Guaina bituminosa

Cos'è la guaina bituminosa?

La guaina bituminosa è un materiale impermeabilizzante: il suo scopo principale, infatti, consiste nel proteggere i terrazzi ed in generale gli ambienti esterni dall'umidità e dalle infiltrazioni d'acqua. In caso contrario, infatti, con il passare del tempo un terrazzo potrebbe andare incontro a fessurazioni, rigonfiamenti e cedimenti della struttura. Ciò darebbe senza dubbio luogo a situazioni di pericolo: l'impermeabilizzazione è appunto finalizzata a proteggere gli ambienti esterni dai rischi legati alle intemperie e alle escursioni termiche. La guaina in questione è realizzata con materiali bituminosi, formati prevalentemente da carbonio e idrogeno e derivati dal processo di raffinazione del greggio: altri elementi, come gli asfalteni, l'ossigeno, lo zolfo e l'azoto, sono presenti nel composto in misura variabile.
La guaina bituminosa

Guaina Bituminosa, Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 61,46€


I vantaggi della guaina bituminosa

La guaina bituminosa su un terrazzo La guaina bituminosa, innanzitutto, è ecologica e rispettosa dell'ambiente: consente di svolgere al meglio le operazioni di impermeabilizzazione senza inquinare e senza togliere nulla alla bellezza del terrazzo. Si tratta, in aggiunta, di un materiale semplice da applicare, piuttosto economico e facilmente reperibile nei negozi specializzati nel fai-da-te. Grazie ad una simile guaina vengono ridotti enormemente i danni derivati dalle precipitazioni frequenti e dall'umidità. Le superfici ricoperte tramite tale procedimento resistono nel tempo, non risentono delle infiltrazioni e diventano, pertanto, di gran lunga più sicure. Queste guaine proteggono gli esterni persino dalla neve, dalla grandine e dalle gelate; la manutenzione cui devono essere sottoposte non è complessa, ulteriore fattore che garantisce un ottimo investimento.

  • Bitume allo stato liquido Il bitume viene ricavato dal petrolio, in seguito alla sua raffinazione. A temperatura ambiente ha un colore scuro che va dal nero al bruno scuro ed ha come caratteristiche principali quelle di essere...
  • Calce idrata La calce è uno dei materiali più antichi che ancora oggi viene adoperato nell'edilizia. Basti pensare che questo materiale è stato rinvenuto come legante in una pavimentazione risalente al 7000 a.C. u...
  • esempio di ancoraggio chimico L'ancoraggio chimico è una tecnica che viene utilizzata sia nel campo dell'edilizia che dell'ingegneria, in quanto consente di fissare a una struttura solida o forata alcuni componenti strutturali. Pi...
  • Vecchio tetto in tegole di ardesia I tetti tipicamente genovesi presenti in tutta la Riviera Ligure sono ricoperti da tegole in ardesia. L'ardesia estratta in Liguria conserva la sua colorazione nera satinata se adoperata in ambienti i...

Guaina Bituminosa Ardesiata - Autoadesiva e Impermeabilizzante - ROTOLO DA 10 METRI - alta prestazione - Colore Rossa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 89,7€


Consigli per l'applicazione

Una perfetta impermeabilizzazione Prima di applicare una guaina bituminosa è necessario ripulire con attenzione la superficie da ricoprire: essa, infatti, deve essere del tutto omogenea, levigata ed uniforme. Per il medesimo motivo vanno eliminati gli eventuali residui di ghiaia o di pietrisco, i quali tra l'altro potrebbero forare il rivestimento, riducendone l'efficacia. Si raccomanda di applicare il materiale a caldo, preferibilmente tramite un pratico cannello a gas da passare su entrambi i lati della guaina man mano che il rotolo viene disfatto. Con questo stratagemma, l'aderenza dello strato risulterà perfetta. Si suggerisce di livellare ulteriormente il materiale attraverso una cazzuola o una spatola e di inserirlo anche al di sotto delle soglie di eventuali finestre o porte, per ridurre maggiormente le infiltrazioni d'acqua.


Guaina bituminosa: La manutenzione della guaina bituminosa

Rotolo di guaina bituminosa La guaina bituminosa necessita di una periodica manutenzione: in questo modo svolgerà costantemente la propria funzione con la massima efficienza. Più volte all'anno si raccomanda di effettuare una verifica della tenuta della guaina, assicurandosi anche che non vi siano fessurazioni nel materiale. Inoltre è possibile eseguire un'apposita scansione in termografia per individuare ed eliminare i ristagni d'acqua al di sotto della guaina stessa. Quest'ultima, in aggiunta, dovrebbe essere ricoperta con apposite vernici rinforzanti, contenenti pigmenti di alluminio volti a mantenere stabile la temperatura della membrana. La manutenzione di queste utili guaine è semplice, ma qualora non sia portata periodicamente a termine il materiale potrebbe andare incontro ad un rapido invecchiamento e deterioramento.



COMMENTI SULL' ARTICOLO