Mobili vecchi da restaurare

Mobili vecchi da restaurare

Mobili vecchi da restaurare si possono trovare nelle cantine, ai mercatini o anche in casa, tra quelli un po' abbandonati e trascurati. La differenza tra un mobile antico e un mobile vecchio è che il primo potrebbe perdere valore con un restauro sbagliato, mentre il secondo, con alcune cure ed attenzione, può facilmente ritrovare lo splendore originale. Il restauro fai da te dei mobili vecchi comincia con una buona pulizia dalla polvere e l'osservazione attenta del pezzo. Bisogna individuare eventuali difetti o cedimenti del legno e procedere al consolidamento delle parti usurate e difettose. Si procede poi con un buon trattamento antitarlo che può avere uno scopo curativo, ma anche preventivo. Il liquido va passato con un pennello su tutte le superfici non verniciate, quindi sulla parte posteriore, inferiore, all'interno e nei cassetti. Una volta ben asciutto si passerà una seconda mano. Eventuali fori vanno poi sigillati con appositi bastoncini di cera o con stucco, se sono molti.
Vecchio mobile in fase di restauro

DISCO " Z " DIAMETRO 200 MM PRE-LUCIDATURA SGROSSATURA METALLI " ULTRA HARD " SISAL PURA PER LUCIDARE PULIRE OTTONE ACCIAIO INOX ALLUMINIO PULIZIA PASTA ABRASIVA ABRASIVO PULITORE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12€


Fasi del restauro di mobili vecchi

Mobile che necessita di restauro Una volta puliti, consolidati e liberati dai tarli, i mobili vecchi da restaurare hanno bisogno di essere lucidati. La lucidatura a tampone è una tecnica ben precisa, ma non difficile da imparare. Il tampone, formato da pezzuole di lana avvolte da lino o cotone, viene imbevuto in una soluzione di gommalacca e alcool e passato con movimenti regolari su tutta la superficie del mobile. Non bisogna ripassare due volte, né fermarsi a metà. Ogni mano deve asciugare molto bene, prima di passare alla successiva. In genere si danno almeno 3 -4 mani di lucidatura. L'ultimo trattamento da effettuare, quello che restituisce un mobile dalla superficie morbida e luminosa, è la brillantatura. Viene effettuata passando una soluzione di gommalacca più liquida, con un tampone pulito; si esegue velocemente e serve ad eliminare tracce di olio e imperfezioni della lucidatura. Dopo questa operazione, il mobile si presenterà lucido, dall'aspetto "morbido" e rinnovato, pronto ad affrontare le sfide del tempo.

  • Una fase del restauro di un mobile I mobili antichi hanno un gran valore sia economico che, spesso, affettivo. Il restauro può salvarli o rovinarli definitivamente perché un mobile antico deve mantenere intatte alcune caratteristiche p...
  • Legno tarlato È bene valutare gli interventi da effettuare per un restauro mobili fai da te che abbia successo. Se intendete sverniciare il mobile, questa operazione porterà via la patina caratteristica del mobile ...
  • Restauro di un tavolo Perché restaurare mobili fai da te quando è possibile acquistarne di nuovi? Le risposte possono essere le più disparate: per motivi economici, per dare nuova vita a una cassettiera o a un comò apparte...
  • Raspa manuale La raspa sia manuale che power (elettrica) tra le tipologie di attrezzature, utensili e macchine per i lavori artigianali è l'arnese indispensabile nelle operazioni di preparazione delle superfici qua...

4 X CERNIERE NERO rivestimento antico da bottega di restauro cerniere da mobile

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,99€



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO