in relazio...
  • Guanti da giardinaggio in pelle I guanti da lavoro sono presenti sul mercato in svariate tipologie, che si contraddistinguono a seconda del lavoro per il quale i guanti devono essere usati. Esistono dunque guanti antitaglio, guanti ...
  • Carriola cingolata con bancale Le carriole cingolate, grazie ai cingoli presenti al posto delle ruote gommate, sono adatte per attività in svariati settori: si va dall’edilizia all’industria, passando per le aziende zootecniche e a...

Wolfcraft 7088000-1 graffatrice manuale tacocraft 5

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,5€


Puntatrice: Come funziona

Puntatrice professionale La saldatura della puntatrice avviene per punti. L'unione di questi è possibile quando i lembi delle lamiere da lavorare vengono sovrapposte e serrate tra due elettrodi in lega di rame azionati meccanicamente. I tempi di saldatura sono brevi, ma intensi. Vi basterà infatti appoggiare le giunture di metallo che volete legare e in qualche decimo di secondo verranno saldate. Gli elettrodi vengono raffreddati da un flusso d'acqua che scorre in appositi canali, per evitare il surriscaldamento della punta e il suo conseguente incollamento alle lamiere, nonché la deformazione sia dell'elettrodo stesso che della sua impronta sul punto di saldatura. Il grosso vantaggio che avrete sarà su due piani, quello estetico: i punti di saldatura saranno discreti e visibili solo da vicino e quello pratico: richiederà un'opera di rifinitura minima, quasi pari a zero.



COMMENTI SULL' ARTICOLO