Pavimenti e rivestimenti

Pavimenti e rivestimenti, piastrealle in ceramica

Parleremo di pavimenti e rivestimenti, in questo caso di piastrelle in ceramica. Le piastrelle in ceramica, rispetto alle altre mattonelle per pavimenti, sono più pratiche, meno pesanti e sono più facili da pulire. Hanno il vantaggio di poter essere applicate ad un pavimento già esistente. Le piastrelle in ceramica si possono trovare in diverse tonalità di colore, forma e dimensione. Per posare le piastrelle bisogna preparare e pulire il sottofondo. Con una cazzuola ed una spatola dentata si stende la colla (per 5 o 10 piastrelle), e si posano le piastrelle una vicino all'altra, battendole con il martello di gomma e distanziandole con le crocette, fino a lasciare lo spazio per gli spezzoni per completare il perimetro. Asciugata la colla si tolgono le crocette e si riempiono le fughe tra una piastrella e l'altra con lo stucco.
Piastrelle in ceramica

Piastrella ceramica in gres porcellanato effetto legno Amazon Bianco 15x90 1a scelta serie amazon

Prezzo: in offerta su Amazon a: 35,58€


Pavimenti e rivestimenti, piastrelle in cotto

Piastrelle in cotto Questo tipo di mattonelle per pavimenti possono essere utilizzate sia per l'interno che per l'esterno. Le piastrelle in cotto donano all'ambiente un effetto rustico, si possono trovare in varie forme: rettangolare, a quadri o a forma di listelli. Un vantaggio del pavimento in cotto è la resistenza agli agenti atmosferici. Per realizzare un pavimento in cotto bisogna preparare il sottofondo e livellarlo, in seguito vanno posate le mattonelle con la colla ed infine si procede con la stuccatura, con sabbia fine o cemento. Questo materiale si può utilizzare per la decorazione di abitazioni, per i pavimenti a bordo piscina, ma anche per rivestire forni e caminetti. Una piastrella in cotto di qualità costa intorno ai 20 euro al mq, e si possono acquistare nei negozi per l'edilizia ma anche su internet.

  • Esempio di pavimento in graniglia I pavimenti in graniglia sono stati adottati a partire dalla fine dell'Ottocento in abitazioni di grande pregio: infatti sono soluzioni di arredo eleganti e ricercate, adatte sia agli ambienti interni...
  • Pavimentazione in cotto Il cotto è un materiale che si ottiene mediante la lavorazione dell'argilla impastata cn acqua. Il cotto è un materiale poroso e quello destinato alla realizzazione di pavimenti spesso viene sottopost...
  • Pavimentazione in gres porcellanato Il gres porcellanato è uno dei materiali più adoperati nell'edilizia moderna poiché non si graffia, non si deteriora facilmente e ha un aspetto particolarmente gradevole alla vista. Viene commercializ...
  • Pavimento per giardino I pavimenti per giardini sono soluzioni progettuali che danno valore alle aree verdi dando un tocco di ordine e di design in più. Inoltre consentono di accogliere meglio i propri ospiti. I pavimenti p...

Confezione da 44 piastrelle autoadesive in vinile per pavimento.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 35,86€


Pavimenti e rivestimenti, piastrelle in gres

Piastrelle in gres Altre mattonelle per pavimenti e rivestimenti sono le piastrelle in gres porcellanato. Questa tipologia di mattonella si ottiene tramite una cottura in forno di circa 1200 gradi, ha un tasso di assorbimento dell'acqua molto basso ed è una piastrella non porosa, compatta e dura. Si possono trovare varie dimensioni in commercio che vanno da 5x5 a 180x180, oppure dei listoni, che sono in grado di soddisfare ogni tipo di gusto estetico. Il gres ha un'alta resistenza alla flessione, agli urti, ai graffi ed ai prodotti chimici. Per posare le piastrelle di gres porcellanato bisogna, stendere la colla sul sottofondo con una cazzuola dentata, poi si devono posare le piastrelle in modo veloce ma preciso, battendole con un martello di gomma. Bisogna aspettare un giorno per fare asciugare bene la colla e stuccare le fughe.


Come rivestire una parete

Rivestimento parete Per realizzare un rivestimento bisogna, stendere la colla con una spatola dentata, partendo dalla parte bassa della parete. Appoggiare le piastrelle (4 o 5) sullo strato di colla, facendole aderire bene con un po' di pressione. Continuare fino a finire la prima fila di piastrelle, controllando che siano in bolla. Alla fine della parete rimarrà un taglio. Andare avanti con le altre file di piastrelle, verificando sempre il loro allineamento ed anche quello delle fughe. Prendere le misure dei tagli da fare e con una tagliapiastrelle, tagliare i pezzi che mancano. Fare asciugare la colla per circa 12 ore, poi stuccare le fughe con una spatola flessibile. Una volta stuccate le fughe, pulire lo stucco in eccesso con una spugnetta umida. Bisogna anche ricordare che per le piastrelle vicino a lavandini, vasche o piatti doccia, non va usato lo stucco ma il silicone.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO