Come restaurare mobili antichi

Come restaurare mobili antichi

I mobili antichi hanno un gran valore sia economico che, spesso, affettivo. Il restauro può salvarli o rovinarli definitivamente perché un mobile antico deve mantenere intatte alcune caratteristiche per conservare il suo pregio.Vediamo come restaurare mobili antichi, se si è pratici del fai da te, oppure conosciamo i passaggi che un bravo restauratore compie per salvare un vecchio mobile in legno.Innanzitutto il mobile va pulito accuratamente, soprattutto se è stato trascurato e lasciato in luoghi polverosi, magari aiutandosi anche con un pennello. Un occhio esperto dovrà valutare se ha bisogno di essere sverniciato. Questa operazione si fa solo quando strettamente necessaria, perché è delicata e fondamentale per far conservare al mobile la patina che ne testimonia il valore. Se è necessaria, va fatta da artigiani competenti. Se non è indispensabile, si passa a tutte le altre operazioni che riassettano e consolidano il mobile nella sua struttura, curando e preservando il legno.
Una fase del restauro di un mobile

Soledì 7 Pezzi Punte da Trapano per Legno HSS Smusso Fine Fresatura 3-10mm con Chiave

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€
(Risparmi 3€)


Le fasi del restauro dei mobili antichi

Delicata operazione di restauro Per stabilire come restaurare un mobile antico bisogna osservarlo in ogni sua parte, non solo dal punto di vista estetico, ma anche funzionale. Probabilmente avrà bisogno di un trattamento antitarlo curativo o preventivo per scongiurare la presenza di questi insetti, molto pericolosi per la salute e la solidità del legno. Si passa poi al consolidamento e a correggere eventuali deformazioni causate dal tempo, che devono essere corrette quando compromettono la stabilità ma con attenzione, poiché i piccoli segni dovuti all'uso accrescono il fascino del mobile.Si provvede poi alla stuccatura, che risana le imperfezioni della superficie. Naturalmente nel restauro è compresa la cura per le parti metalliche, ovvero cerniere, maniglie e pomelli.La lucidatura con la ceralacca o a cera è una delle ultime fasi e serve a ridare lucentezza e protezione al legno; richiede una buona manualità e tanta pazienza. La brillantatura è infine quella che restituisce il mobile al suo completo splendore.

  • Mobile prima e dopo il restauro Mobili antichi, o semplicemente vecchi mobili ed oggetti, sono spesso abbandonati a loro stessi e diventano preda di tarli. Se non curati regolarmente, presentano presto i segni del tempo che passa, p...
  • Legno tarlo Il tarlo è un insetto della famiglia dei coleotteri che si nutre della cellulosa contenuta nel legno dei mobili in cui nidifica e compie il suo ciclo vitale con relative trasformazioni: uova, larva, i...
  • Restauro legno Il restauro legno viene fatto per preservare le funzionalità del mobile o della struttura, riportando il materiale alle esatte condizioni originali. L'operazione di restauro è diversa dal montaggio di...
  • Mobile prima e dopo il restauro Il legno è un materiale naturale tra i più utilizzati fin dall'antichità. Bello e versatile, si presta ad essere lavorato per creare infissi, mobili ed oggetti. Purtroppo, soprattutto se non curato co...

Acquastilla 116887 Pedana Quadrata in Legno per Doccia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,68€
(Risparmi 15,23€)



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO