Piegatubi

Le varie tipologie di piegatubi e il loro impiego

Il piegatubi è uno strumento incredibile. Vi permetterà di regolare la curvatura dei tubi riportando l'impianto idraulico di casa vostra al massimo della funzionalità. Partiamo subito col dire che esistono molti tipi di piegatubi. Il più diffuso è quello a pinza costituito da due leve che vanno strette tra le mani e sovrastate da un passante superiore all'interno del quale va inserito il tubo. La forza esercitata dalla stretta del manico farà piegare il tubo nel modo desiderato. Nel caso in cui dobbiate curvare tubi non troppo spessi e rigidi potrete servirvi di una molla piegatubi in acciaio da inserire all'interno del tubo prima della piegatura, onde evitare che questo si spezzi o subisca deformazioni indesiderate. Prima di inserire la molla è necessario ungerla con un lubrificante per facilitarne l'estrazione finale. Se il tubo è rigido (in ferro o acciaio) e presenta un diametro piuttosto consistente, si consiglia il piegatubi a leva, dotato di un corpo di curvatura che dispone di un gancio a scatto per bloccare il tubo. Per i lavori più complessi, invece, è particolarmente indicato il piegatubi idraulico manuale dotato di un apposito rullo sul quale adagiare il tubo.
Pinza piegatubi con gancio a scatto

Leborgne 449100-Trapiantatoio da seta, forgiato, con manico in legno

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,76€


Come curvare un tubo avvalendosi del piegatubi

Il piegatubi a leva con corpo di curvatura misurato Spesso le tubature presentano problemi e l'acqua non scorre più bene al loro interno. Il risultato è che ne arriva poca anche al lavandino o nella doccia. Nei casi più gravi il tubo può arrivare anche a spezzarsi e a quel punto l'idraulico è indispensabile. Per evitare tutto ciò è bene tenere sempre sotto controllo la curvatura delle tubazioni e intervenire prontamente ove necessario. Per piegare un tubo in modo impeccabile è necessario avvalersi del piegatubi adatto. La prima cosa da controllare è il diametro, che deve adattarsi a quello del tubo che andremo a piegare. Stabilita la correttezza dell'utensile, basterà inserire il tubo all'interno della pinza bloccandolo con un cavallotto o, se si sta usando un piegatubi a leva, con l'apposito gancio a scatto. Il tubo non deve muoversi o sgusciare fuori dall'attrezzo, altrimenti il lavoro non andrà a buon fine e rischierete anche di farvi male. Una volta inserito il tubo, non dovrete far altro che usare la pinza per esercitare pressione su di esso, e il gioco è fatto.

  • Stufa legna Cosa c'è di più rilassante e piacevole di un buon caffè sorseggiato davanti al fuoco di un camino, mentre fuori è una grigia e gelida giornata d'inverno? Le stufe a legna riportano alla mente i vecchi...
  • Una classica curvatrice Le curvatrici sono macchine utensili che consentono di curvare qualsiasi sezione allungata diritta tramite la traslazione della sezione stessa. L'operazione avviene grazie ai tre rulli che compongono ...
  • Un giardino ben irrigato Durante l'acquisto di un sistema di irrigazione, dovrete scegliere tra un impianto per il giardino, a pioggia, oppure a goccia, per l'orto. Scelta la tipologia, bisogna progettare idealmente lo schema...
  • Il disagio dei cattivi odori I cattivi odori provenienti dagli scarichi rappresentano un vero e proprio incubo per tutti quanti. Si tratta di avvenimenti che non avvengono assolutamente raramente e dai quali occorrerebbe sapersi ...

Multimetro Digitale Classico, Tacklife DM02A Multi Tester con Rilevamento di Voltaggio Senza Contatto, Display LCD Retroilluminato, Test per Tensione, Corrente, Resistenza e Continuità (Nero)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€
(Risparmi 9€)


Consigli utili e miti da sfatare sul corretto utilizzo del piegatubi

Le molle piegatubi in acciaio per i tubi di lieve spessore In molti casi un'operazione in apparenza semplice (come piegare un tubo) può rivelarsi assai disastrosa. Ad esempio, se il tubo è resistente, potrebbe non bastare un comune piegatubi a pinza, ma uno professionale. Prima di arrendervi o di spendere una fortuna, però, date degli strattoni decisi e ripetuti alla pinza. Spesso la perseveranza paga e lo strumento di cui stiamo parlando può richiederla. Oltre a ciò, circolano alcune leggende metropolitane sulla curvatura che, a detta di alcuni, andrebbe fatta a caldo, cioè riscaldando il tubo nel punto esatto da piegare. Si tratta di una bufala: la curvatura deve avvenire rigorosamente a freddo, altrimenti i tubi poco resistenti (come quelli in rame) potrebbero danneggiarsi definitivamente e così, anziché migliorare l'impianto, finirete col distruggerlo dovendo affrontare una spesa esagerata per le riparazioni.


Piegatubi: Consigli per gli acquisti

Piegatubi professionale In commercio è possibile trovare una svariata gamma di prodotti. Il piegatubi è infatti uno strumento molto utilizzato dagli amanti dei lavori domestici e da coloro che non vogliono spendere una fortuna chiamando l'idraulico per lavori semplici. Lo possiamo trovare in tutti i negozi per il bricolage, i centri commerciali o dal ferramenta. I prezzi variano in base ad alcuni parametri, primo fra tutti le prestazioni che l'attrezzo è in grado di raggiungere, ma anche la tipologia, il modello e il materiale con cui è stato realizzato. I comuni piegatubi a pinze sono collocati in una fascia di prezzo bassa, tra i 30€ e i 40€, mentre quelli professionali con accessori e matrici intercambiabili hanno un costo di circa 90€-120€. Il prezzo sale parecchio se riferito a piegatubi professionali come quello idraulico manuale (circa 300€) e le macchine curvatubi elettriche che possono costare anche migliaia di euro. Ma si tratta di macchinari industriali che possono piegare tubi dallo spessore molto elevato e che di certo non possiamo usare per i lavoretti di casa.



COMMENTI SULL' ARTICOLO