Parquet flottante

Che cos'è il parquet flottante e la tecnica usata

Il parquet flottante è un rivestimento per pavimento in legno in cui le tavole non sono applicate usando sistemi invasivi come i chiodi o le colle. La messa in posa, quindi, preserva in buono stato anche la pavimentazione sottostante ed è molto più semplice e veloce, tanto che si può effettuare con il fai da te. In più, volendo, è altrettanto facile smantellare il parquet flottante e riutilizzare i listelli per qualcos'altro. Allo stesso modo si può intervenire per una ristrutturazione o una modifica in qualsiasi momento. La tecnica impiegata si chiama appunto flottante o galleggiante e risulta una delle più ecocompatibili perché non prevede l'uso di sostanze tossiche; in pratica si devono unire i listelli combinandoli secondo l'incastro maschio-femmina e disponendoli secondo la geometria voluta: le più comuni sono quelle a lisca di pesce, a baston rotto, a listoni, a felce, a lastra, a testa in avanti, a intreccio e a scala.
Esempio di parquet flottante

Connex COXT866210 - Set per posa di parquet e parquet flottante

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,09€


Il materassino isolante e il parquet flottante

parquet flottante In genere il parquet flottante è un rivestimento prefinito in legno naturale e vede l'inserimento del cosiddetto materassino tra il pavimento originale e le tavole. Si tratta di un foglio di materiale isolante che permette la coibentazione termica e acustica della soluzione progettuale; di conseguenza il parquet flottante sarà molto meno rumoroso perché si impedisce la propagazione dei rumori. In più, lo strato isolante impedirà la risalita di umidità e uniformerà la superficie di appoggio delle tavole. In genere i materiali isolanti più usati sono un foglio di nylon, una lastra di polietilene espanso a cellule chiuse (lo spessore ideale è di 2 millimetri) o una guaina bituminosa. Ricordatevi sempre che il materassino deve avere una buona resistenza ai carichi statici e dinamici, essere abbastanza sottile ed essere risvoltato dietro al battiscopa vicino alle pareti.

  • Battiscopa in parquet color legno Le tipologie di battiscopa in parquet sono davvero tante perché le aziende produttrici hanno da tempo creato un vasto catalogo di offerte che comprende battiscopa di tutte le tipologie di legno quanti...
  • Una casa con parquet in legno Il parquet è considerato una soluzione di arredo estremamente elegante. In confronto alle pavimentazioni in ceramica o in marmo trasmette una sensazione di accoglienza e calore anche quando la stanza ...
  • Esempio di parquet a incastro Il parquet a incastro prevede l'impiego di un particolare sistema di messa in posa, che viene chiamato flottante. Si distingue dalla posa incollata perché è una tipologia a secco: infatti i listelli o...
  • Posa in opera di un massetto Per realizzare un pavimento a regola d'arte non è sufficiente riuscire a mettere in posa con professionalità mattonelle, piastrelle o parquet. Il segreto per avere un pavimento uniforme e piano, già p...

Cogex 43944 - Kit posa-parquet flottante

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,72€


Come avviene la messa in posa con la tecnica flottante

esempio Parquet flottante Quando si è steso il materassino isolante si deve scegliere da quale lato della stanza iniziare per la messa in posa del parquet flottante. La parte dell'incastro femmina va rivolta verso la parete in direzione degli angoli e quindi si procede alla posa delle altre tavole. In ogni caso si devono lasciare almeno 10 millimetri di spazio tra il muro e il listello. Quindi procedete con le finiture e lasciate passare 24 ore prima di calpestare il parquet flottante. Per una maggiore stabilità sì può decidere di applicare il nastro adesivo sul lato della lunghezza e della larghezza delle tavole, così che aderiscano meglio tra loro. Infine bisogna tenere a mente che i listelli rimangono attaccati al pavimento proprio grazie al loro stesso peso, quindi possono espandersi o contrarsi a seconda della maggiore o minore temperatura nella stanza senza danneggiarsi.


Parquet flottante: Le caratteristiche dei listelli del parquet flottante

posa parquet flottante Per adottare un parquet flottante si consiglia di acquistare listelli adatti a questa tecnica: in commercio se ne trovano di differenti tipologie, in grado di abbinarsi perfettamente sia a una casa in stile rustico che a una elegante. Infatti se ne trovano in molti colori ed essenze, con la superficie decorata variamente oppure liscia. I listelli per un parquet flottante si differenziano da quelli per una pavimentazione con posa incollata perché devono avere una larghezza sempre superiore ai 14 centimetri; al massimo possono essere di questa dimensione, ma mai più piccoli. Ciò è dovuto al fatto che in questo modo è garantita la stabilità orizzontale delle tavole e si eviteranno oscillazioni. Per quanto riguarda la lunghezza e lo spessore dei listelli, in genere si hanno valori medi rispettivamente di un metro e di 15 millimetri; si ricorda comunque che le dimensioni possono variare a seconda dell'ampiezza del parquet e del risultato finale che si vuole ottenere.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO