Costo termosifoni

Costo termosifoni in acciaio

I termosifoni in acciaio hanno un alto rendimento termico. L'acciaio inoltre è un materiale che ha una buona lavorabilità che permette di realizzare termosifoni funzionali anche dal punto di vista estetico. Tra i vari tipi di termosifoni in acciaio ci sono quelli tubolari non componibili, quelli a piastra oppure in acciaio inox. Il costo termosifoni in acciaio varia molto a seconda se si scelgono quelli ad elementi standard verniciati oppure quelli in acciaio inox. Il costo termosifoni indicativo per quelli in acciaio verniciato si attesta mediamente tra i dieci e i quindici euro, per ogni singolo elemento alto cento centimetri e profondo tra gli undici e i ventidue millimetri. I termosifoni in acciaio inox invece hanno un costo decisamente superiore. Per esempio quelli non componibili hanno dei prezzi che si aggirano tra i duecento e i trecento euro.
Termosifone in acciaio

Kraft Hertz® Benzina Generatore di corrente KH 1000 Upgraded Version. portatile, 650 W Potenza continua, max. 720 Watt di potenza 1,2 KW, 63 cm³ di cilindrata, Serbatoio da 4,2 L, 230 V cassetta di scarico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 98,89€


Costo termosifoni in alluminio

Termosifone in alluminio I termosifoni in alluminio hanno dei costi abbastanza contenuti. Riescono a riscaldarsi molto velocemente ma si raffreddano anche abbastanza in fretta. Sono termosifoni molto leggeri e resistono alla corrosione, la loro leggerezza permette un montaggio abbastanza semplice senza particolari difficoltà. Anche i termosifoni in alluminio possono essere composti da più elementi a seconda delle esigenze. A causa della loro rapidità di raffreddamento sono indicati per essere usati in ambienti di uso saltuario come gli uffici. In compenso però grazie alla velocità di riscaldamento permettono di ottenere un buon risparmio energetico e un migliore rispetto per l'ambiente. Il costo termosifoni in alluminio è molto vantaggioso, per esempio un elemento alto novanta centimetri costa mediamente dieci euro.

  • termosifone in acciaio I termosifoni in acciaio rappresentano una delle tre categorie di termosifone, o radiatore, che dir si voglia maggiormente usate negli impianti di riscaldamento attuali. Di recente invenzione, i primi...
  • Riscaldamento a termosifone Il clima italiano costringe la gran parte della popolazione ad installare in casa un impianto di riscaldamento; in alcune regioni il riscaldamento si usa solo sporadicamente, mentre in altre, soprattu...
  • Il termosifone Il termosifone rappresenta la parte finale dell'impianto di riscaldamento, infatti lo stesso cede calore riscaldando l'ambiente in cui è posizionato. Il suo funzionamento dipende da un impianto di tub...
  • risparmio con la termoregolazione Una corretta termoregolazione della casa sta alla base del risparmio delle nostre bollette. Si calcola che ogni famiglia italiana spenda mediamente una mensilità di stipendio all'anno per il riscaldam...

Kraft Hertz® Generatore di corrente, Diesel, benzina | Inverter, 3000 – 5500 Watt, 1 & 3 fasi, nero, 230.00 voltsV

Prezzo: in offerta su Amazon a: 449€


Costo termosifoni in ghisa

Termosifone in ghisa I termosifoni in ghisa sono i primi ad essere nati, sono molto pesanti e di grandi dimensioni. Tra i vantaggi troviamo quello relativo alla loro capacità di conservare il calore a lungo, anche dopo averli spenti. Questo grazie alla caratteristica tipica della ghisa a causa della sua struttura fisica. Tra gli svantaggi la necessità per l'accensione di acqua a una temperatura tra i sessantacinque e gli ottanta gradi, che è un valore molto alto. Quindi richiedono una grande quantità di energia per poter funzionare. Anche il tempo per riscaldare l'ambiente è molto lento. I termosifoni in ghisa sono però modulari, si possono aggiungere o togliere elementi a seconda del bisogno. Il costo termosifoni in ghisa si aggira mediamente tra gli otto e i dodici euro per elemento, risultano essere quindi molto economici.


Costo termosifoni elettrici

Termosifone elettrico I termosifoni elettrici diffondono il calore per convenzione e per irraggiamento. In pratica il calore si ottiene facendo passare la corrente attraverso una resistenza per riscaldare l'aria circostante che poi viene fatta circolare con delle ventole. Oppure il riscaldamento si può diffondere attraverso onde elettromagnetiche emanate dalla superficie riscaldata. Queste onde riscaldano i corpi perchè li raggiungono e li colpiscono, anche se a distanza. Sono adatti a riscaldare degli spazi non troppo grandi per essere integrati ad altri sistemi di riscaldamento. Questo perchè i consumi elettrici possono essere molto alti, si può facilmete arrivare a consumare oltre i 2 kw/h. Per contenere i consumi è sufficiente controllare la temperatura con un termostato evitando di tenerla troppo alta. Il costo termosifoni elettrici è legato alla loro potenza. Mediamente si spendono 75 euro per termosifoni di potenza pari a 800 watt, 135 euro per 1500 watt, 145 euro per 2500 watt.




COMMENTI SULL' ARTICOLO