Agave sisalana

Cura dell'agave sisalana

La pianta succulenta trae la sua origine dal continente americano, e segnatamente dal Messico, e viene annoverata nello specifico raggruppamento familiare delle Agavaceae. Questo sempreverde si caratterizza per il lussureggiante e acuminato fogliame e risulta usualmente impiegato per decorare sia giardini e spazi aperti che balconate di abitazioni. Dovrà essere preferibilmente collocato in un ambiente notevolmente luminoso e soleggiato, con piena e diretta esposizione agli irraggiamenti solari. Pur non particolarmente esigente, apprezzerà una terra di coltura poco compatta e perfettamente drenata, anche attraverso l'aggiunta di materiali sabbiosi e ghiaiosi. Se collocata in vaso, l'Agave sisalana andrà periodicamente sottoposta a rinvaso, per assecondare la celere crescita delle vigorose radici.
Agave sisalana

7665C16 Spago di agave sisalana naturale 6 mm x 20 m Ehs

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,7€


Annaffiamento e fertilizzazione dell'agave sisalana

Agave vaso L'Agave sisalana non mostra un'eccessiva esigenza di bagnature nel corso dell'annualità. Verrà, di conseguenza, ben irrorata durante la stagione primaverile e soprattutto estiva, con cadenza preferibilmente settimanale, mentre gli annaffiamenti saranno limitati o finanche interrotti in periodo freddo, risultando del tutto sufficienti le precipitazioni piovose. Gli esemplari coltivati in vaso, ovviamente, avranno bisogno di maggiore irrigazione, sia in quantità che in frequenza. La pianta grassa, inoltre, andrà moderatamente fertilizzata dall'arrivo dei primi caldi al termine dell'estate, ogni 25 giorni all'incirca. Si potrà utilizzare un fertilizzante adatto alla tipologia di pianta, contenente in prevalenza le componenti potassiche e fosforate rispetto alla residua macrocomponente azotata.

  •  piantine di Lithops Le piante grasse da appartamento sono amate da moltissime persone per un motivo molto semplice. Di solito non richiedono cure particolari e hanno bisogno di pochissima acqua; per questo, in genere, so...
  • Piante grasse Praticamente quasi tutte le piante producono fiori e semi (tranne soltanto i muschi e le conifere). Questo vale anche per le piante grasse che, nonostante l'aspetto a volte poco "dolce", molto spesso ...
  • lithops Quasi tutte le varietà di piante grasse senza spine sono di origine asiatica o sudamericana. In queste specie le foglie effettuano la fotosintesi clorofilliana mentre tale compito è riservato al tronc...
  • Pianta grassa con tante radici Le piante danno sempre segnali di benessere o, al contrario, di qualcosa che non va. Uno sguardo dato con un po' di attenzione e si può capire quando il rinvaso delle piante grasse è necessario.Il pri...

Moleroda 1 I Sezione A Secco Agave Sisalana Mocio - 10''x3

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,47€


Agave sisalana: Esposizione e patologie ravvisabili

Foglia pianta agave Per una crescita immediata e repentina, la pianta succulenta abbisognerà di condizioni climatiche costantemente calde e temperate. Si svilupperà in maniera rigogliosa con temperature intorno ai 20-25°C, mentre patirà grandemente al di sotto degli 8 C°. L'Agave sisalana, in conclusione, potrà essere soggetta a diverse patologie crittogamiche, sovente addebitabili all'eccesso di irrorazione o al cattivo drenaggio del terreno. In questi casi, il miglior contrasto sarà senza dubbio la prevenzione: annaffiare la pianta grassa soltanto quando il terreno si presenti asciugato o disseccato diminuirà fortemente il rischio di insorgenza delle malattie. Risulteranno possibili anche talune patologie dovute a microorganismi batterici, che andranno combattute con prodotti a composizione calcica e cuprica.



COMMENTI SULL' ARTICOLO