Mattonelle

Le mattonelle

Le mattonelle sono elementi architettonici a tutti gli effetti. Sono utilizzate con lo scopo principale di fungere da rivestimento sia per i pavimenti che per i muri. La posa della mattonella è un lavoro di cosiddetta rifinitura, ma dati i bellissimi modelli che si possono trovare in commercio, il fine ultimo può anche essere di tipo artistico. Lo spessore delle mattonelle è oggi abbastanza ridotto e sempre inferiore ai 2 cm. Le forme possono essere davvero tantissime ed ispirarsi a molte figure geometriche (prime tra tutti il rettangolo, il quadrato e l'esagono). Anche le dimensioni, considerate per ogni lato, variano e partono da circa 15 x 15 centimetri. Lo stesso discorso vale per i materiali con cui sono realizzate, come ad esempio il marmo, la ceramica ed il cemento. Le mattonelle sono realizzate con un impasto a base di argilla e sabbia con presenza di quarzo.
mattonelle in gres

Pacco da 50 Mattonelle Messicane Talavera Fatte a Mano da 5 cm: Los Florals

Prezzo: in offerta su Amazon a: 45,95€


I vari tipi di mattonelle

Vari modelli di mattonelle Come detto in precedenza, le mattonelle sono realizzate mediante un impasto che prevede di mescolare tra loro l'argilla e la sabbia a base di quarzo. Successivamente avviene la cottura ad altissime temperature (comprese sempre tra i 1000 e i 1200 gradi) per un lasso di tempo che può andare da 30 a 60 minuti. Più sono alte le temperature, maggiore sarà la resistenza delle mattonelle realizzate. La classifica delle tipologie di mattonelle è fatta in base alla resistenza della mattonella stessa. Le mattonelle in cotto sono bianche o rosse (a seconda della quantità di ferro presenti). Le mattonelle cosiddette monocottura sono tra le più economiche perché la particolare tecnica di lavorazione cui sono sottoposte le rende suscettibili a vari difetti. A queste si contrappongono la mattonelle in bicottura. Tra le tipologie più apprezzate sicuramente il gres porcellanato sia smaltato che in massa e con minimo assorbimento idrico.

  • Piastrelle in travertino Le piastrelle sono caratterizzate da uno spessore compreso in linea di massima fra i 4 e i 15 mm e possono avere le forme più disparate: dal quadrato all'esagono, dal rombo al rettangolo. Talvolta può...
  • Posa in opera di un massetto Per realizzare un pavimento a regola d'arte non è sufficiente riuscire a mettere in posa con professionalità mattonelle, piastrelle o parquet. Il segreto per avere un pavimento uniforme e piano, già p...
  • Pavimentazione in gres porcellanato Il gres porcellanato è uno dei materiali più adoperati nell'edilizia moderna poiché non si graffia, non si deteriora facilmente e ha un aspetto particolarmente gradevole alla vista. Viene commercializ...
  • Varie tipologie di piastrelle adesive Le mattonelle adesive vengono realizzate quasi sempre in PVC. Presentano numerosi vantaggi rispetto alle piastrelle tradizionali in quanto permettono di effettuare una posa estremamente semplice anche...

BHF, 2604-21260, 2604-21.260 ardesia, mattonelle, muratura, struttura a vista

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,58€


Come si tagliano le mattonelle

mattonelle di grandi dimensioni In base a come si presenta il luogo da rivestire può essere necessario tagliare le piastrelle. Questo avviene specialmente in corrispondenza dei perimetri di muri e pavimenti. Ma come si tagliano le mattonelle? Benché a vedersi possa sembrare semplice, è sempre bene che quest'operazione sia fatta da qualcuno in grado di maneggiare gli strumenti necessari che, se usati impropriamente, possono davvero fare molto male. Per il taglio delle mattonelle si possono seguire due differenti tecniche, in base principalmente allo spessore della mattonella stessa. Per quelle più fini e meno dure si procede ad incidere la piastrella con un apposito strumento. Premendo in corrispondenza dell'incisione avviene il taglio. Per le mattonelle più dure si utilizza il disco diamantato che ruotando ad altissime velocità riesce a tagliare la mattonella in maniera immediata.


La posa delle mattonelle

Operai che posano delle piastrelle Si parla di posa delle mattonelle nel momento in cui le mattonelle stesse vengono fissate al pavimento o al muro in maniera definitiva. Un tempo per realizzare quest'operazione si utilizzava la cosiddetta tecnica del fresco su fresco. Si faceva un composto formato da sabbia e cemento bagnati con la giusta quantità di acqua. Le piastrelle preventivamente bagnate vi venivano poggiate sopra e livellate con una leggera pressione. Si terminava versando acqua sul pavimento e riempiendo poi le fughe. Oggi, invece, si usa il massetto, un prodotto pronto che funge da collante e garantisce ottimi risultati. Le fughe vengono realizzate di spessore differente in base alla mattonella. Questo metodo è più efficace perché garantisce una sicura aderenza, scongiurando il rischio che in qualche punto il cemento non faccia presa e quindi la mattonella risulti non fissata correttamente.


Come scegliere le mattonelle per esterni

Terrazzi, balconi e giardini necessitano di mattonelle ben specifiche. Quelle che si utilizzano per la pavimentazione degli interni, infatti, non vanno bene. Come scegliere le mattonelle per esterni nel modo migliore? Il parametro più importante su cui basarsi è la destinazione d'uso ricordando che l'armonia con gli ambienti interni va comunque sempre mantenuta. Anche il clima delle zone dove si vive va tenuto in considerazione. Per le zone soggette a gelo è meglio optare per mattonelle più resistenti, per quelle dove piove molto è bene scegliere mattonelle che non assorbano acqua. Tra i materiali più gettonati per gli esterni si colloca il gres porcellanato che resiste agli urti, alle abrasioni, ai graffi. Moltissimi sono i modelli disponibili, capaci di accontentare proprio tutti i gusti. Anche le mattonelle in cotto sono una buona alternativa, così come quelle in calcestruzzo.


Mattonelle: Come scegliere mattonelle per interni

mattonelle moderne per interno Le mattonelle dedicate agli interni sono altrettanto importanti. Esse parlano dei nostri gusti già dal primo passo che gli ospiti faranno in casa. Ma come scegliere correttamente le mattonelle per interni? Le principali tipologie di mattonelle sono in marmo, in ceramica o in gres porcellanato. Le differenze si possono riscontrare nella forma e nelle dimensioni ricordando sempre che se da un lato è assolutamente vero che bisogna seguire i propri gusti personali è anche vero che le mattonelle devono saper rispecchiare il luogo in cui sono posizionate. Ciò vuol dire, ad esempio, che piastrelle specificatamente indicate per ambienti come il bagno, non possono assolutamente essere usati in salotto o in cucina. Tutti i negozi specializzati suddividono esattamente le piastrelle in base alla destinazione delle stesse. Riferendosi esclusivamente a quelle per interno, dunque, non si avrà alcun problema ad effettuare la scelta giusta.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO