Ortensia rampicante

Coltivazione

L'ortensia rampicante è una pianta robusta, può essere coltivata in giardino ma anche in vaso. Ama terreni non acidi, ricchi di azoto, un buon concime organico all'inizio della fioritura permette sia grandi infiorescenze che uno sviluppo importante di tutto l'apparato fogliare. Cresce bene sia in terreni sabbiosi e argillosi, che in quelli rocciosi. Può essere piantata in giardino, ma anche in vaso. Si tratta di una pianta ornamentale utilizzata per abbellire spazi sia esterni che interni. I vasi da utilizzare per questa pianta sono da scegliere tra quelli più grandi e capienti, meglio se di argilla per assicurare alle radici una temperatura ne troppo calda in estate, ne troppo fredda in inverno. Da valutare frequenti rinvasi poiché l'apparato radicale dell'ortensia rampicante è molto esteso e spesso, specie in aperto terreno, nuove piante si generano anche a distanza dalla pianta madre.
Coltivazione ortensia rampicante

Compo 1279112005 Concime per Rododendri con Guano, 1 kg, Marrone, 4.7x14.2x22 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,9€


Esposizione e irrigazione

Ortensia marciume radicale L'ortensia rampicante non ha esigenze particolari circa la sua esposizione al sole, può essere posizionata in pieno sole, in piena ombra o a mezz'ombra. In tutti i casi il suo sviluppo sarà imponente e le sue infiorescenze risulteranno grandi e molto colorate. Teme però le gelate dei periodi invernali, per questo si consiglia di proteggere la pianta ricoprendo sia il terreno con della pacciamatura sia il fusto con un telo trasparente. L'irrigazione deve essere fatta con acqua piovana, poiché neutra rispetto a quella del rubinetto che risulta più calcarea. Tuttavia nel caso si innaffi con acqua dura l'ortensia rampicante non mostrerà segni di sofferenza. L'importante è che non ci siano ristagni idrici, poiché come in tutte le piante causerebbero il marciume delle radici e la conseguente morte dell'ortensia rampicante. È una pianta forte adatta a chi non ha esperienze nel giardinaggio.

  • Varietà di nasturzio rampicante Il nasturzio rampicante è una pianta perenne caratterizzata da fusti che possono raggiungere anche i 2,5 metri di altezza. Le foglie verde smeraldo hanno una forma tondeggiante mentre i fiori sono mol...
  • Clematide rosa La Clematide rampicante è diffusa in Europa e in Italia, ed è particolarmente adatta per il giardino con la sua splendida fioritura che inizia in primavera e continua fino in autunno. Può arrivare anc...
  • Bouganvillea balcone I rampicanti da balcone sono piante che, grazie ad un sostegno, possono crescere verso l'alto, contribuendo a formare pergolati e spalliere o coprire ringhiere e strutture verticali. Di rampicanti ce ...
  • Edera rampicante Questo aggraziato sempreverde trae la sua origine dal nostro continente, oltre che da quelli africano e asiatico, e viene classificata nello specifico raggruppamento familiare delle Araliaceae. La pia...

Rubson - Power tabs Sensation zen 3 in 1, ricariche in pastiglia per deumidificatore, 2 pezzi da 300 g, profumo gelsomino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,06€


Ortensia rampicante: Malattie e rimedi

Malattie pianta rampicante L'ortensia rampicante è soggetta ad attacchi di parassiti come il mal bianco, gli afidi e la cocciniglia. Questi parassiti il più delle volte si sviluppano a causa della scorretta irrigazione, che risulta troppa o troppo poca. Il mal bianco si presenta come una sorta di polverina bianca, simile a lanugine, che ricopre la parte superiore delle foglie e dei fiori, se non curata causa l'avvizzimento della parte interessata e la conseguente morte di tutta la pianta. Il rimedio naturale in questo caso è l'irrorazione con una soluzione di acqua e zolfo. Il trattamento va ripetuto ogni 15 giorni fino a scomparsa definitiva del problema. Per gli afidi e la cocciniglia la soluzione è la potatura delle parti colpite e dell'irrigazione con una soluzione di acqua e cenere fino a completa scomparsa del problema.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO