Coperture industriali

Come si scelgono le coperture industriali

Gli edifici industriali hanno bisogno di particolare accortezza quando si tratta del rivestimento del loro tetto. Infatti quest'ultimo dovrebbe essere progettato con lo scopo fondamentale di contrastare l'azione di agenti climatici e intemperie, contenendo gli effetti deleteri dell'umidità, riducendo la dispersione termica del fabbricato particolarmente durante il periodo invernale. Per far sì che neve, vento e pioggia non siano un problema per il capannone, è necessario dedicare particolare attenzione al tetto. L'evoluzione tecnologica, crescente negli ultimi anni anche nel settore edilizio, ha portato alla realizzazione di strutture per le coperture industriali sempre più funzionali. L'utilizzo di nuovi materiali ha, per esempio, permesso la costruzione di lucernari, con notevole risparmio per quanto riguarda i costi di gestione della bolletta elettrica.
Copertura industriale con comignoli

Glaszentrum-Hagen - 200x90cm - Transparente - V-Supporto tettoia di vetro per porta balcone, copertura per porta d'ingresso, vetro VSG consupporto in acciaio inox - Baldacchino di vetro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 339€


Materiali delle coperture industriali

Pannelli isolanti nel dettaglio I materiali di più frequente utilizzo per quanto riguarda le coperture industriali sono: - Il fibrocemento. Questo materiale presenta alcuni vantaggi, legati principalmente ai costi. Il fibrocemento, introdotto per sostituire il vecchio e pericoloso eternit, deve però essere considerato con grande attenzione: le lastre in fibrocemento, infatti, tendono con particolare facilità a consumarsi, e richiedono attenzione durante gli interventi manutentivi. - Lastra grecata. Il vantaggio di questo materiale consiste nel prezzo contenuto e nella maggiore resistenza offerta rispetto al fibrocemento. - Pannello sandwich. Come suggerisce il nome, tale materiale viene realizzato inserendo un pannello di materiale isolante, avente spessore variabile. Il risultato è garantito per quanto riguarda l'isolamento termico. - Tegole. Il discreto vantaggio di questo rivestimento consiste nel presentare un ottimo aspetto estetico. - Alluminio. Resistente in qualsiasi condizione climatica, questo materiale ha anche il grande vantaggio di coniugare leggerezza, resistenza e tempi ridotti di installazione.

  • Esempio di bagno con doccia La doccia è un elemento sempre più adottato nei bagni al posto della vasca in quanto permette di lavarsi in tempi minori e consumando molta meno acqua. È formata da tre parti che però vanno integrate ...
  • Scala a chiocciola quadrata La scelta delle scale non può essere affatto un'operazione banale, in quanto è necessario mettere in atto uno studio attento dell'ambiente dove si inseriscono queste soluzioni progettuali. Bisogna sem...
  • Stufa pellet In periodi come questo di particolare crisi economica, la scelta di sistemi di riscaldamento che consentano di avere in casa sempre il giusto confort senza costringere le famiglie a sborsare cifre ast...
  • Installazione condizionatore ambiente commerciale Un condizionatore ha la funzione di modificare la temperatura dell'ambiente in cui viene installato, solitamente raffrescando l'aria, ma non solo. Il condizionamento è importante per creare un corrett...

FINESTRA IN LEGNO LAMELLARE GREZZO CM L 60 X 60 H BATTENTE - DOPPIO VETRO - MANIGLIA - LEVIGATA - DA TRATTARE TIPO:IMPREGNANTE/VERNICE/SMALTO/DA ESTERNO DI QUALSIASI COLORE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 179€


Coperture industriali: Tipologie di coperture e modalità di isolamento

Se lo scopo essenziale di una copertura risulta essere quello di salvaguardare la struttura sottostante dagli agenti atmosferici, la scelta delle tipologie di coperture industriali dovrà essere fatta a seconda del contesto ambientale in cui l'edificio è inserito. Tra le varie tipologie che possiamo considerare abbiamo il tetto curvo, il tetto con trave a Y. Può inoltre variare il numero delle falde da 1, a 2 a 4 a seconda dell'edificio considerato. Molto importante è verificare la possibilità di conciliare la forma della copertura prescelta con l'installazione di pannelli fotovoltaici, utilissimi per il contenimento delle spese in bolletta. Optando per una forma di copertura piuttosto che per un'altra, conviene considerare oltre che la resistenza alle intemperie, la frequenza degli interventi manutentivi, l'inclinazione e i suoi effetti sulla circolazione dell'aria all'interno dell'edificio.



COMMENTI SULL' ARTICOLO