Conto termico

Che cos'è il conto termico

Il 31 maggio 2016 è entrato in vigore il cosiddetto "conto termico 2.0" che va a potenziare e a semplificare quelli che sono i meccanismi di sostentamento già introdotti tramite decreto nel dicembre 2012 e rispetto al quale propone comunque svariati rinnovamenti. Ma cos'è, esattamente, il conto termico? E' una particolare forma di contratto che propone interessantissimi incentivi per ogni intervento che vada ad incrementare l'efficienza energetica e la produzione di energia di tipo termico. Il tutto deve avvenire utilizzando esclusivamente una fonte rinnovabile. Il conto termico è stato pensato per le Pubbliche Amministrazioni, le aziende ed i privati. I fondi disponibili sono pari, in totale, a 900 milioni di euro di cui ben 200 sono dedicati esclusivamente al settore della Pubblica Amministrazione. Rispetto al passato vi è, ad esempio, l'aumento delle dimensioni degli impianti installati.
Opera del conto termico

KKmoon POS-5805DD Mini 58mm Bluetooth Ricevuta Stampante Termica Bill Biglietteria POS Stampa per iOS Android Windows

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49,99€


Gli incentivi previsti dal conto termico

Esempio di caldaia a condensazione Gli incentivi previsti dal conto termico si basano su differenti percentuali a seconda degli interventi che vengono effettuati e vanno da un minimo del 40 ad un massimo del 100%. L'incentivo del 40% spetta per isolare qualsiasi muro o copertura, così come per installare una schermatura solare o delle caldaie a condensazione e per l'illuminazione interna. Spettano incentivi pari al 50% agli interventi effettuati per gli isolamenti termici nelle zone E ed F. Tale percentuale sale al 55% se a questi ultimi tipi di lavoro si abbinano altri impianti, come ad esempio le pompe di calore. La percentuale del 65% è pensata per incentivare le spese da sostenere per i cosiddetti "Edifici ad energia quasi zero" o per pompe di calore e, in genere, qualsiasi impianto solare termico o caldaia. Il 100% spetta per sostenere la spesa per le Diagnosi Energetiche e per la cosiddetta "APE", ovvero Attestazione di Prestazione Energetica esclusivamente per le P.A.

  • Esempio di incentivi elettrodomestici Gli incentivi per elettrodomestici riguardano gli acquisti fatti per arredare case ristrutturate oppure oggetto di intervento per la riqualificazione energetica degli immobili. Infatti la legge di sta...
  • Pannelli fotovoltaici L'energia fotovoltaica è una delle energie rinnovabili più utilizzate, a confronto delle altre energie eco-sostenibili. All'estero è largamente utilizzata anche l'energia geotermica, con l'installazio...
  • Norme per risparmio energetico Le norme per il risparmio energetico hanno lo scopo di incentivare la riduzione dei consumi di combustibili fossili e di conseguenza si pongono l'obiettivo di abbattere le immissioni di sostanze inqui...
  • Pannelli solari I contributi fotovoltaico che lo Stato offre a coloro che hanno intenzione di installare un impianto sono molto convenienti; lo scopo è quello di produrre energia pulita, ridurre i costi delle bollett...

tessuto poliestere la tenda della doccia/ quaderno di isolamento termico bagno caldo/ conto del bagno/Aumentando l'ispessimento tenda bagno doccia-C

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22€


Essere ammessi agli incentivi del conto termico

Banconote di diverso taglio Se è vero che esistono dei fondi stanziati per chi aderisce al conto termico, lo è altrettanto che occorre percorrere un determinato iter burocratico per richiedere gli incentivi previsti dal conto stesso. Questi sono dedicati sia alle P.A. che ai privati. Nella prima categoria sono compresi anche gli ex IACP, ovvero gli "Istituti Autonomi Case Popolari", e le società cooperative dotate di iscrizione al rispettivo albo regionale. L'ammissione può essere richiesta direttamente o attraverso le cosiddette ESCo, ovvero società che si occupano di interventi mirati al miglioramento dell'efficienza energetica assumendosene pienamente i rischi e liberando la clientela finale da eventuali oneri. Da luglio 2016 le richieste di incentivi possono essere presentate esclusivamente dalle ESCo (in base a quanto stabilito dalla normativa UNI CEI 11352).


Conto termico: Come si accede

Banconote Vi sono due modalità distinte tra loro per poter accedere agli incentivi previsti dal conto termico. Si parla, infatti, sia di accesso diretto che di semplice prenotazione. L'accesso diretto prevede che entro 60 giorni dal momento in cui i lavori hanno avuto termine debba essere presentata la richiesta. Ciò vale tanto per i privati che per le P.A.. Per piccole apparecchiature (un generatore fino a 35 kW e un sistema solare fino a 50 mq) il percorso è un po' semplificato. I dati degli interventi effettuati vengono effettuati sul "Portaltermico" e qui verificati. La conferma avviene stampando il modulo e allegandovi il documento di identità (da inoltrare nuovamente a "Portaltermico"). La prenotazione (da presentare al GSE) è prevista per gli interventi ancora da realizzare. Viene concesso un acconto all'inizio del lavoro ed il saldo al termine.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO