La lamatura parquet

Rinnovate il vostro pavimento in legno con la lamatura parquet

Il parquet è sicuramente una tra le più affascinanti tipologie di pavimentazione che si possa desiderare nella propria abitazione, grazie alla sua bellezza e al senso di calore che sa trasmettere. Oltre a ciò, uno dei vantaggi che il parquet offre è sicuramente quello di poter essere riportato, nel caso di eccessiva usura, al suo originale splendore. Questo è possibile proprio perché il legno è un materiale che ben si presta a questo tipo di interventi, sfruttando due tecniche simili: la levigatura e la lamatura. Rispetto alla levigatura (che è più aggressiva sul parquet), il trattamento di lamatura è meno invasivo. Esso, infatti, rimuove solo la vernice superficiale e pochi decimi di millimetro di materiale, in modo da garantire l'eventuale ripetibilità dell'intervento. Un parquet prefinito, che ha uno spessore inferiore rispetto a quello del parquet tradizionale in legno massello, potrà essere rigenerato da 2 a 4 volte contro le 6 o 8 di quello tradizionale. Entrambi i trattamenti permettono di eliminare completamente macchie, aloni, graffi e qualsiasi altro segno accumulato negli anni di utilizzo.
Un operaio all'opera

Picobello, Set di riparazione per legno, parquet, laminati, mobili, scale, colori chiari, G61611

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,95€


Cosa fare dopo la fase di levigatura del parquet

Parquet con le fughe da stuccare Dopo la prima fase di levigatura, in cui vengono rimossi lo strato superficiale di vernice e un piccolo strato di legno vivo, si valuta la possibile presenza di scollamenti dei listelli, che vengono rincollati usando una colla trasparente. Successivamente si passa alla fase di stuccatura. Lo stucco, di un colore simile o uguale al colore del parquet (è una pasta formata da un collante più della segatura di legno) viene spalmato su tutta la superficie utilizzando una spatola. In questo modo si vanno a tappare le eventuali fughe che si possono essere formate durante l'utilizzo del pavimento. Lo stucco in eccesso viene rimosso utilizzando un abrasivo con una grana finissima e avendo l'accortezza di rimuoverlo seguendo la direzione delle fibre del legno. Dopodiché si passa alla pulizia finale, utilizzando delle aspirapolveri molto potenti in modo da avere la certezza di rimuovere ogni residuo. Fa seguito l'applicazione di un "primer" che da un lato permette il consolidamento di tutta la superficie e dall'altro rende il parquet più prono a far aderire la vernice. Si ottiene la superficie finale pronta a ricevere lo strato di finitura.

  • Perfetta lamatura parquet Un pavimento in parquet regala complessivamente all'appartamento un aspetto ricercato, elegante, caldo ed accogliente. Tuttavia, il tempo e l'usura possono alterarne l'originaria bellezza. Dopo qualch...
  • Parquet prefinito La prima cosa da prendere in considerazione per la scelta del parquet è la tipologia di pavimento. Il parquet può essere prefinito, prelevigato o in massello. Nel primo caso la posa è più rapida, i li...
  • Posa del parquet La posa in opera del parquet è un'operazione che può essere effettuata anche da non professionisti; è opportuno distinguere tra le diverse tipologie di posa: flottante, inchiodata ed incollata. Nel pr...
  • Posa in opera di un massetto Per realizzare un pavimento a regola d'arte non è sufficiente riuscire a mettere in posa con professionalità mattonelle, piastrelle o parquet. Il segreto per avere un pavimento uniforme e piano, già p...

Parquet Listone Italiano Di Rovere massiccio naturale - PRELEVIGATO LEGGERMENTE SPAZZOLATO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 106,63€


La finitura della lamatura parquet

Il parquet dopo la fase di lucidatura La fase di finitura non è altro che la verniciatura, fondamentale perchè è quella che determinerà il risultato estetico finale. Può essere realizzata con tinture ad olio, a cera, ad acqua o a solvente. Le prime tre sono naturali. La tintura ad olio permette al legno di traspirare, non ne ostruisce i pori e dona un aspetto molto caldo e naturale; richiede maggior manutenzione delle finiture a vernice ma meno di quelle a cera. Anche la tintura a cera lascia traspirare il legno e ne esalta colore e sfumature; richiede accurata manutenzione poiché può scurire nel tempo e va riapplicata periodicamente. Le vernici ad acqua hanno resistenza e caratteristiche ormai vicine a quelle a solvente ma non sono tossiche. La vernici a solvente sono molto resistenti ma in fase di applicazione rilasciano sostanze nocive per la salute; è possibile richiedere che vengano utilizzate esclusivamente vernici con marchio ″NMP free″ (libere da n-metil pirrolidone) e ″low voc″ (a basso contenuto di composti organici volatili). In questo modo si riducono al minimo i rischi per la salute. Utilizzando i solventi, si avrà anche la possibilità di scegliere tra diversi gradi di finitura: opaco, semilucido e lucido


La lamatura parquet: I costi

Lamatura parquet Prima di parlare dei costi veri e propri è bene fare alcune precisazioni: innanzitutto va verificato da personale qualificato quale sia il trattamento migliore per il parquet tra levigatura e lamatura, va valutata la necessità di sostituire listelli se troppo rovinati, se gli ambienti possano avere forme particolari o se vi siano oggetti che possano rendere molto difficoltosa l'operazione. Tutto ciò va tenuto presente per poter ottenere un preventivo congruo con il lavoro da svolgere. In linea di massima, il costo della lamatura parquet può variare fra i 18€/mq e i 25€/mq, in cui sono già inclusi materiali, attrezzature e il costo del personale qualificato. È sempre buona norma non accontentarsi del primo preventivo, ma richiederne diversi ricordando di prediligere le aziende che mandano il personale sul posto e che lo fanno gratuitamente. Altra accortezza è quella di andare a leggere su internet le recensioni di altri clienti o visualizzare le foto di lavori fatti precedentemente e di valutare sempre il rapporto costo e la qualità: molto spesso chi fa preventivi al ribasso utilizza materiali scadenti e personale non altamente qualificato.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO