Pentola a pressione

La pentola a pressione

Benché possa sembrare abbastanza recente, la pentola a pressione è stata ideata moltissimi anni fa. La prima testimonianza, infatti, risale all'antico Egitto. La pentola a pressione moderna è datata 1800 anche se inizialmente il riscontro è stato molto basso. Il vero riconoscimento delle qualità della pentola a pressione è avvenuto attorno al 1940. Da allora ad oggi la pentola a pressione è presente in ogni cucina. Essa è chiusa ermeticamente grazie ad un coperchio perfettamente aderente alla pentola stessa. Può essere sia di forma rotonda che ovale e di varie dimensioni, per riuscire a venire incontro ad ogni esigenza. Con una buona pentola a pressione (realizzata esclusivamente in acciaio inox) si riesce a cucinare in tempi brevissimi, si conserva il gusto dei cibi e tutti i valori nutrizionali che li contraddistinguono.
Una pentola a pressione chiusa

15 litri pentola a pressione Pentola 15 L pentola a pressione con qualità alimentare 430 Acciaio Inossidabile,

Prezzo: in offerta su Amazon a: 54,9€


Tutte le tipologie di cottura con la pentola a pressione

Esempio di pentola a pressione Una delle virtù della pentola a pressione è sicuramente quella di poterla utilizzare per cucinare qualsiasi tipologia di alimento, con la garanzia di mantenerne inalterati il gusto ed il valore nutrizionale e di cuocerlo davvero in tempi record che farebbero invidia ai migliori ristoranti. E' possibile utilizzare la pentola a pressione per vari tipi di cottura, ognuna adatta, naturalmente, ad un determinato scopo. La principale è indubbiamente la cottura a vapore che consente di cuocere alimenti come le verdure e i pesci in men che non si dica e, soprattutto, in maniera completamente salutare. La cottura a fuoco lento è, invece, perfetta ad esempio per cuocere nella maniera migliore la carne per evitare il classico effetto del troppo bruciato fuori e crudo dentro. E', poi, possibile stufare realizzando, ad esempio, ottimi spezzatini o sterilizzare gli utensili o i vasi da utilizzare per le conserve.

  • Cucina moderna In cucina si trascorrono molti momenti della giornata: la famiglia si riunisce per mangiare e condividere esperienze e impressioni; questo ambiente della casa può inoltre diventare allegro punto di in...
  • Mobili per cucine a isola I mobili cucine sono davvero infiniti. Basta avventurarsi in un negozio o nelle catene che si occupano di vendita di arredamento per sentirsi quasi persi di fronte alla moltitudine di proposte a dispo...
  • Sarà necessaria una selezione Un trasloco può costituire anche un'occasione per fare una cernita tra le cose che ci occorrono veramente. Ci si potrà liberare di vestiti dimenticati, giocattoli non più usati, regali finiti nel dime...
  • Cucina di piccole dimensioni Quando si idea la collocazione degli ambienti della propria casa si hanno a disposizione numerose proposte per progettare la cucina: infatti esistono tante soluzioni basate non solo sulla tipologia de...

AETERNUM BIALETTI PENTOLA A PRESSIONE 5 LT EASY INOX 3 VALVOLE PRA 402140

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37€


Come utilizzare la pentola a pressione

usare pentola a pressione Ma come utilizzare, di preciso, la pentola a pressione? Non è assolutamente complicato. Infatti basta seguire bene o male sempre la stessa procedura, adattandola di volta in volta al tipo di cibo da preparare. La prima cosa è riempire la pentola con almeno 1/4 l di acqua. La quantità effettiva dipende dal tipo di cibo. Inserire l'alimento nella pentola e chiuderla, assicurandosi che questo avvenga in maniera ermetica. In caso contrario, infatti, non si può creare la giusta pressione nella pentola. Accendere il fuoco (alto) e mantenerlo tale fino a quando la pentola andrà in pressione. Terminato il tempo di cottura bisogna favorire la decompressione della pentola. A tale scopo svitarne il tappo (o pressare la valvola) facendo attenzione. Eliminato il vapore interno è possibile aprire la pentola in piena sicurezza.


Tempi di cottura con la pentola a pressione

Pentola a pressione I tempi di cottura per la pentola a pressione rappresentano il vantaggio principale di questo tipo di prodotto. Cibi, infatti, che normalmente impiegano un'ora a cuocere, possono essere pronti in 1/3 del tempo, con notevole risparmio anche economico. E' il caso, ad esempio, del pollo arrosto che, invece di impiegare 60 minuti a cuocere, ne impiega solo 18. Per i fagioli secchi, poi, la differenza è ancora più palpabile passando da oltre 2 ore nella cucina classica ad appena 30 minuti in quella a pressione. Per il bollito occorrono da 15 a 40 minuti, per il brasato da 15 a 45, per il pesce da 2 a 20 minuti, per i legumi secchi da 12 a 40 minuti, per il riso appena 5 minuti, per la frutta secca dai 2 ai 5 minuti, per la verdura fresca da 4 a 18 minuti. I tempi di cottura sono da considerarsi esclusivamente da quando la pentola va in pressione, ovvero da quando inizia ad emettere il caratteristico sbuffo.


Come scegliere pentola a pressione

Ma come scegliere correttamente la pentola a pressione? Il parametro che sicuramente si deve prendere in considerazione è la grandezza della pentola. Sarebbe inutile, infatti, che un single avesse una pentola a pressione da 12 litri adatta, invece, alle famiglie più numerose. Ad una coppia, o un single, infatti, conviene scegliere una pentola a pressione da 3 a 5 litri di capacità. Diverso il discorso per le famiglie numerose dove occorrerà una pentola compresa tra 8 e 12 litri di capacità. Se non si è molto amanti della tecnologia è perfetta la pentola a pressione classica. Quelle dotate di display sono invece la scelta perfetta per chi è poco esperto in cucina, ed in questo caso con la cottura a pressione, ma pratico tecnologicamente parlando. Chi, infine, a casa ha fonti di calore ad induzione può scegliere una pentola a pressione predisposta per l'utilizzo in cottura su vari tipi di fornelli.


Pentola a pressione prezzi

Pentola a pressione prezzi Esiste davvero una varietà di modelli infinita, ed altrettanti infiniti sono i prezzi che variano essenzialmente in base a due parametri. Il primo è la qualità (ma questa è buona per quasi tutte le varianti, essendo in acciaio inox) la seconda e più rilevante è la capacità della pentola a pressione, ovvero la quantità di cibo che si può cucinare al suo interno. La pentola a pressione classica è sicuramente quella più economica. Quelle più piccole costano circa 50 euro, quelle medie tra 60 e 90 euro. Per le pentole classiche e dalla grande capienza i prezzi sfiorano i 100 euro. Le pentole a pressione tecnologiche sono più costose. Quelle più piccole, infatti, costano tra 130 e 150 euro, quelle medie tra i 160 e i 180 euro. Le più grandi arrivano a sfiorare i 200 euro. Vi sono poi da considerare anche i prezzi degli accessori, da acquistare quasi sempre a parte, come ad esempio il cestello a 20 euro.




COMMENTI SULL' ARTICOLO