Edera rampicante

Irrorazione e annaffiamento dell'edera rampicante

Questo aggraziato sempreverde trae la sua origine dal nostro continente, oltre che da quelli africano e asiatico, e viene classificata nello specifico raggruppamento familiare delle Araliaceae. La pianta arbustiva risulta diffusa in ogni angolo del pianeta e viene unanimemente apprezzata per l'intrinseca capacità di tingere e adornare giardini e aiuole, balconate e finestre. L'Edera rampicante esprimerà normali esigenze in materia di irrorazione. Andrà regolarmente e con costanza bagnata nel corso della stagione primaverile ed estiva, a frequenza mediamente settimanale, laddove gli annaffiamenti saranno congruamente limitati nella restante parte dell'annualità, ogni 15 - 20 giorni all'incirca. Nell'irroramento, si dovrà accuratamente evitare che il terreno rimanga intriso e inzuppato.
Edera rampicante

VERDELOOK Sempreverde® Point, Siepe Artificiale 1x3 m, Foglia edera, Decorazioni Giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,6€


Coltura e fertilizzazione dell'edera

Parete edera Rustica e resistente, l'Edera rampicante si adatterà ad ogni tipo di terreno, tuttavia andrà preferibilmente dotata di una terra non compatta, pregna di sostanze organiche e sufficientemente drenata. Con l'arrivo dei primi tepori primaverili, l'arbustivo dovrà essere annualmente sottoposto ad opere di potatura, finalizzate sia alla limitazione della sua tumultuosa crescita, sia anche al modellamento nelle forme preferite. La fertilizzazione dell'Edera rampicante sarà massimizzata nella fase vegetativa, con frequenze dipendenti dalla tipologia di concime prescelto. Il fertilizzante di natura solida, granulare dal rilascio progressivo, andrà somministrato trimestralmente, mentre quelli a natura liquida saranno impiegati ogni 15 giorni, dopo averli disciolti nell'acqua di annaffiamento.

  • Terrazze e giardini Le terrazze e giardini non sono necessariamente una contraddizione di termini: infatti anche questi ambienti possono essere dedicati alla creazione di composizioni di giardinaggio. In estate, soprattu...
  • Rami e foglie di Edera Il genere di piante denominato Edera o Hedera, appartenente alla famiglia delle Araliaceae, comprende all'incirca quindici specie. Il bacino del Mediterraneo è l'area geografica di diffusione, infatti...
  • Rosa di Natale bianca Se parte del proprio giardino oppure del balcone ha un'esposizione all’ombra, è pur sempre possibile coltivare piante verdi e fiori. Infatti non sono rare le varietà che non necessitano di essere espo...
  • Varietà di nasturzio rampicante Il nasturzio rampicante è una pianta perenne caratterizzata da fusti che possono raggiungere anche i 2,5 metri di altezza. Le foglie verde smeraldo hanno una forma tondeggiante mentre i fiori sono mol...

Relaxdays Set 2 Grigliati da Giardino per Rampicanti, in Metallo 180x50cm Design Arco e Cuore, ad Incastro, Verde Scuro, 180 x 50 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 69,76€
(Risparmi 3,86€)


Edera rampicante: Esposizione e patologie

Siepe edera La pianta sempreverde andrà posizionata in un habitat luminoso e assolato, possibilmente senza esposizione diretta agli irraggiamenti solari, nondimeno si adeguerà alla perfezione anche a luoghi parzialmente ombrosi. Normalmente, non temerà condizioni termiche avverse, né i gelidi rigori invernali, sino a temperature di qualche grado sottozero. L'Edera rampicante, in conclusione, potrà essere raramente interessata da fenomeni di disseccamento del fogliame, addebitabili alla poca umidità ambientale oppure al deficit di annaffiamento, nonché attaccata da insetti e parassiti, come ad esempio i tripidi. Si tratta di minuscoli insetti che si alimentano della linfa contenuta nelle foglie e nei germogli e che andranno contrastati attraverso l'utilizzo di specifico o anche universale insetticida.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO