Consumo led

Consumo strisce led

Il consumo led relativo alle strisce dipende dalle tipologie di led presenti sulle strisce stesse e dal loro numero. I led sono normalmente gli SMD3528 e gli SMD5050 ed il numero di led per metro va da un minimo di 30 ad un massimo di 240. I led 3528 le cui dimensioni sono di 3,5x2,8 mm sono caratterizzati da flussi luminosi di circa 5 lumen e assorbono 0,08 Watt. Il led 5050 (5x5 mm) ha flussi luminosi circa tre volte superiori (14-15 lumen). Un led singolo di questo tipo consuma circa 0,24 Watt. Le tipologie 3528 ha un consumo minimo di 2,4 Watt al metro e 12 Watt per una striscia da 5 metri (la lunghezza più venduta). Le tipologie 5050 consumano da un minimo di 7,2 Watt (per un metro) ad un massimo di 144 Watt per 5 metri. Naturalmente più led implicano maggiore consumo ma comunque un notevole risparmio elettrico.
Esempio di striscia led

Presa Intelligente EMC Italy | Spina WiFi con LED RGB e Monitor Consumo Elettrico | Compatibile con Amazon Alexa, Google Home per iOS / Android | Funzione Timer e Temporizzazione | Potenza 16A - 3680W

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,97€


Consumo spie led degli elettrodomestici

Luce Led Il consumo led di cui sicuramente non si va fieri perché tutt'altro che ecologico è quello relativo alle spie led di alcuni tra gli elettrodomestici che tutti hanno in casa. Si tratta delle spie di stand-by di dispositivi come il televisore, il modem, il decoder o la radio. Il consumo annuo è molto elevato in quanto gli indicatori led sono accesi praticamente 24h/24. Ad esempio, se si prende in considerazione un televisore medio, il suo consumo di energia annuo è di circa 150 Kwh. Mediamente, però, solo 1/4 di questi sono utilizzati durante l'effettivo funzionamento. La parte rimanente (che comunque corrisponde con la quota maggiore) è utilizzata esclusivamente durante i momenti di riposo. Vige, dunque, un grandissimo spreco, nonostante i consumi sempre più bassi di ogni singolo led indicatore.

  • Soffitto con strisce led Le strisce led, altrimenti denominate anche "led strips", rappresentano una vera e propria innovazione per decorare ed illuminare la propria abitazione creando ambienti originali e accattivanti. Senza...
  • Striscia led multicolore Le strisce led, altrimenti conosciute come "led strips", sono una vera e propria innovazione che ha preso incredibilmente piede nel settore dell'illuminazione. Questo grande avanzamento si deve soprat...
  • Faretto a LED I faretti a LED sono una tipologia pratica e comoda di illuminazione. Si tratta di strutture di piccole dimensioni, in genere di forma tondeggiante o quadrata. I faretti possono essere installati a in...
  • Illuminazione led La tecnologia led è un particolare tipo di illuminazione che sfrutta la possibilità da parte di alcuni materiali, denominati semiconduttori, come il silicio e il germanio, di emettere fotoni in seguit...

Presa WiFi con Smart Led Lamp e 2 Porte USB, Maxcio Presa Intelligente Compatibile con Alexa, Google Home, Remoto Accesso per APP gratis e Funzione Timer, Family Share, Nessun Hub Richiesto - 2 Packs

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,98€


Consumo faretti led

Modello di faretto Led I faretti led sono sempre più diffusi per l'illuminazione della propria abitazione. Essi sono caratterizzati da una maggiore durata rispetto alle lampade tradizionali e, al contempo, da un maggiore risparmio sotto il profilo energetico. A tutto questo corrisponde anche un minore impatto ambientale risultando molto minori le emissioni di CO2. Il costo iniziale dei faretti led (che parte approssimativamente dai 7 euro) viene ammortizzato dall'energia risparmiata. Il faretto led parte da una potenza luminosa maggiore rispetto ai led alogeni. Ad esempio, un led da 9 Watt può tranquillamente andare a sostituire una lampadina da 50W, con un notevole risparmio in termini economici, specialmente con un utilizzo prolungato durante l'arco della giornata. In circa 5 ore si risparmiano mediamente 13 euro.


Consumo led: Calcolatore per il consumo led

Casa illuminata a led La rete è una fonte di tantissime possibilità. Non per ultima vi è anche quella di poter procedere con il calcolo del consumo led che si ha nella propria abitazione, prendendo in considerazione la tipologia di lampada led montata nella propria casa (ad incandescenza, neon, faretti, alogene). Va indicata la potenza di ognuna, il numero e specificare, dato importantissimo, per quante ore ogni giorno le lampadine in questione rimangono accese. Un dato da indicare è quello relativo al costo dell'energia elettrica prevista dal proprio contratto ed espressa dalla sigla €/Kwh. Si può in ogni calcolatore, calcolare il consumo led totale. Nella maggioranza dei casi viene mostrato anche il consumo annuo con le lampade tradizionali e vengono equiparati i risultati mostrando anche la reale convenienza.



COMMENTI SULL' ARTICOLO