Caraffe filtranti pericolose

Attenzione alle caraffe filtranti pericolose. Ecco cosa c'è da sapere

Le caraffe filtranti sono degli strumenti ideati per eliminare dall'acqua del rubinetto il cloro ed altre sostanze potenzialmente nocive. Nel nostro Paese sono state messe in vendita ormai da molti anni, ma presto hanno rivelato dei grossi inconvenienti. A partire dal 2011, infatti, alcuni test svolti in laboratorio dall’Università la Sapienza di Roma hanno dimostrato un peggioramento della qualità dell'acqua filtrata, che risulta sprovvista di alcune sostanze fondamentali, quali il calcio, il magnesio e altri sali minerali fondamentali, ma arricchita di batteri ed altri componenti addirittura nocivi per l'organismo. Caraffe filtranti pericolose, dunque. La questione si è fatta subito seria, tanto da indurre il Ministero della Salute ad emettere un decreto entrato in vigore nell'ormai lontano marzo 2012 e volto a fornire disposizioni tecniche sulle apparecchiature destinate al trattamento dell'acqua potabile.
Le caraffe filtranti sono ancora in commercio

Adesivo parete wall sticker ballerina balletto danza scuola ballet pivot tutù

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,99€


Troppi rischi, meglio bere al naturale

L'acqua filtrata perde le sue qualità organolettiche Ai produttori il decreto intimava di rendere noti al consumatore tutti i possibili rischi causati dalle caraffe, nonché di fornire tutte le informazioni necessarie sulle modalità di manutenzione. Ben presto si aprì un'inchiesta curata dal procuratore Raffaele Guariniello. Sotto accusa finì in particolare la ditta "Britta", dato che alcune delle sue caraffe erano risultate pericolose. Alcune analisi, infatti, stabilivano che il filtro avrebbe rilasciato ioni di ammonio in quantità superiore alla norma, causando grossi rischi ai consumatori, specie se affetti da disfunzioni renali. Sebbene nel tempo le caratteristiche di questi oggetti per la casa siano migliorate, i dubbi restano, e i rischi pure. In generale, infatti, l'acqua filtrata non possiede le qualità organolettiche originarie e presenta valori superiori alla norma anche per quanto riguarda potassio e sodio, procurando problemi gravi a diabetici e cardiopatici, ma anche a chi è perfettamente in salute.

  • Acquario con pesci Come costruire un acquario è una domanda che si pongono in molte persone che amano i pesci ma non vogliono spendere grosse cifre per una vasca. In genere è preferibile iniziare con un acquario di acqu...
  • Materasso ad acqua Qualsiasi modello di materasso ad acqua si decida di acquistare sarà ergonomico, ortopedico e confortevole. Sono caldi in inverno e freschi d'estate e sono l'ideale per chi ha problemi di mal di schie...
  • Schema pompa di calore La pompa di calore è un dispositivo che rientra tra le tecnologie per l'efficienza energetica di un immobile e che quindi permettono di ridurre i consumi energetici sia per quanto riguarda il riscalda...
  • Pompa di calore acqua/acqua Una pompa di calore acqua/acqua è semplicemente una macchina per la produzione di energia termica tramite fonti di energia rinnovabile. Permette sia di riscaldare gli ambienti che l’acqua di casa, ma ...

1byone Deumidificatore Termo Elettrico Spegnimento Automatico,Mini Assorbitore di Umidità da 400ml,170ml in 24 ore per auto, casa, cucina, camera da letto, bagno, armadio, ecc, Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,99€
(Risparmi 37€)


Caraffe filtranti pericolose: Potrebbero contenere metalli pesanti

Caraffa acqua Se il filtro della caraffa non viene periodicamente pulito o sostituito, i problemi possono aggravarsi. Infatti, in mancanza di un'accurata manutenzione, il filtro può rilasciare nell'acqua metalli pesanti come l'ammonio o l'argento. Il risultato ? L'acqua, che dovrebbe essere l'elemento benefico per eccellenza, potrebbe diventare tossica o addirittura cancerogena. Per non parlare delle spese. Un filtro costa in media dai 60€ agli 80€, e di questi tempi si tratta di un'uscita periodica tutt'altro che irrisoria. Molto meglio bere dal rubinetto: l'acqua viene periodicamente controllata, è a costo zero e non inquina. Se proprio il sapore dell'acqua di casa vostra non vi piace, e non volete spendere inutili soldi per comprare le bottiglie di plastica, scegliete caraffe che siano controllate al meglio, certificate e prodotte da ditte italiane che non si sottraggano dall'incombenza di rivelare gli eventuali rischi connessi all'utilizzo dei loro prodotti.



COMMENTI SULL' ARTICOLO