Materiali per esterni

Materiali per esterni

La decisione dei materiali per esterni è davvero complicata e va ragionata, prima di tutto, sulla problematica della resistenza agli agenti atmosferici che potrebbero minare la riuscita del vostro lavoro. Al tempo stesso, non si può prescindere dall'estetica. Pensando ai rivestimenti, la pietra, il legno o la resina, hanno tutti un'ottima resistenza ma rendono effetti abbastanza diversi: la prima evoca lo stile delle case di una volta, se lasciata grezza, se lavorata, è elemento di design; il secondo può evocare stile rustico oppure nordico, se naturale, provenzale, se bianco; infine, la terza, per uno stile contemporaneo. Una raffinata moda, in tema di arredo, è quella di utilizzare, per le pavimentazioni, rivestimenti in legno con decorazioni in vetro, eleganti, decorative e suggestive.
rivestimenti con materiali per esterni

Portacenere a muro per esterni, ideale per club o pub, materiale: acciaio galvanizzato

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,17€


Materiali per esterni e arredo

arredo design con materiali per esterni I migliori materiali per esterni in tema di arredo? Sicuramente quelli capaci di trasformare un banale oggetto in un complemento unico e che sappiano fondere resistenza, funzionalità e stile! Anche se la lista è lunga, possiamo elencare quelli più comunemente utilizzati a questo scopo:il poliuretano espanso e tutti quelli di derivazione plastica, il rattan, il midollino e le fibre naturali. Utimamente, ha trovato largo uso l'utilizzo di un particolare materiale, il Batyline, composto da una struttura indeformabile di tessuto sintetico che, anche se esposto a temperature estreme, ha la capacità di non alterare i colori e, per questo, è molto utilizzato nella realizzazione di eleganti sedute, lettini, sdraio e divani da esterno. Ulteriore pregio dei materiali per esterni è la loro semplice manutenzione.

  • dettagli di una scala a giorno A distinguere le scale a giorno sono le strutture portanti che accompagnano i singoli gradini che, differentemente dagli altri tipi di scale, sono circondati o sostenuti dal basso da un'intelaiatura b...
  • Bitume allo stato liquido Il bitume viene ricavato dal petrolio, in seguito alla sua raffinazione. A temperatura ambiente ha un colore scuro che va dal nero al bruno scuro ed ha come caratteristiche principali quelle di essere...
  • Vasta scelta di vasi per piante Non tutti dispongono di un giardino o di un angolo di terra in cui coltivare fiori, piante o anche ortaggi. Non per questo, però, bisogna rinunciare alla soddisfazione di far crescere dei vegetali o d...
  • Isolamento termico per il risparmio energetico Il risparmio energetico viene realizzato attraverso tutta una serie di procedure di vario genere che si pongono tutte l'obiettivo di coibentare al meglio l'immobile: in questo modo si favorisce la ven...

Pavimentazione modulare unica al mondo in legno e plastica costampati per esterno

Prezzo: in offerta su Amazon a: 132€


Guida alla manutenzione

rivestimenti esterni Come già detto, un pregio dei materiali per esterni è la loro semplice manutenzione ma, poichè ogni tipo necessita di una propria accortezza, di seguito il dettaglio di come prendersi cura dei più comuni materiali, fermo restando che, per le parti in tessuto, è sempre opportuno non esporle alla pioggia per periodi prolungati. I materiali di derivazione plastica e le fibre naturali necessitano di un lavaggio con acqua tiepida e detergente neutro; per quelli in vetro, utilizzando una miscela di acqua tiepida e ammoniaca, ( proporzione con tre parti di acqua ed una di ammoniaca ), lavare la superficie con un panno morbido ed asciugare con un foglio di giornale; il Batyline è quello che necessita di minore manutenzione in assoluto: acqua ( e sapone neutro soltanto se particolarmente sporco ).




COMMENTI SULL' ARTICOLO