Rivestire sedili auto

Rivestire i sedili dell'auto

Rivestire i sedili dell'auto è meno complesso di quanto si potrebbe mai pensare. Gli strumenti da avere a nostra disposizione sono essenzialmente pochi e facilmente reperibili: pelle o tessuto , forbici, ago e filo. Per cominciare si devono prendere le misure esatte: si possono recuperare o direttamente dall'elemento o dai rivestimenti precedenti. In alternativa, se lo stato di questi ultimi è ancora ottimale, è possibile ricoprirli senza toglierli (ovviamente essendo accorti a non far rimanere pieghe sottostanti che potrebbero essere fastidiose al tatto). Successivamente si ritagliano nella stoffa scelta i pezzi che comporranno il rivestimento totale. Ogni pezzo dev'essere unito al precedente tramite ago e filo e successivamente fissato al sedile, in maniera che non si stacchi e che sia duraturo, tramite una spillatrice professionale o un ago grande. In conclusione si deve aggiungere un copri sedile, che fungerà da ulteriore protezione rispetto al lavoro già fatto.
Tappezzare sedili fai da te

Zenàbord - Set di 2 protezioni per schienale sedile dell’auto, compatibili con tutti i tipi di veicoli, coprisedili, accessorio per auto, organizer, colore: nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


Realizzare un copri-sedile

Coprisedili per auto Accessorio immancabile per la buona riuscita del lavoro è un copri-sedile in pendant con il rivestimento dei sedili. Un copri-sedile è un modo per personalizzare ulteriormente lo stile della propria tappezzeria in base al gusto e al budget disponibile. Anche qui l'occorrente è rinvenibile in maniera facilitata: stoffa, ago, filo, metro e spugna (o ovatta). Si comincia prendendo le misure del sedile in direzione perpendicolare, quindi dalla base fino al poggiatesta. Successivamente si recupera anche l'altro senso della lunghezza. A qusto punto, dopo aver scelto la stoffa del colore che preferite ritagliatela considerando il doppio delle misure prese. A seconda del grado di morbidezza desiderato si sceglie la quantità di ovatta e la si dispone su metà superficie della stoffa, lasciando un margine scoperto. Ora, con la restante metà di stoffa scoperta si chiude l'imbottitura cominciando dall'alto ed utilizzando ago e filo. Infine non resta che lavorare sulle ultime cuciture per formare i bordi, attenti a creare un rigonfiamento omogeneo. Una volta conclusi, si adagiano sui sedili ancorandoli ad essi con l'ausilio di elastici.

  • Pulizia dell'auto La nostra auto dovrebbe essere il nostro biglietto da visita, il mezzo con il quale ci presentiamo anche a chi non ci conosce. Eppure finiamo spesso per trascurane l'aspetto, soprattutto per quanto ri...
  • Pulizia con aspiratore Capita spesso di mangiare qualcosa in macchina, a volte ci accompagnano i nostri amici animali, o semplicemente perdiamo dei capelli mentre diamo una ravvivata veloce alla pettinatura. Questi piccoli ...
  • Pulizia con aspiratore Capita spesso di mangiare qualcosa in macchina, a volte ci accompagnano i nostri amici animali, o semplicemente perdiamo dei capelli mentre diamo una ravvivata veloce alla pettinatura. Questi piccoli ...
  • Box doccia per disabili La scelta del corretto box doccia per disabili è di vitale importanza. Prima di procedere nell'acquisto occorre fare diverse considerazioni a seconda della propria disabilità. Il primo elemento da pre...

HoneyGuaridan Coprisedile auto per cani e per animali domestici - Impermeabile e reversibile, Extra Lembi laterali, antigraffio Resistente e lavabile Posteriore Coprisedili per animali auto SUV

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,99€
(Risparmi 55€)


Rivestire sedili auto: Colori e materiali per la tappezzeria interna

interni in pelle verde Per quanto riguarda il colore e il materiale per rivestire i sedili si può viaggiare con la fantasia, tenendo però conto dello stile predominante dell'auto.

Un'auto più classica e di dimensioni più ristrette infatti, stonerebbe con una tappezzeria in pelle, che invece è un must nelle auto più grandi. Ciò non deve scoraggiare i detentori di auto modeste che possono usufruire dell'eco pelle, un materiale sintetico chiamato PVC. La pelle infatti richiede moltissima manutenzione e numerosi fattori come usura, raggi UV e macchie ineliminabili possono rovinarla. Inoltre quello che la pelle acquista in raffinatezza ed eleganza lo perde in praticità: difatti è facilmente rovinabile e totalmente scomoda dal punto di vista termico poichè d'estate si arroventa e d'inverno diventa gelida.

Se si utilizza l'auto per viaggiare spesso o per trasportare bambini l'ideale è il tessuto lavabile (fresco d'estate e caldo d'inverno) e disponibile in svariati colori e fantasie.

Un'altra opzione è il rivestimento in alcantara, uno speciale tipo di tessuto ottimo dal punto di vista sensoriale ed estetico ma scomodo poichè si macchia facilmente ed è difficile da lavare senza l'aiuto di un professionista.



COMMENTI SULL' ARTICOLO