Decoupage

Il decoupage

Il decoupage è una particolare tecnica di decorazione il cui nome deriva dalla lingua francese, in particolare dal verbo "decouper" che significa ritagliare. In Europa è una tecnica nota da tempi antichissimi, sin dal Medioevo, quando gli amanuensi arricchivano con dei ritagli i loro manoscritti. In Italia, invece, questa tecnica è di introduzione abbastanza recente ed è datata 1700. In questo secolo, infatti, a Venezia si usava realizzare mobili incollandovi sopra immagini stampate e preventivamente ritagliate abbreviando anche di parecchio i tempi di lavorazione per questi mobili. Si tratta di una tecnica davvero molto semplice da realizzare per la quale non sono richieste particolari abilità sul piano artistico. Adattissima, quindi, anche ai principianti e ai più piccoli che molto presto si appassioneranno a questa particolare tecnica creativa.
Scatola decorata con il decoupage

Pixnor, 10 sagome di albero in legno grezzo, per decoupage

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€


Le principali tecniche decoupage

Sedia decorata con il decoupage Lo scopo principale del ritaglio è quello di decorare i mobili o, comunque, le più disparate tipologie di supporti. Ultimamente sono nate diverse tecniche che si sono unite a quella di base per riuscire a creare dei veri e propri capolavori sempre più complessi e comunque unici ed irripetibili proprio perché realizzati interamente a mano. Se poi, inizialmente, si decoravano esclusivamente i mobili, oggi il decoupage si può applicare sui più disparati materiali come, ad esempio, il legno e il vetro. Di introduzione recentissima è la decorazione, tramite questa tecnica, delle tegole che vengono utilizzate per abbellire gli ambienti domestici. Le principali tecniche oggi utilizzate sono quella pittorica, quella dello stencil e quella del craquele. Il decoupage di base è sempre quello con carta.

  • Decorazione realizzata con il decoupage su muro Il decoupage su muro è una tecnica decorativa semplice da realizzare, indicata anche per chi non sa dipingere. Adoperando i prodotti giusti e seguendo le regole che quest'arte richiede tutti possono d...
  • Tegole dipinte Le tegole dipinte sono elementi decorativi di grande impatto estetico che possono essere più o meno ornate e consentono di realizzare coperture uniche, personalizzate e veramente spettacolari. In alte...
  • Decorazione porte interne C'è chi preferisce le novità e chi invece vuole soltanto idee classiche e tradizionali. Per avere porte come nuove e spendere poco basta inventarsi un'idea e rimboccarsi le maniche. Si possono fare da...
  • Quadro moderno Importanti e sfiziosi elementi d'arredo, i quadri, si rivelano l'espediente migliore per arricchire con stile ogni stanza, conferendo vitalità e colore ad una parete altrimenti vuota. Indipendentement...

FINITURA TRASPARENTE OPACA ALL'ACQUA X DECOUPAGE MOBILI SHABBY 1 LITRO 20 GLOSS

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25€


Cosa usare

decorazione con decoupage I prodotti per il decoupage sono differenti. Si tratta di veri e propri attrezzi, indispensabili per praticare quest’arte a regola d’arte. Tra i principali si trova indubbiamente la colla, generalmente vinilica e con la quale si fissano i tovaglioli (o le carte) sui supporti scelti. La colla vinilica, inizialmente, è bianca ma asciugando diventa trasparente, donando il giusto appeal al lavoro. La carta può essere di differenti tipologie, come ad esempio quella di giornale, le fotocopie, i disegni manuali, i tovaglioli, la carta di riso. I pennelli sono indispensabili per stendere la colla sui supporti. I pennelli possono essere di diverso tipo. I colori sono normalmente acrilici. Altri ancora sono i prodotti utilizzati per realizzare particolari effetti, come quelli impiegati per realizzare il craquele, ovvero l’effetto screpolatura.


Come si realizza il decoupage

vasi decoupage Ma come si procede quando si effettua un lavoro con la tecnica del decoupage? Il primo passo è quello di ritagliare le immagini che si vogliono utilizzare, progettandone poi la collocazione sopra il supporto che si è scelto. Questa fase è importante per trovarsi ben avvantaggiati nelle fasi successive. A questo punto occorre preparare la base, normalmente stendendovi sopra uno o più strati di colore acrilico. Una volta che il supporto è completamente asciutto, procedere incollandovi sopra le immagini ritagliate, appoggiandole semplicemente dove si è deciso di porle e passandovi sopra uno strato di colla. Quando il lavoro sarà asciutto, carteggiare per dare uniformità al lavoro e rifinire con vernici lucide o, in alternativa, con i prodotti per craquele per creare effetti di screpolatura. A questo punto il lavoro è completo ed è solo necessario lasciare asciugare.


Decoupage materico

Il decoupage materico si sta diffondendo sempre di più nell’ultimo periodo. Si effettua la tecnica su un supporto precedentemente trattato in modo che le superfici risultino imperfette. Anche decorare a rilievo non è più impossibile. Oltre agli elementi principali per questa tecnica nella variante materica ha un ruolo fondamentale la pasta sintetica della quale ci si può realmente chiedere quali siano i limiti perché sembra proprio non averne. Per realizzare il decoupage materico si può utilizzare anche la resina bicomponente, particolarmente adatta se nel proprio lavoro si vogliono introdurre terzi elementi come ad esempio i fiori secchi o le perline. Utilizzando questa particolare tecnica sono molti gli artisti che hanno impreziosito mobili antichi, restaurato oggetti che si credevano persi per sempre a causa del tempo e creatone di nuovi sempre sorprendenti.


Decoupage pittorico

quadro decoupage Il decoupage pittorico è perfetto se si è bravi nell’arte del disegno. La tecnica con cui si applicano le immagini sui supporti è quella classica con colla e carta (o tovaglioli). La particolarità sta nella creazione della base per cui si utilizzano decorazioni e colori che possono richiamare le colorazioni delle decorazioni che si applicheranno successivamente. Un esempio tipico è quello di realizzare con la tecnica pittorica un paesaggio su cui poi andranno applicate le immagini. Per le sfumature, la cera pittorica è perfetta, applicata con pennelli possibilmente a punta fine. Il passaggio successivo è l’asciugatura che deve risultare perfetta. Va, poi, passata una soluzione fissativa per completare definitivamente il proprio lavoro. E' importante che, infine, il lavoro terminato asciughi in un luogo dove non può essere soggetto alla polvere che rischia di mischiarsi al fissativo in maniera indelebile.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO