Mattoni

Storia del mattone

I mattoni sono un tipo di tecnologia conosciuto sin dai tempi più antichi. Già dall'età neolitica con il passaggio dal nomadismo ad un tipo di vita più stanziale, si iniziarono ad erigere costruzioni più stabili, utilizzando sempre materiali reperibili del luogo. I primi mattoni erano in terra cruda, spesso modellati a mano e con l'aggiunta di materiale organico per diminuirne la contrazione durante l'evaporazione dell'acqua. I conci, durante l'età ellenica, si fecero sempre più regolari, fino ad arrivare al V secolo a.C., durante il quale si iniziarono ad utilizzare mattoni in marmo, perfettamente parallelepipedi, disposti in filari regolari e con i giunti sfalsati. Erano anche previste delle staffe metalliche tra le terminazioni dei mattoni, che avevano il compito di rendere la struttura più stabile in caso di terremoti.
mattoni per muratura

Betty Garden Bordo Ornamentale Per Giardino Mattone

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,28€


Mattoni in età romana

Muro in laterizio romano In età romana si diffonde il mattone come siamo più abituati a pensarlo noi: in laterizio. I mattoni in laterizio venivano preparati utilizzando argilla più altri materiali (soprattutto organici o silicei), per poter migliorare le prestazioni tecniche del prodotto finito, poi venivano fatti seccare al sole. Successivamente ci si serviva di stampi appositi per dare loro la forma e dimensione desiderata, e infine li si cuoceva in fornaci ad altissime temperature, in ambiente ossidante, responsabile della loro colorazione rossastra. La qualità di questi prodotti era molto buona, tant'è che, chi ne produceva era solito bollarli, in modo tale da lasciare una firma. I mattoni che si utilizzano oggi sono molto simili; le varie strumentazioni per la lavorazione del prodotto sono più avanzate, ma le loro proprietà sono le medesime, e la loro conservazione fino i tempi nostri ne è una conferma.

  • Terme romane in laterizio I laterizi costituiscono un importantissimo materiale da costruzione nell'edilizia moderna: usati fin dai tempi della preistoria, vengono creati con argilla depurata, che viene poi pressata, asciugata...
  • Parete in mattoni a faccia a vista Per realizzare una parete in mattoni è indispensabile avere un po' di dimestichezza con il mestiere e sono in molti quelli che ricorrono al fai da te soprattutto per la messa in opera di piccole strut...
  • Esempio di muro a sacco I muri a sacco sono sistemi murari che si vedono spesso negli edifici storici: il loro nome deriva dalle caratteristiche della messa in opera. Infatti sono costituiti da due muri paralleli in mattoni ...
  • Muro di una stanza rivestito da intonaco I muri vengono realizzati nel campo dell’edilizia per la costruzione di strutture tra cui gli edifici di qualsiasi grandezza o tipologia. Questi hanno uno sviluppo verticale e vengono considerati in b...

Brick Slips - Mattonelle flessibili per rivestimento parete, confezione da 104, 2 mq, colore: mattone scuro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 50,38€


I mattoni oggi

mattoni moderni I mattoni che noi siamo soliti usare, o anche solo vedere, al giorno d'oggi, sono mattoni sempre in laterizio, composti quindi di argilla, con l'aggiunta di altri elementi organici o frammenti di mattoni cotti per migliorarne le prestazioni e per diminuirne la contrazione durante la cottura. La forma viene data quando sono ancora crudi, dopodichè vengono fatti essiccare, e infine si procede con la loro cottura a temperature altissime, superiori ai 1000°C. E' molto importante che vengano fatti raffreddare molto lentamente, al fine di evitare eventuali fratture o screpolature dovute a sbalzi di temperatura troppo repentini. Ovviamente esistono varie qualità di mattoni, ottenuti con argille diverse, le quali conferiranno delle particolari proprietà al prodotto, quali refrattarietà, resistenza agli sforzi, durezza, contrazione più o meno elevata, e il colore.


Proprietà dei mattoni

Mattone forato Esistono più varietà di mattoni. In particolare, nel caso dei laterizi per murature, ve ne sono tre principali: il primo è il classico blocchetto, pieno, di forma parallelepipeda; il secondo è il mattone semipieno, più leggero del precedente, spesso usato per murature dalla struttura portante perimetrale, riempiendo i fori con fili metallici e/o cemento armato; il terzo è il laterizio forato, con una struttuta a "griglia", adibita anch'essa ad essere riempita. La resistenza e le altre varie proprietà fisiche, dipendono dal modo in cui si è lavorato per ottenere i mattoni e soprattutto dalla natura delle argille che li compongono. Lo stesso vale per il colore, dovuto sia grazie a un ambiente ossidante durante la cottura, sia al chimismo dell'argilla di partenza, come anche ai vari elementi aggiunti.


Mattoni in vetro

I mattoni in vetro sono dei blocchetti spessi di vetro appunto, dalle dimensioni variabili, che possono essere usati anch'essi per erigere pareti, strutture calpestabili e solai. Essi vengono assemblati in maniera analoga ai comuni mattoni, tramite un legante che la maggior parte delle volte è cemento armato.

Il "plusvalore" che essi hanno rispetto ai mattoni comuni, è che possono avere anche una funzione estetica (poichè esistono in commercio diverse varietà di colore), nonchè funzionale, dato che permettono l'illumazione degli ambienti, senza comunque permettere la visuale al loro interno. Inoltre non vengono meno le proprietà di resistenza e di isolamento sia acustico che termico, poichè il vetro di questo tipo di mattoni viene prima lavorato per poter garantire il suo corretto utilizzo.


Acquistare mattoni

mattoni lavorati Per orientarsi sull'acquisto di mattoni, bisogna innanzitutto partire dal tipo di costruzione che si vuole realizzare. Ogni tipo di mattone può essere adeguato o meno per l'impiego in murature, solai, tramezzi, pavimentazioni; quindi è sempre meglio, prima dell'acquisto, sentire il parere di un esperto. Ciò può dipendere anche dall'ambiente nel quale si vuole realizzare tale costruzione.

Il costo a singolo mattone non supera l'euro, ma è inutile dire che è molto più conveniente comprarne in grande quantità, in modo che il prezzo scenda.

Oltre i mattoni utilizzati per le costruzioni portanti, ultimamente stanno avendo una grande diffusione i mattoni da rivestimento, sia per esterni che per interni, di fantasie, colori, grandezze e altre proprietà differenti, in base all'ambiente al quale sono destinati. In qualsiasi negozio fai da te è possibile disporre di una vasta scelta, sia dei mattoni in laterizio, che di quelli per rivestimenti, nonché della presenza e dei consigli di persone esperte.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO