Facciata ventilata

Che cosa sono le facciate ventilate

La facciata ventilata consente di applicare alle pareti esterne di un fabbricato un particolare tipo di rivestimento applicato a secco. Si usano pannelli abbastanza spessi, che tuttavia non aderiscono perfettamente alla struttura e alla parete di tamponamento. Infatti la facciata ventilata si caratterizza per la presenza di un'intercapedine tra il rivestimento e la parete: questa favorisce la traspirazione dell'edificio attraverso la circolazione naturale dell'aria all'interno di questo spazio. Il ricambio dell'aria avviene grazie alle aperture alla sommità e alla base della facciata ventilata e che permettono la realizzazione di un ricircolo naturale. L'adozione di una facciata ventilata consente di avere numerosi vantaggi: in primo luogo si migliora il comfort ambientale, in quanto l'ambiente è protetto dall'umidità. Inoltre si evita l'accumulo di calore causato dall'irraggiamento solare.
Esempio di facciata ventilata

Profili facciata ventilata profilo di ventilazione, alluminio, larghezza 50 mm, imballo 2 x 60 m arrotolato = 120 m, sottostruttura, facciata ventilata, tetto, natura cartone

Prezzo: in offerta su Amazon a: 149€


Facciata ventilata: leggi e materiali

Facciate ventilate La facciata ventilata viene descritta all'interno della norma UNI 11018: si tratta di una facciata a schermo avanzato dalla struttura particolare. L'intercapedine deve essere progettata in maniera tale da consentire un effetto camino per la circolazione dell'aria. In base delle necessità giornaliere e/o stagionali l'effetto camino può essere realizzato in maniera naturale oppure artificiale. L'obiettivo, in ogni caso, è di migliorare complessivamente le performance termoenergetiche dell'edificio. Per ottenere risultati a regola d'arte è necessario mettere a punto un'attenta progettazione: i punti da considerare sono gli scambi termici e quali siano gli elementi costruttivi che assicurano il corretto ricircolo d'aria. Al tempo stesso vanno scelti con attenzione i materiali da adottare per i pannelli di rivestimento: si possono impiegare laminati plastici, pannelli compositi di alluminio, pannelli in laterizio, ceramica, metallo oppure vetro. I risultati estetici sono diversi da un caso all'altro.

  • Schema di parete ventilata La parete ventilata, anche detta facciata ventilata, è una particolare metodologia costruttiva dei muri esterni di un edificio. Generalmente questo tipo di costruzione viene sfruttata soprattutto nell...
  • Esempi di pareti divisorie mobili Le pareti divisorie mobili sono una soluzione progettuale molto usata negli ultimi anni nel settore dell'interior design. Il punto è che quando si affitta o si compra un'abitazione spesso non piace la...
  • Esempio di parete verde Le pareti verdi, spazi verticali su cui si coltivano piante e fiori, sono un'innovazione che attrae e che spinge i moderni designer a cimentarsi in opere vistose, peraltro molto apprezzate. In realtà,...
  • Pannelli divisori flessibili Per suddividere gli spazi interni di un'abitazione esistono diversi modi, più o meno impegnativi e costosi. I divisori mobili sono più economici e pratici rispetto alle classiche pareti in muratura e ...

Profili facciata ventilata 20 profili profili per ventilazione a angolo, alluminio, 30x40 mm, lunghezza 2,0 m, sottostruttura, facciata ventilata, tetto, ventilazione, perforato natura 200 pacco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 67€


Facciata ventilata vantaggi

Soluzione per ventilare la facciata Evoluzione del cosiddetto sistema a cappotto, la facciata ventilata consente di sopperire agli svantaggi di questa soluzione, permettendo una grande traspirabilità della parete. Al tempo stesso unisce al miglioramento del benessere abitativo un grande risparmio energetico: infatti i pannelli garantiscono un isolamento continuo e omogeneo della facciata. Si eliminano così i ponti termici, mentre la struttura multistrato degli elementi consente di mettere a punto un processo di ventilazione continuo. L'umidità in eccesso viene eliminata, si limita notevolmente la dispersione termica invernale e si contribuisce in maniera rilevante al raffreddamento dell'ambiente durante l'estate. Inoltre la facciata ventilata a regola d'arte è leggera, facile da pulire e curare (si tratta di un sistema modulare) e dura a lungo nel tempo.


La facciata ventilata in cotto

Facciata ventilata in cotto La facciata ventilata può anche essere realizzata impiegando materiali particolari, ad esempio il cotto. In questo modo si possono ottenere effetti estetici di notevole valore, grazie al particolare colore del materiale ceramico. Per realizzare una facciata ventilata in cotto, comunque, bisogna impiegare pannelli speciali, sottoposti a un trattamento che consente loro di sopportare senza rimanere danneggiati l'azione degli agenti atmosferici (pioggia, grandine, gelo, vento, neve), dello smog, delle alte e basse temperature e degli sbalzi termici. Al tempo stesso i pannelli non si scoloriscono per effetto dei raggi ultravioletti del sole. Inoltre la facciata ventilata consente un notevole isolamento termoacustico grazie alla composizione a strati dal differente peso, al sistema modulare, ai giunti fra i pannelli, all'isolante termico e all’intercapedine d'aria. Il cotto, poi, è un materiale che attutisce sia i rumori esterni che quelli prodotti dalla grandine e dalla pioggia.




COMMENTI SULL' ARTICOLO