Carta da parati

Rivoluzionare casa con la carta da parati

Stanchi del solito bianco che, a lungo andare, può rendere noiosi i muri di casa? Se vogliamo qualcosa di più originale di una mano di colore, la parola d'ordine è carta da parati, una soluzione che ci riporta indietro nel tempo ma che, grazie alla scelta offerta dal mercato di prodotti innovativi, può rivoluzionare senza fatica ogni stanza dando l'impressione di vivere altrove. Pur essendo un po' più costosa della comune vernice, la carta da parati è facile da applicare e non necessita di manodopera, inoltre dura di più evitando frequenti nonché onerose ritinteggiature, quindi a conti fatti è un risparmio. In più, ha il vantaggio di conferire un tocco creativo alla casa e di rispecchiare la personalità di chi ci vive, che sia uno spirito bohemien, romantico, anticonformista o trasgressivo. Insomma, un modo pacifico e creativo di rivoluzionare il proprio habitat e 'cucirselo' addosso.
Rivestimento salotto

Hanmero - Carta da parati damascata/goffrata, colore: argento/grigio 10*0.53m

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€


Guida alla scelta della giusta 'carta'

Classica barocco Grazie alla carta da parati è possibile trasformare quattro pareti 'nude' in un universo cromatico e materico che riflette emozioni e stili di vita facendoci stare meglio dentro una stanza che vive di noi e dei nostri gusti. Se decidiamo di 'vestire' la nostra casa con la carta da parati non avremo che l’imbarazzo della scelta nell’acquisto della tappezzeria disponibile nei negozi di rivestimenti murali. Non a caso se ne trovano sul mercato di tutti i materiali, fogge e motivi, a partire dal dilemma 'carta vinilica o in fibra di vetro'? La prima, come dice la parola, ha il lato superiore stampabile in vinile e il retro in Tnt (tessuto non tessuto), si vende sotto forma di rotoli facilmente applicabili, vantaggi: ignifuga, lavabile, stabile e inodore. La seconda presenta un'armatura in fibra di vetro ed è caratterizzata da una maggiore leggerezza e flessibilità, vantaggi: inalterabile, maneggevole resistente, anti-ruggine. Per i neofiti in fatto di rivestimenti murali c'è poi la Easy Up di Mister Perswall, una carta in pasta di legno con l'aggiunta di fibre tessili semplicissima da applicare, basta infatti stendere la colla sul muro, non sulla carta.

  • carta parati anni settanta fantasie geometriche Può avere motivi geometrici che richiamano fantasie psichedeliche e pop, grandi motivi floreali vistosi e appariscenti, colori saturi e brillanti, accostamenti cromatici vivaci e dal forte impatto vis...
  • Carta parati moderna Con la carta da parati moderna è possibile trasformare e rinnovare l'arredo della propria abitazione, evitando di imbiancare mille volte le pareti di casa o acquistare nuovi mobili. È un grande classi...

murando - Carte da parati PURO - Carte da parati realistiche - 10m della carta da parati senza ripetere il motivo - Il fotomurale su fliselina - Parato - Il pannello decorativo - Il La foto sulla parete nelle dimensioni XXL - Rivestimenti e decorazioni per pareti - ornamento piastrelle f-B-0009-j-b

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,89€
(Risparmi 38,11€)


Disegna tu la tua carta da parati

Decorazione murale personalizzata Se fra le carte da parati in commercio non troviamo quella che fa per noi si può sempre crearla da soli, che sia una finta finestra con affaccio su un giardino virtuale, la scena di un murales o soggetti del film o del quadro preferito. Basta scannerizzare la traccia desiderata, salvarla su supporto digitale e il gioco è fatto, avremo la nostra carta da parati, proprio quella che abbiamo sempre sognato e che, magari, ci riporta alla nostra infanzia o ci proietta in uno scenario inedito d’arte e colore. Sono molti i fornitori che offrono questa opzione, realizzando su misura il motivo personalizzato fornito su supporto digitale dal cliente. Farsi la propria carta da parati ha un costo che si aggira intorno a 50 euro al metro quadro, il prezzo sale se anziché fornire il disegno in formato digitale si incarica il venditore di scannerizzare il motivo voluto e di procedere alle successive fasi di realizzazione, in tal caso verrà applicata una tariffa extra.


