Blocchi termici

Blocchi termici

Per costruire delle pareti con elevato isolamento termico occorrono proprio dei blocchi termici. Questi ultimi sono dei laterizi usati in edilizia che soddisfano l'esigenza di mantenere l'ambiente fresco in estate e caldo nei mesi più freddi. In effetti i blocchi termici mantengono la temperatura interna utilizzando un minimo di energia. Questi blocchi vengono prodotti con calcestruzzo e altri materiali termoisolanti aggiunti. Si presentano come dei parallelepipedi forati che vengono riempiti di resine particolari. La caratteristica più importante sono le loro cavità interne che li rendono leggeri e nello stesso tempo anche termoisolanti. Altro pregio dei blocchi termici è quello di essere resistenti grazie al frazionamento delle stesse cavità in forature più piccole. Non tutti i blocchi termici sono uguali, ma variano secondo la loro destinazione e il tipo di materiale. Sono facilmente reperibili sul mercato in quanto vengono offerti con diverse caratteristiche in base ai materiali usati. Infatti si possono trovare blocchi termici per muri non portanti o portanti oppure per pareti esterne o interne e ancora ci sono quelli da intonacare oppure quelli a vista.
Parete di blocchi termici

Molly M24410-XJ, 7 x 35 mm, 15 kg, termici, con connettore di blocco (10 pezzi)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,65€


Vari tipi di blocchi termici

Blocchi termici I blocchi termici possono essere in calcestruzzo oppure in laterizio. I primi sono forati e ottenuti con calcestruzzo e materiale non compatto. Di solito si usa l'argilla espansa formata da granuli che vengono riscaldati. Questo riscaldamento produce una lievitazione dei granuli stessi con il risultato finale di steroidi porosi che presenteranno del gas al loro interno, anche se il gas stesso verrà trattenuto da un guscio resistente. Altro materiale molto usato è la pomice, cioè una roccia che deriva dall'azione vulcanica e che ha una struttura porosa, quindi adatta per rendere i blocchi termoisolanti. Si potrebbero anche ottenere dei blocchi termici con del semplice calcestruzzo per poi riempire le forature con polistirene che è un polimero con struttura a sfere. I blocchi in laterizio invece sono quelli che contengono bolle d'aria e si ottengono mescolando argilla e piccole sfere di materiale che producono degli alveoli come per esempio il polistirolo, la cellulosa e altri. Esistono anche blocchi termici con forature verniciate. Le vernici utilizzate sono estremamente riflettenti, in quanto il calore si diffonde per irraggiamento riflettendo così la frequenza di raggi infrarossi.

  • Legno strutturale in edilizia Il legno strutturale è il materiale legnoso che viene utilizzato nel settore edilizio per la costruzione di edifici. Il legno strutturale è usato da sempre come materiale da costruzione, tuttavia per ...
  • Struttura tetto in legno ventilato Il tetto in legno ventilato è un sistema di copertura di un edificio che offre numerosi e consistenti vantaggi proprio a causa della sua struttura: innanzitutto migliora la durata di vita degli ambien...
  • Caldaia a idrogeno a uso industriale Il riscaldamento a idrogeno è un innovativo sistema per riscaldare le abitazioni non inquinante e a elevata efficienza. L'energia viene sviluppata mediante un sistema di celle che vengono alimentate c...
  • Materiale di isolamento termico del terrazzo L'isolamento termico del terrazzo può avvenire essenzialmente in due modi. Il primo consiste nella soluzione a tetto caldo, vale a dire che viene realizzata una barriera al vapore prima che venga util...

YH-Hyz Camino, Forno per Pizza, Grill, Stufa Refrattaria di Alta qualità (1300 Gradi 230 * 114 * 40Mm) × 6

Prezzo: in offerta su Amazon a: 169,8€


Usare blocchi termici

realizzare parete con blocchi termici Quasi tutti i tipi di blocchi termici sono molto utili e sono usati per sprecare meno energia possibile. Per fare un esempio di parete portante che delimita l'edificio è importante sottolineare che la stessa parete deve essere resistente per sopportare il carico e quindi deve essere costituita da blocchi con poche forature. Invece per le tamponature si potranno usare dei blocchi con una maggiore foratura, mentre per le pareti che suddividono le stanze all'interno delle abitazioni e sostengono in qualche modo l'intera struttura è bene usare blocchi con resistenza statica. Per ciò che riguarda i tramezzi interni si consiglia l'uso di blocchi con elevata foratura. In effetti se si deve costruire un muro che sia portante e anche termoisolante sarà necessario utilizzare dei blocchi resistenti ed in grado di sopportare diverse sollecitazioni non solo strutturali, ma anche dovute a fenomeni esterni. Il fatto stesso di essere così resistenti però diminuisce il numero di cavità o bolle contenute nel calcestruzzo. Quest'ultima condizione ne limiterà l'isolamento termico.




COMMENTI SULL' ARTICOLO