Lavare l'auto

Lavare l'auto: iniziamo da ruote e cerchi

Anche se può sembrare strano, il primo passaggio per lavare l'auto efficacemente consiste nel concentrarsi anzitutto sulla pulizia dei cerchi e delle ruote, seguendo quindi un ordine ben preciso che va dal basso verso l'alto. Nel caso in cui i passa-ruota siano particolarmente sporchi, si consiglia di applicare prima uno sgrassatore, per poi strofinare con una spazzola dopo una breve attesa di 30 o 60 secondi. Si può procedere quindi con la pulizia della ruota, utilizzando se disponibile un getto d'acqua piuttosto potente. Dopo la prima risciacquatura, si lavano i cerchi e le zone interne con un detergente e strofinando con una spazzola, per poi eliminare la schiuma con l'acqua, concludendo con l'asciugatura tramite un tessuto in microfibra, adatto per evitare l'eventuale deposito di calcare.
Lavare l'auto? Si inizia dalle ruote

Suaoki 150PSI Manometro Pressione Pneumatici con Tubetto e Innesto Connettore, Tutto in Uno, Precisione ±0,5PSI, Batteria Inclusa, per Auto Moto Camion Bici

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,99€
(Risparmi 8€)


Pulire la carrozzeria

L'auto va lavata sempre all'ombra Una volta terminata la pulizia delle ruote, si prosegue a lavare l'auto sciacquando l'intera carrozzeria con un getto d'acqua delicato, concentrandosi sulle parti che presentano grumi, sabbia, terra o residui vari (escrementi di uccelli, insetti, sostanze vegetali incrostate), utilizzando a seconda dei casi degli sgrassatori speciali. L'auto va quindi insaponata con un detergente per auto da diluire in un secchio d'acqua: occorre passare ripetutamente la spugna nelle zone più sporche, prestando particolare attenzione alla zona frontale, che è quella che catalizza la maggior quantità di impurità e richiede più tempo per una pulizia completa. Si consiglia di effettuare tutte le operazioni descritte all'ombra, in quanto l'asciugatura tramite il calore del sole potrebbe generare degli aloni sui vetri e sulla carrozzeria.

  • Un esempio di domotica Nella domotica affluiscono numerose discipline, tra cui l'architettura, l'ingegneria edile, l'ingegneria energetica, l'automazione, l'elettrotecnica, l'elettronica e l'informatica. Come abbiamo detto,...
  • Riscaldamento autonomo Per legge gli appartamenti dei condomini costruiti dal 1991 in poi devono essere predisposti per impianti che contabilizzano i consumi individuali o per il riscaldamento autonomo. Infatti con il risca...
  • Fare la sostituzione delle candele La sostituzione delle candele è una procedura che prima o poi tutti devono affrontare con le automobili a benzina o a GPL: infatti il funzionamento di queste vetture, ma non di quelle diesel, avviene ...
  • Pneumatico con bassa pressione La pressione degli pneumatici purtroppo non è sempre costante nel tempo. Ecco quindi perché, se vi occupate da soli della manutenzione ordinaria del vostro veicolo, sarebbe uno dei controlli da fare u...

WildAuto - applicatore di cera a microfibra - cuscinetti per applicazioni in spugna a schiuma auto - blu (diametro da 5 ", confezione da 4)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,49€


Consigili per pulire ed asciugare i vetri

I vetri vanno puliti con attenzione Lavare l'auto significa prestare attenzione anche e soprattutto alle superfici in vetro del veicolo, al fine di garantire una buona visibilità al momento delle guida. Una delle sensazioni più spiacevoli è quella che si prova alla fine di una lunga operazione di pulizia, quando si scopre che i vetri continuano ad essere appannati o offuscati da riflessi che parevano invisibili durante il lavaggio del mezzo. I vetri vanno puliti uno alla volta con la dovuta pazienza, e per la loro asciugatura può essere utilizzato anche il foglio di un quotidiano. Per una pulizia più efficace, si può optare per una soluzione costituita da 100 ml di aceto combinati con 500 ml di acqua, mentre per la pulizia dei vetri interni, dotati di una sostanza oscurante piuttosto delicata, vanno preferite sostanze senza ammoniaca o non troppo forti.


Come asciugare l'auto con un panno

Utilizzare il panno orizzontalmente Una volta pulita, l'intera carrozzeria del veicolo dovrà essere asciugata, possibilmente utilizzando un apposito panno in pelle di daino, il migliore per evitare di lasciare aloni nella superficie asciugata. In mancanza di questo, si potrà usare un panno normale, a patto che sia pulito e morbido. Sarà opportuno procedere con l'asciugatura prima che l'acqua sia evaporata, tenendo inoltre il cofano e le portiere aperte, in modo che le gocce residue all'interno delle aperture possano scolare via. Per un risultato efficace, si consiglia di passare il panno in modo ordinato ed orizzontale e mai in maniera circolare od improvvisata, strizzandolo periodicamente dopo un paio di applicazioni. Questa fase non va sottovalutata, quindi si suggerisce di ritagliarsi il tempo sufficiente, procedendo senza fretta.




COMMENTI SULL' ARTICOLO