Adesiva è meglio per i muri di bagno e cucina

Carta adesiva per cucina Fra le tante carte da parati reperibili in commercio, le più innovative e comode da applicare sono quelle adesive. La produzione di questa antica tipologia di rivestimento si è recentemente rinnovata, oggi non ci si limita più alla decorazione figurativa di pomposi salotti o vecchie camere da letto, ma anche gli ambienti una volta 'out' come bagni e cucine proprio grazie soprattutto alle moderne carte da parati adesive acquistano un look decisamente frizzante e alternativo. In più esistono speciali carte anti-umidità che contengono una componente plastica in grado di contrastare vapori o muffe che potrebbero comprometterne l'integrità causando danni o deformazioni. Presentano, inoltre, il vantaggio di essere facilmente lavabili con acqua o detergenti neutri senza il rischio di grinze o pieghe. Ultimo, ma non ultimo il design, dal minimal all'effetto murales in grado di valorizzare ogni parete o di intonarsi ai mobili con sfondi cromatici d'effetto.


Come applicarla alle pareti, step by step

Applicare la carta da parati è un gioco da ragazzi, basta conoscere qualche trucchetto di base. Innanzitutto, va predisposto il muro che dev'essere liscio, occorre quindi stuccare eventuali crepe o buchi e, poi, carteggiare. Successivamente bisogna scegliere la colla adeguata, per le carte in cellulosa o viniliche sono consigliabili colle a base di cellulosa e amido, mentre per i rivestimenti in tessuto meglio orientarsi su un prodotto specifico, la colla vinilica già pronta in pasta. Disponibili in commercio anche carte preincollate che semplificano ulteriormente l'applicazione. Si passa, poi, al rivestimento: in questa fase si consiglia di ritagliare pochi fogli per volta, lasciando un margine di almeno 10 cm e di numerarli, in caso di decori complessi. Nell'applicare la carta, si parte dai bordi di porte o finestre, avvicinando il filo a piombo alla parete e tracciando la prima linea verticale; si parte dall'alto, facendo aderire il foglio sulla parete e scendendo lentamente, una volta incollato si deve spazzolare per evitare la formazione di eventuali bolle d'aria, si procede così fino a rivestire l'intera parete, facendo attenzione a far combaciare perfettamente i fogli.


Carta da parati: Mode e tendenze della carta da parati nella storia

L'arte della decorazione murale si può dire che nasce con l'uomo se si considerano i graffiti preistorici espressione di una creatività primordiale all'interno della 'casa-grotta'. L'antenata della moderna carta da parati fa, però, la sua prima comparsa nel Medioevo, quando ai tradizionali rivestimenti con stoffe e alla consuetudine di decorare le pareti con affreschi si affiancano due nuovi 'fratelli' di genere: l'arazzo di tradizione araba e la carta di importazione cinese che entra nella famiglia della tappezzeria murale a partire dal XII secolo, quest'ultima oggetto di decori manuali o con l'ausilio di complessi rulli. Ma è nell'Ottocento che si assiste al boom della carta da parati sia come industria che all'interno dei palazzi nobiliari, fino alle declinazioni Liberty del primo Novecento per finire alle tendenze vintage a cavallo fra gli anni Sessanta e Settanta. Oggi la carta da parati si presta alle firme dei più grandi stilisti di moda, uno per tutti Ingo Maurer, designer della luce che si è inventato la Led Wallpaper, una carta che illumina le pareti.

Pochi sanno che a Rixheim, in Alsazia, c'è un museo dedicato proprio alle carte da parati utilizzate nei secoli.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO