Bonsai acero

Quanto e quando irrigare i Bonsai acero

Una corretta irrigazione è un aspetto fondamentale per ottenere esemplari di Bonsai acero forti e rigogliosi. In generale, il terreno deve mantenere sempre una certa dose di umidità a partire dalla stagione primaverile e soprattutto durante i caldi mesi estivi. In base al contesto climatico in cui viene coltivato, le annaffiature possono avvenire una o più volte a settimana. Inoltre, è consigliabile nebulizzare e vaporizzare quotidianamente il delicato fogliame a luglio e ad agosto. Con l'arrivo del mese di settembre, le irrigazioni vengono diradate gradatamente e sono dispensate in inverno solo se necessario. É molto importante assicurare un corretto drenaggio dell'acqua, evitando la possibilità di creare ristagni idrici pericolosi per il delicato apparato radicale delle piante di Bonsai acero.
Esemplare di Bonsai acero

Plant Theatre - Bonsai Trio, Kit per la coltivazione di 3 bonsai

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,99€
(Risparmi 2€)


Come prendersi cura del Bonsai acero

Fogliame autunnale di Bonsai acero Sono diverse le specie di Bonsai acero, originarie della Cina e del Giappone, tra cui: l'Acero Viridis, l'Acero deshojio e l'Acero Nomura dal fogliame sempre rosso. Prediligono i terreni ben drenati, il rinvaso viene effettuato ogni anno in inverno ed è consigliabile scegliere per il nuovo substrato, una miscela di terriccio da giardino e dell'Akadama. In questa occasione è indicato accorciare anche le radici, per favorire un vigoroso sviluppo. Per dare forma al Bonsai acero è utile ricorrere all'avvolgimento in primavera, applicando del filo in alluminio ramato ai rami. Inoltre, per mantenere una crescita equilibrata la pinzatura è la tecnica più indicata. Si effettua sulle ramificazioni che hanno almeno 5 nuovi germogli e con apposite forbici lunghe, si accorciano le dimensioni dei rami di uno o due nodi.

  • Esempi di talee per bonsai Per creare un bonsai da una talea la prima cosa da fare sarà preparare la base per la prima fase di sviluppo. Servirà quindi una cassetta di polistirolo a cui si praticheranno dei fori lungo tutto il ...
  • Bonsai in vaso I bonsai sono piante ed alberi in miniatura che grazie alla potatura ed alla riduzione delle radici rimangono nani. Nonostante tutto rimane inalterato l'equilibrio vegetativo e funzionale, si ha infat...
  • Esempio bonsai melo Il bonsai melo è una specie di pianta mantenuta nana grazie a particolari tecniche di potatura e coltivazione. E' uno dei bonsai più apprezzati e diffusi tra gli amanti delle piante nane, visto che in...
  • Bonsai ciliegio in fioritura Il bonsai è una pianta mantenuta nana grazie a particolari tecniche di potatura e coltivazione. Indifferentemente dalla stagione, il bonsai ciliegio, predilige le zone soleggiate, anche se in inverno ...

Kit albero bonsai, cresci il tuo albero bonsai a partire dal seme – Il set regalo include 5 varietà di alberi da piantare – Coltivazione al chiuso con istruzioni dettagliate

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,97€
(Risparmi 1,93€)


Quando e come concimare le piante di Bonsai acero

Pianta di Bonsai acero Il Bonsai acero ha bisogno di concimazioni regolari a partire dalla ripresa vegetativa, in primavera. Per incentivare l'emissione di nuove gemme fogliari è consigliabile scegliere un prodotto con maggiori quantità di azoto, rispetto agli altri macroelementi. La soluzione può essere liquida, in maniera tale da essere diluita direttamente nell'acqua delle irrigazioni. L'operazione si ripete ogni settimana fino al mese di giugno, mentre a luglio e ad agosto le somministrazioni vengono del tutto sospese. Le concimazioni si riprendono a settembre, stavolta impiegando un prodotto maggiormente bilanciato, da dispensare una volta ogni due settimane. In alternativa, è possibile optare per un fertilizzante granulare completo e a lenta cessione da amalgamare al terreno, all'incirca ogni due/tre mesi.


Esposizione, malattie e rimedi

Bonsai acero giapponese In primavera, con la ripresa vegetativa del Bonsai acero, è indicato posizionare questa tipologia di vegetali all'aperto, in ambienti ben soleggiati e luminosi. Con l'arrivo dell'estate l'esposizione deve essere a mezz'ombra, altrimenti il contatto diretto ai raggi solari provocherà sul fogliame visibili ustioni. Per evitare che le piante di Bonsai acero vengano attaccate da afidi e ragnetto rosso, è consigliabile effettuare dei cicli preventivi impiegando appositi insetticidi e acaricidi. Inoltre, possono essere colpite dal mal bianco o oidio. La patologia fungina è riconoscibile dalla muffa bianca che permea la superficie superiore delle foglie. È molto importante agire con tempestività per arginare l'avanzamento della malattia, utilizzando dei prodotti anticrittogamici, a base di rame.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO