Clematis

Come coltivare la Clematis

La Clematis si moltiplica per talea oppure con la semina. Nel primo caso bisogna prelevare le talee dalla pianta madre in estate e dai rami con almeno 2 gemme, poi vanno piantate in grossi contenitori di sabbia e torba e quando spuntano le radici mettere le piantine in piccoli vasi che andranno posizionati in luoghi riparati per tutto l'inverno. Mentre in primavera vanno trasferite in vasi più grandi e in autunno si possono mettere a dimora. La semina invece si effettua in marzo utilizzando naturalmente i semi di Clematide da posizionare in piccoli vasi. Quando spuntano i germogli si dovrà cambiare vaso preferendone uno più grande e in ottobre si potrà effettuare la messa a dimora delle piantine. Ma la Clematis si moltiplica anche per propaggine interrando i fusti in marzo. Le radici si svilupperanno nell'arco di un anno e in seguito gli stessi fusti andranno divisi dalla pianta originaria per essere messi a dimora da soli.
Clematis a dimora

Vallila ct000548 5140 – 2 "Clematis carta da parati, colore: grigio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 41,87€


Come annaffiare la Clematis

Clematis in vaso La Clematis può essere innaffiata regolarmente dalla primavera all'autunno, infatti predilige un clima piuttosto umido e un terreno fresco. Vive bene al sole, ma la base della pianta deve restare sempre all'ombra ed essere costantemente umida. Per questo motivo bisogna annaffiare abbondantemente per accontentare sia le radici superficiali che quelle più in profondità. In primavera poi se mancano delle precipitazioni importanti si consiglia di irrigare la bella Clematis anche tre volte ogni settimana. Mentre nel periodo estivo l'innaffiatura dovrà essere maggiore e più frequente, infatti si può distribuire acqua in abbondanza ogni giorno per evitare il più possibile dei momenti di eccessiva siccità. Ogni 10 giorni poi, unire all'acqua del concime specifico per le piante che producono fiori.

  • Fiori bicolore di Clematis Le piante erbacee e rampicanti di Clematis comprendono diverse specie che prediligono crescere in terreni freschi e sempre umidi. Per questo occorre irrigare spesso, a partire dalla stagione primaveri...
  • Varietà di nasturzio rampicante Il nasturzio rampicante è una pianta perenne caratterizzata da fusti che possono raggiungere anche i 2,5 metri di altezza. Le foglie verde smeraldo hanno una forma tondeggiante mentre i fiori sono mol...
  • Clematide rosa La Clematide rampicante è diffusa in Europa e in Italia, ed è particolarmente adatta per il giardino con la sua splendida fioritura che inizia in primavera e continua fino in autunno. Può arrivare anc...
  • Coltivazione ortensia rampicante L'ortensia rampicante è una pianta robusta, può essere coltivata in giardino ma anche in vaso. Ama terreni non acidi, ricchi di azoto, un buon concime organico all'inizio della fioritura permette sia ...

Vallila ct000547 5140 – 1 "Clematis carta da parati, colore: blu

Prezzo: in offerta su Amazon a: 43,31€


Come concimare la Clematis

Clematis blu La Clematis proviene dall’emisfero boreale e ama il clima temperato. Cresce spontaneamente in Europa, Asia e America del Nord e si presenta come una gradevole pianta rampicante dai fusti sottili. Preferisce un terriccio soffice senza troppa torba o argilla, ricco e drenato e ha bisogno di essere nutrita regolarmente per evitare una scarsa fioritura. Quindi procedere in autunno con l'apporto di stallatico da distribuire alla base della pianta. Inoltre si consiglia di concimare ogni due settimane con un fertilizzante liquido che contenga un alto valore di potassio. La potatura della Clematis deve essere effettuata in modo corretto per evitare di tagliare quei fusti necessari alla fioritura, e serve solo per contenere lo sviluppo perché generalmente questa pianta non si deve potare, ma sarà sufficiente togliere i rami secchi.


Esposizione e malattie della Clematis

Bellissimi fiori di Clematis La Clematis vive bene in zone soleggiate per poter avere il sole almeno qualche ora tutti i giorni, infatti se si posiziona la pianta in un luogo troppo all'ombra c'è il rischio di non vedere nessuna fioritura. Per ottenere una bella pianta rigogliosa si consiglia di tenere la base e le radici all'ombra, in una zona riparata dal vento. La Clematis sopporta bene il freddo, anche se in inverno perde tutte le foglie ed entra nel ciclo di riposo. I suoi parassiti più comuni sono gli afidi che attaccano le gemme, le lumache e poi le forbicine che rovinano le foglie e i tepali. Mentre tra le malattie che colpiscono più di frequente questa pianta rampicante si può citare il seccume che fa appassire inesorabilmente i germogli. Ma c'è in agguato anche il mal bianco che copre fiori e foglie di una muffa bianca.




COMMENTI SULL' ARTICOLO