Pavimenti per esterni

Pavimenti per esterni in pietra

I pavimenti per esterni in pietra sono tipici delle case particolarmente lussuose, anche perché permettono di dare vita ad un rivestimento molto elegante e durevole nel corso del tempo. In ogni caso sono diverse le pietre disponibili per porre in opera una pavimentazione, per questo motivo si può utilizzare la pietra naturale anche per un pavimento per esterno non eccessivamente costoso. Tra i materiali più usati ricordiamo il porfido e il travertino, due pietre del tutto naturali, che resistono egregiamente al trascorrere del tempo ed all'attacco da parte degli agenti esterni. La bellezza del porfido sta anche nella sua versatilità: si possono creare tessere di dimensioni geometriche, o anche lastre di forma casuale, che permettono di creare una pavimentazione meno rigida e più decorativa. La comodità delle pietre per pavimentazione da esterno sta nel fatto che sono praticamente eterne e che non si rovinano neppure in caso di utilizzo molto intenso.
Pavimento per esterni in pietra

Pavimentazione modulare unica al mondo in legno e plastica costampati per esterno

Prezzo: in offerta su Amazon a: 132€


Pietre per pavimenti esterni

Pavimento in pietra La natura mette a disposizione un elevato numero di pietre per pavimenti esterni; oltre ai più classici, come il travertino, negli ultimi anni si stanno affacciando sul mercato diverse tipologie di pietra, alcune derivate dalla tradizione, altre del tutto contemporanee. Molto spesso si utilizzano i ciottoli di fiume, di dimensioni varie, oppure quella che è chiamata pietra ricostruita: si tratta di un conglomerato di pietra e diverse tipologie di malta e resina. Il materiale, quando è ancora fluido, viene pressato in stampi di diverse forme e dimensioni, per dare vita a delle sorte di mattoni che imitano perfettamente le pietre naturali intagliate, come quelle che un tempo venivano sfruttare per dare vita ai muri a secco. Il vantaggi della pietra ricostruita sono molteplici; prima di tutto si tratta di un materiale totalmente ecologico: non è necessario sfruttare le migliori vene delle cave di pietra, ma si possono sfruttare anche i residui di altre lavorazioni. Inoltre questo tipo di materiale è durevole e ha un aspetto molto gradevole, che permette di rivestire sia le pavimentazioni, sia muretti di contenimento o di confine.

  • Pavimento in lastrame di porfido Il porfido è una pietra naturale di origine vulcanica di tipo vetroso con numerosi cristalli di quarzo al suo interno. È una roccia di notevole durezza, ha ottima resistenza meccanica e alle temperatu...
  • Pavimento in cemento stampato per esterni I pavimenti stampati per esterni vengono realizzati solitamente con cemento protetto da specifiche resine. Possono avere finiture che assomigliano alla pietra naturale o alla roccia e contribuiscono a...
  • Terrazzo con rivestimento moderno I rivestimenti per terrazzi devono essere scelti con cura in maniera tale da non avere infiltrazioni nella struttura o eventuali cedimenti. Oltre per la funzionalità, il materiale deve essere scelto a...
  • Maison de verre Parigi Il vetrocemento detto anche vetromattone, a voler indicare il singolo elemento, nasce nei primi anni del novecento come materiale il cui utilizzo è destinato a costruzioni di carattere industriale. Fu...

Piastrelle Flessibili in Plastica 55,5 x 55,5 cm da Interno, Esterno e Giardino, Verdi, Drenanti e Autobloccanti PEZZI 4

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,99€


Rivestimenti pavimenti esterni

Piastrelle per esterno I rivestimenti per pavimenti per esterni disponibili oggi sul mercato sono numerosi, si va dalla pietra fino alla plastica, o al legno composito. Lo scopo dei pavimenti per esterni è quello di poter sfruttare un'area del giardino o del terrazzo, dove si deve poter camminare durante tutte le stagioni. Alcune pavimentazioni sono invece sfruttate per vialetti di accesso alla casa, o ai garage. I materiali da rivestimento esterno devono essere molto durevoli e non devono necessitare di un'elevata manutenzione. Del resto, mentre in casa si mantengono puliti i pavimenti quotidianamente, all'esterno è probabile che si preferisca non effettuare questo tipo di intervento con tale frequenza. Un pavimento per esterno deve quindi sopportare anche la polvere, lo sporco, l'acqua delle piogge. La scelta di un rivestimento piuttosto che un altro dipende dai gusti e dal budget; alcuni materiali sono particolarmente economici, come ad esempio le piastrelle di conglomerato cementizio, resistenti e a buon mercato, nonostante l'aspetto gradevole.


Pavimenti per esterni in legno

Pavimento in legno composito Il legno è uno dei materiali preferiti da alcune persone per la pavimentazione di aree esterne alla casa. Fino a qualche anno fa si utilizzavano esclusivamente listelli di legno massello, trattati per sopportare gli sbalzi di temperatura, la luce solare diretta e l'umidità. Purtroppo questo tipo di materiale tende comunque a degradarsi nel corso del tempo. Inoltre, per avere un pavimento in legno sempre bello, è necessario mantenerlo pulito e ripetere periodicamente i trattamenti con vernici o impregnanti. La soluzione più interessante degli ultimi anni è il legno composito. Si tratta di un conglomerato prodotto utilizzando trucioli di legno e resina per esterni. Il risultato è piacevole come il legno, di cui imita l'aspetto, ma resistente come il PVC. Non necessita di alcun tipo di manutenzione e sopporta senza problemi anche la luce del sole, senza rovinarsi in modo vistoso. Il passare del tempo non provoca alcun danno ad un pavimento in legno composito, sempre bello come appena posato.


Pavimento in legno composito

Sono tante le persone che amano avere un pavimento esterno molto simile a quello interno alla casa. Le piastrelle di gres porcellanato permettono di ricreare all'aperto una pavimentazione del tutto simile a quella che si può posare in cucina o in soggiorno. In più, negli ultimi anni, sono molte le persone che hanno preferito questo materiale al legno, o alla pietra naturale, vista la differenza di prezzo rispetto a questo tipo di prodotti e la maggiore resistenza del gres alle sollecitazioni. Per rispondere alle esigenze di chi desidera avere dei pavimenti per esterno solidi ma anche belli, oggi il mercato propone delle piastrelle in gres porcellanato che simulano altri materiali più pregiati, come ad esempio le pietra naturali, il parquet, il cotto. Il risultato è quindi un pavimento molto durevole, che sopporta le intemperie, ma anche molto decorativo.


Posare pavimenti per esterni

pavimento esterno in gres Per fare in modo che i pavimenti per esterni oltre che belli siano anche molto resistenti è importante anche effettuare la posa in modo corretto. Se si tratta di una pavimentazione da posizionare su un terrazzo o su un balcone, allora è importante che il massetto sia del tutto idrorepellente; durante la posa conviene evitare che si creino delle zone con degli incavi, dove l'acqua delle piogge potrebbe ristagnare. Per evitare che ciò avvenga si posizionano anche dei tubi di drenaggio, che scaricano l'acqua in eccesso verso le grondaie o verso il giardino. Per posare un pavimento in giardino invece è importante creare una base molto drenante; altrimenti si rischia che un accumulo di acqua dia vita al proliferare di muffe o funghi o, nei mesi invernali, a sacche di ghiaccio, pericolosissime per il rivestimento. Il pavimento si posa quindi su uno zoccolo costituito da sabbia grossolana, su cui si posa uno strato di cemento, come sostegno del rivestimento stesso.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO