Posa mosaico

Perché fare la posa mosaico in casa

La posa mosaico consente di avere un ambiente veramente spettacolare in quanto questa tecnica garantisce risultati molto decorativi e di notevole stile. Infatti le piastrelle consentono di migliorare l'aspetto finale dell'ambiente e sono davvero versatili: possono essere installate in ogni contesto e si trovano in commercio un'ampia gamma di formati, design e colori. La posa mosaico in genere è una tecnica adottata nelle abitazioni classiche per rifinire in maniera elegante il pavimento e le pareti della cucina e del bagno. Esistono tuttavia molte soluzioni alternative: ad esempio, soprattutto nel caso di piastrelle dai formati estremamente ridotti, è una valida alternativa al normale pavimento. Il lavoro si può eseguire anche con il fai da te seguendo il metodo classico, tuttavia bisogna procedere con attenzione, possedere una certa esperienza e avere gli strumenti adatti. In questo modo si realizzano differenti disegni, ma è necessario tenere a mente che la posa è lunga e articolata. Altre tipologie di mosaico, invece, prevedono l'impiego di appositi fogli su cui sono applicate le tessere in modo da facilitare e velocizzare il lavoro.
Esempio di mosaico in bagno

Pavimento a rotoli PVC bullonato rotolo Mt. 30 altezza Mt. 1 GRIGIO/ANTRACITE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 140€


Come fare la posa mosaico da soli

Posa mosaico in cucina Se si vuole realizzare la posa mosaico da soli, innanzitutto bisogna decidere qual è il layout da seguire. Nella maggior parte dei casi si tratta di un'operazione trascurabile perché le piastrelle sono di formati minimi. Tuttavia, segnare con una linea di gesso il punto di partenza da cui iniziare a installare le piastrelle, consente di procedere più velocemente e con maggior precisione. La posa mosaico avviene stendendo sul retro delle piastrelle dell'apposita colla per ceramica oppure un prodotto premiscelato. Si consiglia quest'ultimo nel caso gli elementi del mosaico siano in vetro. La colla va stesa in modo uniforme usando il bordo piatto della spatola, che serve anche per eliminare il prodotto in eccesso. A questo punto si posano le piastrelle sul supporto e si esercita una certa pressione, facendo attenzione e senza imprimere troppa forza. Si può usare un martello di gomma per far aderire meglio le piastrelle.

  • Esempio di piastrelle a mosaico Le piastrelle a mosaico sono uno dei rivestimenti più usati in Italia perché possono essere realizzate in qualunque materiale e si possono adottare in tutti gli ambienti interni ed esterni. Si caratte...
  • Piatto con mosaico Il mosaico artistico era già noto nell'antichità, infatti la parola mosaico deriva dal greco e significa lavoro paziente delle Muse dell'Arte. Effettivamente bisogna avere molta fantasia e pazienza pe...
  • Filettare le piastrelle a mosaico Filettare è una tecnica di decorazione di sicuro interesse ma richiede l'impiego di prodotti adeguati ed una buona dose di manualità. Per filettare correttamente ciò che occorre è un supporto sul qual...
  • Cornici decorate mosaico Se si vuole realizzare un mosaico fai da te, il materiale per eccellenza per costruire le tessere è il vetro. Le tessere del vero mosaico sono in vetro o in pasta vitrea, inoltre questo materiale può ...

Huzi Carta da paratiButterfly Muro di Mattoni, Pavimento 3D a Parete, Soggiorno, Glitter, Marmo, Vinile murale, Rotolo, Paped de Pared, Tijolo, Papier, Pete 1㎡ Personalizzabile

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,59€


Posa mosaico: Cosa tenere a mente durante la posa

Quando si effettua la posa mosaico è fondamentale adottare alcuni accorgimenti per avere un risultato a regola d'arte: innanzitutto ogni elemento deve essere posizionato correttamente, così da evitare rivestimenti e pavimenti storti e antiestetici. Prima di procedere si rimuove l'eventuale pellicola protettiva di carta o di plastica posta sulla parte anteriore della piastrella. Se la pellicola è di carta, è necessario bagnarla prima di eliminarla, altrimenti le piastrelle si rovinano. La colla deve essere miscelata seguendo le indicazioni riportate sull'etichetta per evitare di avere un prodotto troppo denso oppure troppo liquido. Una volta terminata la posa mosaico si rimuovono con una spazzola di nylon le tracce di colla tra le fughe; a questo punto si riempiono gli spazi tra una piastrella e l'altra con stucco bianco usando una spatola di gomma. Infine si elimina lo stucco in eccesso. Per un lavoro molto più veloce si consiglia di optare per i fogli di tessere disponibili in commercio: basta eliminare la pellicola protettiva e applicare il mosaico. La soluzione classica, invece, risulta meno adatta al fai da te se non si ha esperienza.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO