Tegole olandesi

Le tegole: una storia lunga secoli

Fin dalla preistoria l'uomo ha prestato particolare attenzione alla copertura delle proprie abitazioni intuendo che fosse la parte più critica dal punto di vista strutturale e dell'isolamento termico. Inclinando più o meno le falde si garantiva, a seconda delle zone climatiche, il massimo vantaggio: coperture molto oblique dove copiose precipitazioni atmosferiche richiedevano un rapido deflusso delle acque, minima inclinazione dove il clima secco induceva a trovare sistemi per la conservazione delle acque meteoritiche. Quanto all'isolamento termico, gran parte dell'Europa puntò da subito su sovracoperture in cotto, in uso già quattromila anni fa, almeno nelle aree dove si poteva reperire il materiale argilloso. Il prodromo della tegola era conformato a mano ed essiccato al sole, solo successivamente, con l'avvento delle tecniche adeguate, i laterizi vennero cotti in forno. La tegola olandese nasce dall'incontro tra l'architettura antica e la tecnologia evoluta degli impianti moderni.
tegola olandese

ROUGHNECK - ROU64462 Attrezzo per rimozione tegole in Ardesia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,63€


Tegole olandesi: tutto l'effetto in un solo corpo

copertura con tegola olandese Negli ultimi 2000 anni le tegole si sono evolute, seguendo le esigenze tecniche ed architettoniche più disparate, adattandosi alle latitudini, migliorando le prestazioni, come la resistenza al gelo, e adattando la forma alla funzionalità o alla richiesta di particolari effetti grafici, servendosi di montaggio e manutenzioni sempre più agevoli. La tegola olandese si rifà all'antico manto di epoca romana composto da embrice, tegola piatta con bordo rialzato e funzione di canale, accoppiato con un piccolo coppo secondo la disposizione "maritata". Prodotta nei Paesi Bassi alla fine dell'800, riunisce in un unico corpo l'embrice e il coppo, avvalendosi della stabilità tipica delle coperture realizzate con tegole piane, rinforzato dall'incastro a doppia tenuta pur conservando l'effetto ondulato. Adatte ai climi ventosi, e conosciute anche con il nome del loro inventore, Ludowici, per sopperire all'obbligo di direzione di posa, sono prodotte con la parte piana sia a destra che a sinistra.

  • Tettoia realizzata in legno di notevoli dimensioni Le tettoie sono strutture che vengono utilizzate per coprire una parte all’aperto creando così degli spazi da utilizzare a seconda del caso e delle richieste. Esse possono essere di vario materiale te...
  • Vecchio tetto in tegole di ardesia I tetti tipicamente genovesi presenti in tutta la Riviera Ligure sono ricoperti da tegole in ardesia. L'ardesia estratta in Liguria conserva la sua colorazione nera satinata se adoperata in ambienti i...
  • Struttura tetto in legno ventilato Il tetto in legno ventilato è un sistema di copertura di un edificio che offre numerosi e consistenti vantaggi proprio a causa della sua struttura: innanzitutto migliora la durata di vita degli ambien...
  • Esempio di pannello coibentato per tetti Solitamente le coperture coibentate per tetti sono composte da lamine metalliche con del materiale isolante. I metalli contenuti in queste lamine sono diversi come il rame per la sua elevata resistenz...

Pannello OSB-3 in legno di pioppo resistente in ambienti umidi 12 mm - misure 125x250 - 125x125 - 62x125 cm (125x250 cm)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,91€




COMMENTI SULL' ARTICOLO