Verniciatura a polvere

Le caratteristiche e i vantaggi della verniciatura a polvere

La verniciatura a polvere prevede l'applicazione di una pellicola plastica colorata su superfici di metallo sia per proteggerle dagli agenti atmosferici e chimici che per difenderle dalla corrosione e decorarle. La tinta è una polvere a base di materie plastiche o resine sintetiche applicate con uno spruzzatore o una pistola in forma liquida così che possano legarsi alla superficie metallica. A differenza della verniciatura tradizionale, quella a polvere permette di ottenere diversi vantaggi: è meno inquinante, non si deve stendere e si può applicare in maniera personale e in strati più spessi senza troppe difficoltà. La verniciatura a polvere consente al colore di aderire alla superficie per effetto elettrostatico; quindi si mette l'oggetto verniciato in forno così che la tinta fonda realizzando uno strato aderente polimerizzato.
Verniciatura a polvere

Hot sale 2016 new portatile con verniciatura a polvere di 03-5 UK/EU 220-240 V

Prezzo: in offerta su Amazon a: 159,99€


Come effettuare la verniciatura a polvere

Esempio di verniciatura a polvere Per effettuare una verniciatura a polvere a regola d'arte bisogna prima di tutto valutare di che materiale è fatto l'oggetto che si vuole tinteggiare così da scegliere la polvere più adatta. Infatti in commercio se ne trovano di diversi tipi a base di polimeri termoplastici o termoindurenti che possono legarsi meglio o peggio ai diversi tipi di metalli. A questo punto si devono smontare tutte le parti lubrificate e filettate dell'oggetto. Inoltre vanno tolte tutte le parti che non si vogliono verniciare. È un passaggio fondamentale perché la verniciatura a polvere si attacca a ogni superficie e quindi le parti saldate, i dadi, i bulloni e i cuscinetti si rovineranno se non messe da parte precedentemente. Ora usate solventi chimici e carta vetrata per pulire bene la superficie metallica da sporco e ruggine: sono strumenti che funzionano anche per oggetti in lega, acciaio, alluminio e magnesio.

  • Trattamento con vernice epossidica Definita anche tinteggiatura a polvere, la verniciatura epossidica è un particolare trattamento che viene eseguito principalmente su oggetti e manufatti metallici. Molto spesso viene utilizzata per do...
  • verniciare moto Per eseguire bene la verniciatura della moto si deve operare in un luogo chiuso, senza polvere, ben arieggiato, ma non ventilato. Dovrà esserci un pavimento da coprire con teli o giornali, e le pareti...
  • Diversi pigmenti colorati In tempi di crisi, è bene sapere come destreggiarsi nei lavori domestici, in quanto ciò, permette di risparmiare una bella somma di denaro. Tinteggiare casa o rinfrescare il colore del proprio apparta...

3M 4279C Respiratore per Gas, Vapori e Polveri, Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,9€
(Risparmi 13,09€)


L'applicazione della polvere per la verniciatura e la cottura

Verniciatura a polvere Una volta pulito bene il metallo, si effettua la verniciatura a polvere vera e propria, applicando la polvere sull’oggetto. Si usa uno strumento che dia una carica elettrostatica alla polvere come uno spruzzatore o una pistola. Fate attenzione che sullo strato di tinta non si spazzi o si soffi prima che solidifichi, altrimenti parte della polvere cadrà e non si avrà una copertura totale. Adesso bisogna far asciugare la verniciatura a polvere mettendo l'oggetto in forno. In alternativa si può usare una fonte di calore senza fiamma come una lampada a infrarossi. La temperatura dipenderà dalla polvere usata, ma in genere oscilla tra i 175 e 190° C e il tempo di cottura varia dai 10 ai 15 minuti. Poi si deve solo lasciar raffreddare l'oggetto. Ricordatevi che nel forno usato per far asciugare la vernice non si deve mai più cucinare.


Verniciatura a polvere: L'uso della verniciatura a polvere e i materiali

Cancello verniciato a polvere I risultati della verniciatura a polvere dipendono, dal punto di vista della resistenza all'usura e della durata, dalla fase della preparazione della superficie prima di applicare lo strato verniciante. Infatti, se la preparazione e la pulizia non sono adeguate ed eseguite a fondo, è molto frequente la formazione di bolle, sfogliature e screpolature di varia intensità sulla superficie trattata. Le finiture degli oggetti verniciati sono ottime, tuttavia la brillantezza della vernice non è come quella delle tinte liquide. La verniciatura a polvere è molto usata a livello industriale proprio perché è di facile applicazione e cancella il problema dei solventi. In più, anche se è usata in prevalenza sulle superfici di metallo, si può applicare anche all'alluminio, al vetro, al MDF (è un tipo di pannello derivato dalla lavorazione del legno e l'acronimo significa medium density fibreboard) e ai metalli zincati.



COMMENTI SULL' ARTICOLO