Materiali inerti

Quali sono i materiali inerti

Una prima suddivisione nell'ambito dei materiali inerti deve essere effettuata tra quelli naturali e quelli artificiali. Per quanto riguarda i primi, essi possono trovarsi sotto forma di sabbia, di ghiaia o di pietrisco di numerose dimensioni: sono rinvenibili prevalentemente sulle spiagge oppure presso le rive dei fiumi. Altri materiali naturali sono ricavati attraverso la frantumazione delle rocce; in più ne esistono anche di gassosi, naturalmente non infiammabili e quindi adoperati soprattutto nei depositi di combustibile. I materiali artificiali consistono per lo più negli scarti delle strutture realizzate in calcestruzzo, per esempio quelli che derivano dalla demolizione degli edifici. Sono chiamati anche materiali da riciclo e sono caratterizzati da bordi più taglienti rispetto a quelli naturali.
Materiale inerte

Sacchi Sacchetti per Raccolta Macerie Materiali Inerti 90x120 cm Cf. 1Kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,62€


Gli utilizzi più diffusi

Demolizione calcestruzzo I materiali inerti possono essere utilizzati in numerosi modi. Nell'ambito edilizio sono adoperati prevalentemente per la realizzazione della malta; quest'ultima presenta uno scopo diverso a seconda del materiale usato per la sua preparazione. Ad esempio la malta ottenuta con sabbia sottile è finalizzata soprattutto alle decorazioni, mentre quella ricavata dalla sabbia grossa è impiegata per le murature più robuste. Non bisogna dimenticare l'importanza di simili materiali nel giardinaggio e in particolare per la pacciamatura: questa operazione è volta a migliorare le caratteristiche fisiche e chimiche del terreno e viene effettuata ricoprendo il suolo proprio con della sabbia o della ghiaia. In giardino, per di più, questi materiali sono amalgamati con il terriccio per favorirne il drenaggio.

  • Albero abete Il legno abete è uno tra i materiali considerati assolutamente più ecologici. Dal momento che gli abeti hanno uno sviluppo realmente rapidissimo, il fatto che vengano periodicamente abbattuti non prov...
  • Applicazione malta bastarda Nel settore edilizio la malta bastarda è molto conosciuta come una sostanza definita pasta fluida. È solitamente composta da diversi materiali leganti che ne determinano la caratteristica viscosità e ...
  • Muro di mattoni Esistono diversi tipi di materiali di costruzione, uno è il mattone. Ci sono: il mattone in terra, i mattoni in calcestruzzo, i mattoni calcarei (gasbeton). I mattoni servono per costruire muretti e a...
  • L'effetto della calce rasata La calce rasata, ultimamente, viene spesso utilizzata al posto della tinteggiatura tradizionale. Si tratta di uno stucco particolare, ottenuto amalgamando polvere di marmo e grassello di calce: quest'...

1 KG - RESINA POLIESTERE BICOMPONENTE PER COLATA. DUE COLORI A SCELTA - OTTIMA DA CARICARE CON MATERIALI INERTI. CATALIZZATORE INCLUSO. (Rosa )

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€


Materiali inerti: Vantaggi e costi

Scarico materiale Questi materiali offrono molteplici vantaggi. A livello economico bisogna menzionare i costi esigui con cui possono essere acquistati: ad esempio è possibile procurarsi una tonnellata di sabbia ad un massimo di 15€, una di pietrisco a circa 18€. In più i materiali inerti migliorano enormemente la qualità della malta, ne accentuano la plasticità ed al contempo ne riducono la fessurazione e il prezzo. L'utilizzo degli inerti artificiali assicura inoltre un notevole rispetto per l'ambiente: limita, infatti, lo smaltimento di sostanze analoghe nei pressi delle discariche ed anche l'estrazione dai letti dei fiumi. Bisogna quindi annoverare tra i vantaggi non soltanto quelli economici, ma anche quelli pratici ed ecologici, i quali rendono assolutamente conveniente questa tipologia di materiali.



COMMENTI SULL' ARTICOLO