Parquet a incastro

Che cosa sono i parquet a incastro

Il parquet a incastro prevede l'impiego di un particolare sistema di messa in posa, che viene chiamato flottante. Si distingue dalla posa incollata perché è una tipologia a secco: infatti i listelli oppure i listoni vengono incastrati tra loro grazie al sistema maschio-femmina. In questo modo la manutenzione è facilitata perché si possono sostituire rapidamente gli elementi danneggiati. Il parquet a incastro a secco non è molto diffuso in Italia, a differenza di quanto accade negli Stati del Nord e del Centro Europa, dove questo sistema di messa in posa è molto apprezzato grazie alle sue potenzialità. Nel nostro Paese nel 70% dei casi si decide di incollare il parquet perché si hanno resistenze notevoli verso il parquet flottante. In realtà questa tecnica consente di ottenere un gran numero di vantaggi (in particolare l'ambiente risulta veramente salubre e confortevole), ma ci sono ancora forti resistenze culturali.
Esempio di parquet a incastro

Rivestimento da pavimento flessibile, parquet - 2,42 m2 - Confezione di 11 panelli - dimensioni del panello: 122x18cm - PVC - posa a incastro - effetto legno - Legno scuro naturale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 41,99€


I vantaggi del parquet a incastro: la silenziosità al calpestio

Posa parquet a incastro In genere si preferisce adottare la posa incollata perché il pavimento risultante è veramente silenzioso al calpestio, tuttavia anche il parquet a incastro consente di soddisfare in maniera ottimale questo obiettivo. Infatti, prima di posare i listelli, si stendono sul fondo appositi materassini fonoassorbenti estremamente performanti. Inoltre l'adozione di sottofondi che riducono il riverbero da camminamento e il rumore da calpestio consente di eliminare quasi completamente gli scricchiolii e i suoni provocati dal passaggio di persone e animali. L'assorbimento del rumore raggiunge i livelli più alti con il parquet multistrato in legno: infatti le soluzioni in laminato enfatizzano il calpestio perché sono dotate di un supporto in HDF. Adottare sottopavimenti fonoassorbenti non incide sui costi di posa, in quanto la posa a secco consente di risparmiare sul materiale e sulla manodopera. Di conseguenza i prezzi del parquet a incastro e di quello con posa incollata si equivalgono.

  • Posa in opera di un massetto Per realizzare un pavimento a regola d'arte non è sufficiente riuscire a mettere in posa con professionalità mattonelle, piastrelle o parquet. Il segreto per avere un pavimento uniforme e piano, già p...
  • Esempio di finto parquet Il finto parquet è un rivestimento in legno o in gres porcellanato per pavimenti che imitano in superficie l'aspetto delle varie essenze, pregiate come il noce oppure più comuni come l'abete. In ogni ...
  • La lucidatura del pavimento a parquet Tra i vari tipi di rivestimenti per pavimenti il parquet è quello più diffuso in Italia, tuttavia ne esistono diverse tipologie che impiegano numerose essenze diverse. Tra i legni più usati per i list...
  • Esempio di parquet flottante Il parquet flottante è un rivestimento per pavimento in legno in cui le tavole non sono applicate usando sistemi invasivi come i chiodi o le colle. La messa in posa, quindi, preserva in buono stato an...

Parquet Prefinito ad incastro Rovere Askania Piccolo Confezione Da 0,99 MQ

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,59€


Parquet a incastro: Il parquet a incastro a secco e il riscaldamento a pavimento

Per rendere ancora più vantaggioso il parquet a incastro a secco spesso l'installazione avviene su massetti termoriscaldati, in abbinamento al riscaldamento a pavimento. In questo modo si crea una barriera a vapore contro l'umidità da risalita e si assicura una diffusione del calore ottimale. In tutti i Paesi nordeuropei sono diffusissimi i parquet a posa flottante abbinati al riscaldamento a pavimento, realizzati anche sfruttando le tecniche del fai da te. Sul massetto termoriscaldato (la conduttività termica deve essere al limite di 0,009 m2K/W) si applicano materassini fonoassorbenti e che facilitano la trasmissione del calore. In alternativa si possono usare fogli di nylon come barriera al vapore, dato che questo materiale non è un isolante termico. Inoltre bisogna tenere a mente che il legno è un ottimo isolante naturale, ma l'efficace trasmissione del calore con un riscaldamento a pavimento è perfettamente assicurata dall'impiego di tavole spesse in totale meno di 16 mm.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO