Innesto a gemma

L'innesto

Innestare una pianta nel proprio giardino significa mettere in atto alcune semplici fasi tali da consentire la moltiplicazione della stessa. Le tecniche di giardinaggio, per quanto riguarda gli innesti, sono molto diverse tra loro e permettono di dar vita a una nuova pianta, più resistente, e in grado di resistere all'azione degli agenti atmosferici in maniera migliore. L'innesto a gemma rientra in questa categoria e consiste nella nascita di un nuovo esemplare grazie allo sviluppo di un germoglio. Prima di procedere con questa pratica è utile avere a disposizione alcuni strumenti, tra i quali un segaccio e un coltello da innesto. Entrambi devono essere ben affilati per consentire un taglio netto e perfetto, ben disinfettati per evitare l'insorgenza di malattie fungine e la successiva morte della pianta.
Esempio d'innesto a gemma

Motoabbacchiatore/Abbacchiatore/olive/Scuotiolive elettrico 12V

Prezzo: in offerta su Amazon a: 219,9€


L'innesto a gemma

Esempio d'innesto a gemma L'inensto a gemma è una pratica di giardinaggio molto semplice e veloce da attuare, tuttavia è necessario utilizzare strumenti specifici e possedere una certa perfezione. Prima di tutto gli strumenti devono essere molto affilati e ben disinfettati. A questo bisogna aggiungere un periodo d'intervento consono al clima in cui si trova la pianta, evitando d'innestare le gemme durante periodi umidi, o successivamente a pesanti piogge. Insomma, il clima dev'essere caldo e non umido. Per quanto riguarda i tagli, essi devono essere netti, precisi e non si deve assolutamente recidere il legno interno del portainnesto. In questo caso si può formare della gomma che limita o ritarda l'attecchimento della gemma. L'innesto a gemma prevede l'esecuzione di un taglio a T sul portainnesto, all'interno del quale inserire e fermare la gemma per consentirle lo sviluppo di un nuovo apparato radicale. Per quanto riguarda il periodo, l'innesto a gemma avviene in primavera (a gemma vegetante) oppure a fine estate (innesto a gemma dormiente).

  • Tipico innesto a gemma I coltivatori, anche amatoriali, spesso hanno la necessità di riprodurre determinate qualità di una pianta su un'altra, oppure vogliono rinnovare le ramificazioni. Per queste ed altre ragioni una tecn...
  • innesto di due piante Si chiama innesto in agricoltura quella pratica che porta alla creazione di una nuova pianta, in questo caso di un nuovo agrume, prendendo due parti di agrumi differenti. Vediamo come si pratica. L'ag...
  • innesto fico L'innesto è una pratica orticola utilizzata per unire parti di due piante che cresceranno unite in un unico corpo. Perchè questa tecnica riesca bisogna scegliere accuratamente il momento in cui effett...
  • Innesto a triangolo L'innesto a triangolo è una particolare metodologia di innesto, particolarmente diffusa. Si tratta dell'innesto effettuato in modo regolare per le varietà di pero e di melo nelle coltivazioni intensiv...

E-BALLAST LUMATEK DIM. 400W (250 W - 250 W SUPER LUMEN - 400 W SUPER LUMEN)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 127,44€


Come eseguire l'innesto a gemma

Passaggi innesto L'innesto a gemma viene fatto in un periodo specifico che varia secondo la specie vegetale sulla quale s'interviene. Questa pratica di giardinaggio è indicata per i seguenti alberi da frutto: melo, pero, susino, pesco, albicocco e ciliegio. Se si esegue nella giusta maniera, le probabilità di successo saranno altissime. Ora si procede con il prelevare i rami dotati di gemme esposti a sud. Essi devono avere una certa altezza e bisogna preferire quelli con le gemme rivolte verso l'alto. Si prelevano rami maturi perché le gemme sono più vigorose. A questo punto si procede con la scelta della pianta da giardino da utilizzare come portainnesto, si recide con un segaccio (ben affilato e disinfettato) a circa 10 centimetri da terra. Effettuare un taglio netto e liscio, evitando strappi sulla corteccia e sul legno interno.


Innesto a gemma: Concludere l'operazione

Operazione innesto Dopo aver tagliato per bene il portainnesto, si prosegue all'esecuzione di un taglio a T sulla corteccia della pianta da giardino. Con un coltello ben affilato da innesto si pratica un'incisione verticale e poi orizzontale, facendo attenzione a non recidere il legno interno. In questo spazio s'inserisce la gemma presa dal rametto prelevato in precedenza. Per mantenerla ben salda, si lega con del nastro, della rafia o un mastice reperibile presso negozi di giardinaggio. Questi elementi devono essere abbastanza grossi da consentire l'attecchimento e lo sviluppo del nuovo ramo e di conseguenza permettere la nascita della nuova pianta. Dopo qualche settimana si può già notare l'attecchimento e l'ottima riuscita del lavoro. Come si può notare, l'innesto a gemma è molto semplice da mettere in atto, basta solo fare attenzione ai tagli, a scegliere le giuste gemme ed evitare d'infettare i tagli praticati sul portainnesto.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO