Luci e lampade

Luci e lampade: come giocare con l'illuminazione

Il lighting designer è una professione sempre più diffusa. Questo perché l’illuminazione degli ambienti, che siano la propria abitazione, un locale o un ufficio, è sempre più importante. Infatti una casa è arredata con i mobili e gli elettrodomestici ma è possibile arredare anche con la luce poichè questa sottolinea ed esalta i pregi di un ambiente. La scelta di luci e lampade varia in base all’estetica della casa e all’arredamento scelto. Non solo, cambia anche rispetto a quali stanze vanno illuminate, all’effetto che si vuole ottenere e all’uso che ne viene fatto. Ogni stanza deve avere la sua illuminazione poiché ogni ambiente ha una funzione diversa: ad esempio in camera da letto si prediligerà una luce morbida e accogliente per incentivare il riposo e il sonno. Invece, nella sala da pranzo e in soggiorno sarà necessaria una luce intensa, mentre nella camera da letto dei bambini una sicura e funzionale.
Fila di lampadari

IENPAJNEPQN 2 ~ LED Tester 150mA Mini Handy Prova LED Box Tester for Light-Emitting Diode Lampadina della Lampada della Batteria Tester Pratico Dispositivo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,61€


Luci e lampade: il segreto è integrarle con l'architettura

Lampada a muro Il segreto per avere una casa ben illuminata è integrare luci e lampade con l’architettura dell’abitazione. Infatti è possibile integrare le fonti luminose fino a farle magicamente scomparire. Ma come? Si possono installare file di luci nascoste dietro il ripiano di una libreria, oppure led inseriti nelle fughe dei controsoffitti che, oltre a riproporzionare la stanza magari troppo alta, garantiscono una buona illuminazione. E ancora strip a bassa potenza a e filo pavimento che esaltino il volume del mobile. Le opzioni sono molteplici. Tuttavia, al di là di queste soluzioni, magari più tecnologiche e costose, le opzioni di luci e lampade per la casa sono tantissime. Dai faretti a muro o a incasso alle luci a led, dalle lampade da terra e a stelo come le piantane, alle luci da soffitto o da tavolo. E ancora dai classici lampadari posti al centro della stanza alle applique e plafoniere, che propongono soluzioni di illuminazione a parete.

  • La lucidatura del pavimento a parquet Tra i vari tipi di rivestimenti per pavimenti il parquet è quello più diffuso in Italia, tuttavia ne esistono diverse tipologie che impiegano numerose essenze diverse. Tra i legni più usati per i list...
  • Faretto alogeno orientabile I faretti alogeni hanno rapidamente sostituito le lampade a incandescenza: infatti sono particolari sistemi di illuminazione appartenenti a quest'ultima categoria. Tuttavia sono dotati di alcune carat...
  • Cristallizzazione del marmo Cristallizzare il marmo significa donare nuova brillantezza alle sue superfici. Lo stesso vale per la levigatura. Sono operazioni di manutenzione che è consigliabile effettuare con periodicità per ott...
  • Luci LED diurne Le luci LED per auto si stanno diffondendo sempre di più negli ultimi anni e sono apprezzate sia dal punto di vista funzionale che da quello estetico. Diverse vetture attualmente sul mercato sono dota...

RUNACC LED Lampada da Lavoro USB Ricaricabile Lampada Emergenza Faro LED Portatile Emergenza Faretto Pieghevole Faro da lavoro Lampada Esterni con Rotazione a 360 °

Prezzo: in offerta su Amazon a: 35,49€
(Risparmi 5,2€)


Come scegliere la luce migliore per ogni stanza della casa

Lampada da scrivania Premesso che ogni ambiente deve avere la propria tipologia di luci e lampade in base alla sua funzione, vediamo insieme quali sono le fonti di luce più indicate per le stanze della vostra casa. Ingressi, corridoi e disimpegni necessitano di una luce contenuta a patto che sia diffusa. L’opzione migliore sono quindi i faretti o le applique. Nelle stanze in cui si cui si passa la maggior parte del tempo, ossia salotti e soggiorni, è preferibile predisporre diversi interruttori e, di conseguenza più punti luce. In cucina invece la scelta migliore è il classico lampadario al centro a sospensione o a plafoniera per poter diffondere al meglio la luce in tutta la stanza. Anche in bagno è bene inserire un' illuminazione, installando però anche dei punti di luce localizzati e a bassa potenza magari nella zona della vasca e luci più nitide intorno allo specchio. Infine, in camera da letto, luogo del riposo, oltre al lampadario è necessario utilizzare anche una luce orientabile tramite un’applique o un faretto.


Qualche suggerimento

Soluzione curiosa di luci e piante Ecco qualche consiglio utile per sfruttare al meglio la luce:

- Luce non significa solo lampadario posto al centro della stanza, infatti con le luci a led si possono illuminare anche spazi inaspettati come il pavimento, il muro e gli angoli. In un'ottica anche di risparmio si possono utilizzare i faretti, che permettono di portare la luce nei punti più diversi, magari alternando luci calde e fredde

- È preferibile sfruttare il più possibile la luce naturale. Già in fase di costruzione è opportuno disporre la zona giorno a sud, visto che una stanza esposta in questo modo gode di luce tutto il giorno. Per correggere l’esposizione al sole si possono usare le lampadine dimmerabili

- Non bisogna eccedere con i punti luce poiché disorientano e possono non valorizzare le stanze

- Le luci colorate vanno usate con parsimonia: largo alla creatività e alla voglia di dare a ogni stanza una propria identità, tuttavia deve esserci una coerenza cromatica nei toni scelti e con il resto della casa

- È necessario tenere conto delle superfici: sono lucide o opache ? I colori dei mobili come restituiscono la luce ? Per ovviare a tutto ciò si possono utilizzare luci e lampade come abat jour o luci indirette




COMMENTI SULL' ARTICOLO