Cura piante grasse

Piante grasse da appartamento

Le varietà di piante grasse sono tante e molte specie possono essere tenute in appartamento. Di solito vengono scelte per la bellezza delle loro forme, ma anche perché si pensa che occuparsi di loro richieda poco tempo e poco impegno. In parte questo è vero, poiché la cura piante grasse è costituita principalmente da irrigazioni non molto frequenti, alle quali può essere aggiunto un fertilizzante nei periodi di vigore vegetativo. Non bisogna però pensare di dimenticarsi di loro, se si vuole che fioriscano, crescano e si mostrino in tutta la loro bellezza. Quando una pianta grassa viene trascurata, cerca di sopravvivere e spesso riesce a farlo per molto tempo, ma riduce la crescita, non fiorisce e non ha un aspetto florido. Con la giusta attenzione, invece, le succulente si adattano agli ambienti e diventano elementi di attrazione per la loro elegante bellezza. I fiori che producono sono spesso spettacolari, nelle forme e nei colori.
Composizione piante grasse

Test per Terreno, OLLIVAN 4-in-1 Smart Pianta Monitor, Pianta Nutrizione / Temperatura del Suolo / Umidità / Illuminazione Tester Con APP Application per Giardino, agricole, Prato, interni ed esterni

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,98€
(Risparmi 3,01€)


Scegliere e coltivare le piante grasse

Piante grasse Affinché la cura piante grasse sia semplice, bisogna partire nel modo migliore. Il primo passo fondamentale è quello di garantire alle piante grasse, di qualsiasi specie, un drenaggio perfetto che non faccia accumulare residui di acqua sulle radici, che potrebbero marcire. Per far questo è sufficiente porre molta attenzione quando si prepara il vaso, o anche il posto in giardino, che dovrà accoglierle. Sul fondo va sistemato uno strato di materiale drenante sufficiente a far defluire l'acqua. Può trattarsi di sassolini, cocci di un vaso rotto, conchiglie o ghiaia: l'importante è che siano messi in modo da non ostruire il foro di scolo, ma anzi impediscano alla terra, col tempo, di otturare le aperture. Questo è un primo accorgimento che permetterà di avere piante sane, anche quando le si annaffia a distanza di lunghi periodi e quindi in modo abbondante. Altro segreto per avere piante rigogliose con poco impegno è quello di sceglierle a seconda di quello che si può offrire loro. Sono tante le piante grasse: ce ne sono per balconi soleggiati, angoli a mezz'ombra, ambienti domestici, piccoli spazi o vasi pendenti. Scegliere tra le varietà quella più adatta garantisce buoni risultati.

  •  piantine di Lithops Le piante grasse da appartamento sono amate da moltissime persone per un motivo molto semplice. Di solito non richiedono cure particolari e hanno bisogno di pochissima acqua; per questo, in genere, so...
  • Piante grasse Praticamente quasi tutte le piante producono fiori e semi (tranne soltanto i muschi e le conifere). Questo vale anche per le piante grasse che, nonostante l'aspetto a volte poco "dolce", molto spesso ...
  • lithops Quasi tutte le varietà di piante grasse senza spine sono di origine asiatica o sudamericana. In queste specie le foglie effettuano la fotosintesi clorofilliana mentre tale compito è riservato al tronc...
  • Pianta grassa con tante radici Le piante danno sempre segnali di benessere o, al contrario, di qualcosa che non va. Uno sguardo dato con un po' di attenzione e si può capire quando il rinvaso delle piante grasse è necessario.Il pri...

Baisde Insetti Elettrica,Fulmina Zanzare Braccialetto repellente della zanzara Ammortizzatore sicuro della zanzara No Materiale chimico Repellente della zanzara Bambini adulti Bambini Donne incinte , 1

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,13€


Cura piante grasse: Concimare e annaffiare le piante

Pianta vaso Una volta sistemate le piante grasse in casa o in giardino, pur non essendo esse impegnative, bisognerà ricordarsi di annaffiarle periodicamente durante la stagione estiva. Il modo migliore per sapere quando è il momento di farlo è quello di osservare il terriccio: si bagna solo quando è asciutto. Durante i periodi molto caldi è comunque sufficiente una volta al giorno, anche per le succulente poste in pieno sole. Dalla primavera all'autunno, ogni due o tre settimane a seconda della specie, si aggiunge all'acqua un concime liquido apposito oppure, se lo si preferisce si concima con fertilizzante in granuli seguendo le indicazioni del produttore. Infine, la cura piante grasse prevede che si eliminino, quando ce n'è bisogno, foglie e rami rotti o ormai secchi e fiori appassiti. Una pianta tenuta "pulita" sarà meno soggetta all'attacco di funghi e marciume. Le cure piante grasse si limitano a queste poche attenzioni ed anche la moltiplicazione di questo genere di piante è molto semplice, essendo sufficiente, il più delle volte, separare i polloni dalla pianta madre, interrare una foglia o un ramo, oppure separare i cespi.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO