Piastrelle in graniglia

Caratteristiche e vantaggi delle piastrelle in graniglia

Le piastrelle in graniglia nascono dalla fusione di un duplice strato di materiali: quello superficiale, più massiccio per le piastrelle destinate agli esterni, è realizzato con grani di marmo amalgamati con del cemento bianco, mentre il secondo strato è formato da cemento scuro mescolato con sabbia o con pietrisco. Gli strati sono legati da malta e da ulteriore cemento. Queste particolari piastrelle sono caratterizzate da un notevole impatto estetico: valorizzano enormemente gli ambienti in cui vengono installate, sia interni sia esterni, conferendo loro eleganza e raffinatezza. Sono anche resistenti all'usura, al calpestio e alle intemperie. Questi rivestimenti si contraddistinguono per un'eccellente durezza e compattezza e, con la corretta manutenzione, rimangono come nuovi anche dopo anni.
Pavimento di piastrelle in graniglia

GRES PORCELLANATO SMALTATO certificato MONOCIBEC TIME BEIGE cm. 33x33 (mq 1,11)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19€


Come applicare le piastrelle in graniglia

La lucentezza delle piastrelle in graniglia Per l'installazione delle piastrelle in graniglia è innanzitutto necessaria la preparazione del basamento in maniera adeguata: il substrato va infatti levigato, ripulito dalla polvere e privato di qualsiasi imperfezione. Questa operazione assicurerà una migliore tenuta del rivestimento, il quale aderirà perfettamente alla superficie. In seguito bisogna preparare la malta amalgamando calce, cemento, acqua e sabbia; una betoniera potrebbe rendere più semplice il processo. La malta deve essere stesa sul basamento con una spatola. A questo punto è possibile procedere con l'applicazione delle piastrelle, installandole in fila fino ad arrivare all'ingresso della stanza. Terminata la pavimentazione è necessario sigillare gli interstizi del rivestimento con ulteriore malta ed effettuare la lucidatura.

  • tavoli e sedie Arredare casa è un'avventura creativa, che può manifestarsi nella scelta dei mobili e dei complementi. In particolare, meritano la massima attenzione le scelte che interessano i tavoli e le sedie, ele...
  • Un esempio di domotica Nella domotica affluiscono numerose discipline, tra cui l'architettura, l'ingegneria edile, l'ingegneria energetica, l'automazione, l'elettrotecnica, l'elettronica e l'informatica. Come abbiamo detto,...
  • Quadro moderno Importanti e sfiziosi elementi d'arredo, i quadri, si rivelano l'espediente migliore per arricchire con stile ogni stanza, conferendo vitalità e colore ad una parete altrimenti vuota. Indipendentement...
  • Esempio di studio in casa Avere uno studio in casa è diventato sempre più importante negli ultimi anni, anche in ambito lavorativo. Infatti, fino a qualche anno fa questa zona era pensata essenzialmente come un ambiente dove b...

FoLIESEN 2292020 - adesivi per piastrelle, per cucina e bagno, PVC, Dekor Greydi, 30 pz

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,02€
(Risparmi 2,31€)


Piastrelle in graniglia: Costi e manutenzione delle piastrelle in graniglia

Questo tipo di rivestimento è realizzabile ad un costo stimato intorno ai 45-50 euro per metro quadro. La manutenzione, inoltre, sarà piuttosto rapida e semplice. Si suggerisce di pulire quotidianamente le piastrelle in graniglia con un comune aspirapolvere oppure con una scopa dalle setole morbide. Due o tre volte alla settimana bisogna utilizzare un detergente non aggressivo opportunamente diluito, risciacquando fino a quando l'acqua nel secchio non appare del tutto limpida. La lucidatura è assolutamente consigliata, in quanto ripristina lo splendore originario della superficie trattata facendola apparire come nuova: questa operazione, tuttavia, non deve essere troppo frequente per non danneggiare il colore del pavimento. Si sconsiglia invece di passare la cera, la quale renderebbe le piastrelle scivolose.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO