Strutture per fotovoltaico

Cos’è un impianto fotovoltaico

Un impianto fotovoltaico è un impianto elettrico che si ottiene assemblando più moduli fotovoltaici, ovvero dispositivi optoelettronici, composti da celle fotovoltaiche, capaci di convertire l’energia solare in energia elettrica, attraverso il cosiddetto effetto fotovoltaico. A permettere tale conversione energetica sono: la componente elettrica, cioè l’insieme dei cavi collegati; la componente elettronica, che sfrutta gli inverter per convertire la corrente continua in ingresso in corrente alternata in uscita; eventuali serie di sistemi meccanici automatici ad inseguimento solare, per orientare favorevolmente il pannello rispetto alla posizione dei raggi del sole. Esistono diversi tipi di impianti e strutture per fotovoltaico, a seconda delle esigenze di chi vuole sfruttare questa fonte di energia rinnovabile all’avanguardia.
Pannelli solari integrati

Faretto da pavimento circolare solare fotovoltaico a LED blu 70x60mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 45,49€
(Risparmi 0,63€)


Tipi di strutture per fotovoltaico

Modulo fotovoltaico Gli impianti possono essere divisi in due gruppi: gli impianti ad isola, o "stand-alone", che non sono collegati ad alcuna rete di distribuzione e usano sul posto l’energia prodotta; gli impianti connessi in rete, o "grid-connected", collegati ad una rete elettrica di distribuzione per passare a terzi l’energia accumulata. Esiste infine l’impianto fotovoltaico "architettonicamente integrato", se i moduli vengono inseriti all’interno del profilo dell’edificio. L’impianto ad isola presenta: un campo fotovoltaico, per raccogliere energia mediante moduli disposti a favore del sole; un accumulatore, costituito da batterie ricaricabili connesse tra loro, per conservare la carica elettrica immagazzinata; una domotica gestionale, per commutare l’energia tra vari tipi di fonti rinnovabili; un regolatore di carica, per stabilizzare e gestire l’energia raccolta dal sistema; un inverter, per convertire e amplificare l’energia in entrata. L’impianto connesso in rete, invece, presenta: un campo fotovoltaico e un inverter come l’impianto ad isola; dei cavi di connessione, per resistere alle alte temperature e ai raggi UV; un quadro di campo, per evitare problemi di tensione elettrica.

  • Casa con impianto fotovoltaico Mettere un impianto fotovoltaico è, innanzitutto, un vantaggio per chi vuole risparmiare sulla bolletta della luce. La produzione di energia elettrica consentita da un impianto fotovoltaico domestico...
  • Casa con impianto fotovoltaico Quando si decide di installare in casa un impianto verde per la produzione di energia elettrica, bisogna ricordare che i costi del fotovoltaico non sono sempre bassi e dipendono da una serie di fattor...
  • impianto fotovoltaico La progettazione d'impianti fotovoltaici è una procedura che richiede una particolare esperienza. Sono molti i dati da considerare e confrontare tra loro per ottenere l'impianto perfetto. Le ditte spe...
  • Impianto a pannelli fotovoltaici Uno dei più importanti vantaggi derivanti dall'installazione di un impianto fotovoltaico è rappresentato dal risparmio economico che ne deriva. Grazie al fatto che l'impianto permette di rendersi auto...

SmallRig DSLR Gabbia per Fotocamera per BMPCC - 1665

Prezzo: in offerta su Amazon a: 94€


Strutture per fotovoltaico: Installazione di pannelli solari

Struttura installazione pannelli La tipologia di installazione delle strutture per fotovoltaico più comune è quella su un tetto inclinato; in questo caso bisogna scegliere una superficie libera da possibili ostacoli alla luce e si può scegliere tra un impianto fotovoltaico integrato, se i pannelli solari sostituiscono le tegole, e l’impianto parzialmente integrato, se si sceglie l’installazione "retrofit", ovvero con il posizionamento sopra le tegole. Per le strutture abitative sono possibili anche pannelli fotovoltaici su tetto piano, con l’ausilio di specifiche strutture inclinate di 30° e orientate verso sud, fissate con opportuni tasselli o zavorre. Se si dispone di ampi spazi o si è proprietari di un terreno, si può pensare all'installazione di un impianto a terra: anche in questo caso esistono vasche o strutture rialzate, molto efficaci, anche se non molto integrate architettonicamente; più all'avanguardia esteticamente sono gli inseguitori solari, sempre posizionati a terra, in zone dove sia possibile seguire il percorso luminoso. Esistono infine soluzioni che permettono di sostituire i materiali di rivestimento degli edifici con moduli fotovoltaici, con la stessa inclinazione della superficie rivestita.



COMMENTI SULL' ARTICOLO