Il consumo led

La grande innovazione delle strisce led

Le strisce led, altrimenti conosciute come "led strips", sono una vera e propria innovazione che ha preso incredibilmente piede nel settore dell'illuminazione. Questo grande avanzamento si deve soprattutto al consumo led ridottissimo e al conseguente notevole risparmio su quelli che sono i costi della bolletta elettrica. Le strisce led, come dice il nome stesso, sono particolari strisce plastificate sulle quali sono applicati dei piccoli led che, collegati tra loro, si illuminano. Le strisce 3528 hanno una potenza di 5 lumen circa che sale a 15 nel caso delle cosiddette strisce 5050. Ogni led appartenente alle strisce del primo tipo ha un consumo nominale di 008 Watt che sale a 0,24 Watt nel secondo caso. In generale, il consumo led delle strisce esiguo, attestandosi sui 144 Watt per "led strips" da 5 metri.
Striscia led multicolore

ARGO Dry Digit 17 Deumidificatore, Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 154,56€
(Risparmi 44,44€)


Consumo dei led negli apparecchi in standby

Led di un apparecchio in standby Tra i led che maggiormente accompagnano il quotidiano di ognuno vi sono sicuramente quelli appartenenti alle svariate apparecchiature elettroniche che vi sono in casa, quali ad esempio il videoregistratore, la televisione, lo stereo. Anche se pu sembrare una cosa da nulla, anche i led che ne costituiscono le spie da stand-by hanno un loro consumo che va tenuto in considerazione. I consumi annui si rivelano, infatti, abbastanza elevati in quanto le spie led sono praticamente accese 24 ore al giorno. Volendo fare un esempio, un televisore classico consuma mediamente 160 kWh ogni anno. Sembra incredibile pensare che di questi solo 1/4 si consumano durante il funzionamento mentre la parte rimanente dipende dal consumo led delle varie spie. Consigliabile spegnere completamente questi apparecchi.

  • Lampada a led Il led un dispositivo opto-elettronico che, per mezzo di un processo di emissione spontanea, produce luce quando viene attraversato da corrente elettrica. La dispersione di calore minima e la luc...
  • Led rosso La tecnica dell'illuminazione a led, ovvero la light emitting diode (diodi ad emissione luminosa), ha visto i primi esempi nel 1962, ma da allora la tecnologia in questo settore ha fatto grandi progre...
  • Faretto alogeno orientabile I faretti alogeni hanno rapidamente sostituito le lampade a incandescenza: infatti sono particolari sistemi di illuminazione appartenenti a quest'ultima categoria. Tuttavia sono dotati di alcune carat...
  • Luci LED diurne Le luci LED per auto si stanno diffondendo sempre di pi negli ultimi anni e sono apprezzate sia dal punto di vista funzionale che da quello estetico. Diverse vetture attualmente sul mercato sono dota...

ARGO Dry Digit 13 Deumidificatore, Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 139€
(Risparmi 40€)


Consumo faretti led

Faretto led acceso Da un po' di tempo a questa parte, si assiste ad un vero e proprio fenomeno che si pu anche definire "di massa", ovvero quello dei faretti. Il consumo faretti led davvero ridottissimo e permette di risparmiare notevolmente sui consumi energetici dell'abitazione. Basti pensare che la sostituzione di tutta l'illuminazione di un appartamento con i fari led consente dei risparmi che si attestano sull'80%. Un faretto led con un consumo di appena 9 Watt pu bastare, infatti, a sostituire una lampadina classica che di Watt ne consuma ben 50. Il costo iniziare dei faretti superiore rispetto alle lampadine ma tale spesa si ammortizza in pochissimo tempo con i consumi ridotti. Un faretto acceso ogni giorno per almeno 5 ore permette un risparmio non indifferente di 62 kWh/annui, ovvero 14 euro circa.


Il consumo led: Calcolare online

Lampada led accesa possibile, utilizzando diversi strumenti reperibili online, effettuare precisamente il calcolo di quale sia il consumo led della propria abitazione. Per fare questo sufficiente conoscere esattamente il numero e il tipo di prodotto led utilizzato per le singole illuminazioni, specificandolo all'interno dei calcolatori online di consumo led per ottenere i risultati. Ovviamente bisogna anche avere a portata di mano il costo dell'energia elettrica previsto dal proprio piano tariffario e considerare in media per quante ore quotidianamente rimane acceso ogni singolo elemento. Il calcolo permette anche di ottenere una stima approssimativa di quale sia il reale risparmio ottenuto dal'utilizzo di dispositivi led rispetto ai consumi tradizionali confrontato, nella stessa pagina, con il consumo led.



COMMENTI SULL' ARTICOLO