Costruire un terrario

L'importanza di un terrario

Per molte piante, ad esempio i cactus, è necessario costruire un terrario dove far vivere e crescere gli esemplari. Si tratta di una scelta obbligata perché esistono alcune specie che hanno bisogno di un habitat particolare. In genere un terrario garantisce un alto livello di umidità, temperature miti e temperate e un ambiente caratterizzato da una ridotta ventilazione. Sono condizioni da garantire per lo sviluppo ottimale degli esemplari e che non sempre sono presenti in un ambiente non controllato. Per costruire un terrario si può usare qualunque contenitore di plastica oppure vetro le cui dimensioni siano adatte allo spazio a disposizione. In ogni caso la struttura deve essere impermeabile e l'acqua non deve fuoriuscire. Si può adottare un modello chiuso oppure aperto, in ogni caso bisogna assicurare il ricambio d’aria.
Balcone terrario

Esotec 101100, Set completo per sistema di irrigazione solare, a gocce, con 15 getti irrigatori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 67,9€


Come costruirne uno con il bricolage

Terrario piante Per costruire un terrario ci si può rivolgere al bricolage e al riciclo creativo, ad esempio recuperando una damigiana o un acquario e dando loro una nuova destinazione d'uso. Nel secondo caso è sufficiente avere la struttura portante in quanto il sistema per filtrare l'acqua non serve. Qualunque sia la soluzione adottata l’illuminazione è un fattore importantissimo: si può posizionare il terrario all'esterno (in giardino o sul balcone) oppure vicino a una finestra con l'esposizione a sud per garantire un buon apporto di luce naturale. In caso contrario bisogna applicare un’illuminazione artificiale perché le piante si sviluppino in maniera rigogliosa. Dato che la maggior parte degli acquari possiede un proprio sistema di illuminazione, è sufficiente potenziare le luci già presenti per avere buoni risultati.

  • Terrarium in contenitore di vetro I terrari sono riproduzioni in miniatura di ecosistemi racchiusi in contenitori di vetro trasparente, piccoli mondi pieni di vita, di cui poter gioire anche all'interno di un appartamento. Chi sente l...
  • Euphorbia amygdaloides purpurea Fra tutte le piante grasse da appartamento e da balcone, l'Euphorbia stupisce per la grande varietà di forme e di peculiarità: questa pianta grassa, infatti, conta circa 2.000 specie che differiscono ...
  • Come arredare il terrazzo Quando si ha a disposizione un terrazzo, la cosa migliore è sfruttarlo il più possibile attrezzandolo in maniera adeguata. Così si potrà utilizzarlo in modi diversi sia come spazio relax che come sala...
  • Coltivazione di funghi La coltivazione di funghi champignon è un'attività che ben si presta a far parte di un orto domestico. Una volta avviata, darà frutti per diversi mesi, se si avrà cura di non strappare i funghi, ma di...

VERDELOOK Serra a Parete a Due Porte con Telo Trasparente in PVC, 100x200x215 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 46,51€


Costruire un terrario: Come farne un elemento d'arredo

Serra balcone Quando si decide di costruire un terrario si consiglia di valutare anche l'aspetto estetico così da avere un vero e proprio oggetto d’arredo. Se non si ha un acquario da riciclare, si può realizzare una struttura fai da te unendo alcune lastre di vetro apposite con il silicone. Prima di tutto bisogna pulire e sgrassare le lastre usando l’acetone, quindi le si posiziona e le si incolla senza posarvi sopra i polpastrelli. Il fondo va appoggiato su una superficie piana e asciutta e gli elementi laterali e frontali non devono gravare. Quando si applica il silicone tra i vetri non devono esserci bolle d’aria. Si consiglia di utilizzare un prodotto completamente atossico per incollare i vetri, così da proteggere le piante e avere un migliore comfort abitativo. Si possono anche applicare profili ornamentali lungo i bordi.



COMMENTI SULL' ARTICOLO